Fitness: 5 consigli per realizzare i vostri buoni… propositi!

Tra una riunione e l’altra, in pausa pranzo, dopo il lavoro, non ci stancheremo mai di dirlo, dovete assolutamente trovare del tempo per dedicarvi alla cura del vostro corpo facendo un po’ di fitness. Anche quest’anno è arrivato il momento in cui ci si ritrova carichi di energia e buoni propositi da realizzare nei prossimi 12 mesi.

Per un motivo o per l’altro però, l’entusiasmo, dall’impennata dell’1 gennaio, subisce ben presto un crollo drastico. Perché? Le motivazioni possono essere le più svariate: c’è chi si pone obiettivi irraggiungibili, chi segue la massa senza valutare le proprie esigenze e capacità personali, chi si pone troppi obiettivi tutti in una volta senza concentrarsi su uno solo, chi si incaponisce sul risultato finale senza apprezzare i piccoli miglioramenti e finisce per demoralizzarsi.

Gympass, leader mondiale nell’ambito dello Sport Corporate Benefit, a favore della salute e della qualità della vita, ha individuato alcuni accorgimenti per non perdere di vista l’obiettivo e trasformare in realtà quelle che a inizio anno erano solo buone intenzioni.

 

  1. Datevi obiettivi raggiungibili. Avere delle scadenze o dei traguardi intermedi da raggiungere è un’ottima strategia che consente di mantenere alta la motivazione e la forza di volontà. Che si tratti di arrivare ai 10 Km – prima della mezza maratona, di sollevare i 20kg – prima dei 50kg, o di realizzare perfettamente gli asana di base – prima di arrivare al corso avanzato di Yoga, avere degli obiettivi realizzabili da rispettare può essere d’aiuto. Monitorare i progressi ci fa restare concentrati sull’obiettivo, ci aiuta a capire se si è sulla strada giusta e la gratificazione che ne deriva ci spinge ad andare avanti e a non mollare!
  2. Fate sport in compagnia. Avere appuntamento con qualcuno per la sessione di training aumenta la possibilità di restare fedeli ai programmi di allenamento. Non è in gioco solo una promessa che abbiamo fatto a noi stessi, ma anche un impegno preso nei confronti delle persone che
  3. Inoltre, fare sport in compagnia aumenta le interazioni sociali. Per esempio, allenarsi con i colleghi non solo aiuta a stringere rapporti interpersonali, ma crea un clima migliore anche sul posto di lavoro.
  4. Focalizzatevi sui benefici del post allenamento. Trovare la giusta motivazione per iniziare l’allenamento non è sempre facile, soprattutto durante l’inverno quando le giornate sono corte e il clima è ancora rigido. Pensate, però, a come vi sentirete bene dopo il workout. La sensazione di benessere che vi accompagnerà per il resto della giornata vi ripagherà della fatica fatta. Diversificate l’allenamento. Anche i più volenterosi possono avere un momento di cedimento, sconfortati magari da un momento di noia. Ma se nuotare ti ha stancato, perché non provare un corso di Zumba, di Crossfit o di Pilates? Diversificare l’allenamento non solo è stimolante, ma può rivelare piacevoli scoperte!
  5. Divertitevi! Fare qualcosa che ci diverte aiuta moltissimo a trovare la motivazione necessaria per essere costanti nel tempo e ci aiuta a farlo meglio! Scegliete allora attività che pensate possano piacervi, che una volta terminata la sessione non vedrete l’ora che arrivi la prossima. E’ questo il miglior modo per continuare fino ai prossimi buoni propositi!

“Non esiste uno sport universale che vada bene per tutti, c’è chi non vede l’ora di scaricare lo stress prendendo a pugni il sacco da boxe e chi, invece, preferisce ritagliarsi del tempo tutto per sé concedendosi una lezione di Pilates” ha dichiarato Andrea Bandini, Managing Partner di Gympass Italia. “Per non correre il rischio di abbandonare alla prima difficoltà e venire a meno alla promessa fatta a noi stessi, è quindi molto importante scegliere un’attività che rispecchi la nostra personalità e i nostri gusti. Riuscire a praticare attività fisica con regolarità e costanza ci consente sì di curare il nostro corpo e ottenere così una forma fisica migliore, ma anche di svagare e rilassare la nostra mente!”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *