È tornata l’ora legale: come reagire e prepararsi alla nuova settimana lavorativa

ora legale

Sono trascorsi sette mesi da quando abbiamo messo indietro le lancette degli orologi per l’arrivo dell’ora solare, ma ora è tempo di cambiare e rimettere in avanti gli orologi di un’ora per il ritorno dell’ora legale.

Questo meccanismo, consentirà di risparmiare circa 562 milioni di kilowattora, quantitativo corrispondente al fabbisogno medio annuo di circa 200 mila famiglie, secondo l’operatore Terna. Tutto questo grazie al fatto che sfrutteremo maggiormente la luce naturale proveniente dal sole.

Ma cosa comporta l’ora legale per il nostro equilibrio e la nostra salute? Certamente lo sfasamento c’è, ma più o meno corrisponde al jet lag che subiremmo in un viaggio in una capitale europea, come Londra ad esempio (un’ora indietro) o Atene (un’ora avanti).

Tuttavia, il nostro corpo, qualche piccola problematica la subisce. Anzitutto, si è dormito un’ora di meno tra la notte di sabato e quella di domenica. Ma è un po’ tutto l’orologio biologico che va risistemato. E soprattutto bisogna prepararsi al meglio per l’attività lavorativa della settimana che va ad incominciare.

Iniziare oggi con un breve riposo pomeridiano non sarebbe male. Un’ora, al massimo un’ora e mezza, di sonno consentirebbe di recuperare subito l’ora persa questa notte. Il pranzo di oggi e dei prossimi due o tre giorni, sarebbe meglio non fosse troppo pesante, il che non vuol dire che dovrete mangiare un’insalata! Un primo e un contorno, con un po’ di frutta di stagione andranno più che bene; a cena, è preferibile un secondo di carne (meglio vitella o pollo), accompagnato dalla verdura.

Domattina, cercate di dormire il più possibile. Mettete la sveglia cinque minuti dopo il solito orario ed evitate di andare… troppo velocemente. Gustatevi una buona e sana colazione e poi al lavoro!

Pianificate la vostra settimana nei minimi dettagli cercando di non appesantirvi di un carico eccessivo di lavoro. Soprattutto nella giornata di lunedì, mettetecela tutta per non stressarvi! Rilassatevi e, se potete, cercate di uscire dal lavoro con un po’ di anticipo, ritagliandovi così un po’ di spazio per una bella camminata all’aria aperta o per andare in palestra.

Basterà seguire questo iter per 3-4 giorni e vedrete che l’arrivo dell’ora legale non rappresenterà un grande ostacolo da sormontare.

 

 

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] È tornata l’ora legale: come reagire e prepararsi alla nuova settimana lavorativa  Uomo&Manager […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *