Economia dell’amicizia: ecco come si sta sviluppando

Fare business è sempre più facile, ma per qualcuno non potrebbe esserci momento migliore. Lo sviluppo dei social network, presenti ormai in massa sui nostri smartphone e sui nostri device in genere, ha favorito un nuovo tipo di “contatto diretto”, non più face to face, bensì virtuale. In questa nuova dimensione sembra in crescita quella che viene chiamata economia dell’amicizia. Ma cos’è?

Si tratta di un nuovo modo di fare business, che ha lo scopo principale di creare un rapporto diretto e personalizzato fra utenti e commercianti. È quindi il peggior nemico di un eCommerce tradizionale, che per natura non crea nessuna relazione personale. Con le app amiche, il cliente comunica direttamente con il rivenditore, creando quindi un rapporto di fiducia e amicizia già nella prima fase dell’acquisto. Le app amiche presenti sul mercato hanno già superato i 10 milioni di download e le città coinvolte aumentano quotidianamente [Fonte: Institute for the Future].

Secondo Marketo, il 79% dei consumatori tiene in considerazione solo le società che mostrano interesse verso di loro e il 70% dei clienti basa le proprie valutazioni sull’essere stato considerato a sufficienza durante il percorso d’acquisto. Oltre a questo, secondo PwC, il 94% dei clienti fa un’analisi approfondita online ancora prima di comprare, con il 20% che non prescinde dalle recensioni. Sempre secondo Marketo, il 62% delle persone è raggiungibile a tutte le ore tramite i device di cui sopra.

Insomma, l’economia dell’amicizia sta facendo mutare il potere commerciale verso i consumatori. Con una singola ma importante differenza: in un universo in cui la convenienza di prezzo sembrava farla da padrone, con l’economia dell’amicizia la personalizzazione e la qualità del servizio sono chiavi di valutazione importantissime per i clienti (Fonte: Institute for the Future).

Una case history interessante è quella di Xtribe, app italiana che permette la compravendita rapida e sicura di prodotti e servizi fra privati, e fra privati e attività commerciali presenti sul territorio. L’app include più di 5000 negozi fra Milano, Roma, Londra e New York (dove presto sarà quotata al Nasdaq). A questo proposito, Xtribe ha la peculiarità che il venditore possa essere contattato in maniera diretta tramite la app. Il risultato? Si andranno a sviluppare dei rapporti umani ancora prima di conoscersi fisicamente, avendo la possibilità di interagire e di chiedere ulteriori informazioni tramite la app. Gli apprezzamenti per Xtribe sono già tanti, con più di 500.000 download e un’espansione annuale del 50%, molto alta.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *