I manager e l’investimento in Bitcoin

bitcoin

I manager e professionisti stanno sempre di più iniziando a fare attenzione ad un nuovo mercato in fase di grandissima espansione, quello del Bitcoin. Del resto, non è più un segreto se il prezzo del Bitcoin ha quest’anno raggiunto un rendimento di oltre il 200%, mentre invece i rendimenti degli Hedge Fund hanno una media che si attesta intorno al 3.5% annuo.

Nonostante investire in bitcoin stia diventando estremamente conveniente, le figure professionali di spicco come i manager, si considerano ancora generalmente riluttanti ad investire nel Bitcoin e nelle criptovalute in generale.

I motivi sono che si tratta di un investimento che ha ancora moltissima volatilità e quindi un certo scetticismo tra gli investitori più esperti.

Si potrebbe pensare che l’estrema volatilità non si addica ai manager, ma in realtà il Bitcoin sta continuando a smentire tutti, con delle performance da capogiro per tutti gli investitori.

Tuttavia il Bitcoin non è da considerarsi soltanto un ottimo metodo di investimento, ma un metodo per abbracciare i tempi che cambiano. Un manager, sia di una grande azienda o del negozio sotto casa, dovrebbe iniziare ad apprezzare i benefici di questo nuovo metodo di pagamento.

I vantaggi del Bitcoin per i consumatori e per i negozianti

Andiamo subito al sodo, e iniziamo a parlare dei vantaggi tangibili del Bitcoin, la moneta digitale in grado di risolvere gran parte dei problemi di cui attualmente le valute classiche soffrono.

Il Bitcoin offre prima di tutto una grande libertà nei pagamenti. È possibile inviare e ricevere denaro nel mondo in qualsiasi momento. Non ci sono giorni in cui la rete “va in ferie” oppure altre tipologie di limitazioni quando si tratta di trasferire il proprio denaro.

Bitcoin offre la massima sicurezza possibile, e consente ai clienti di fare shopping con commissioni prossime allo zero, e ai venditori di vendere liberamente e gratuitamente senza dover pagare percentuali (come invece accade per le classiche carte di credito o Paypal).

I pagamenti con il Bitcoin possono essere finalizzati senza bisogno che le informazioni personali vengano associate con il pagamento stesso. Bitcoin protegge quindi dal furto d’identità. È possibile criptare il proprio portafoglio per la sicurezza dei propri soldi.

Tutte le informazioni contenute all’interno della rete sono completamente trasparenti, grazie alla blockchain. Tutte le transazioni finalizzate sono disponibili ad essere viste da tutti. L’indirizzo pubblico è visibile ed inoltre le info personali non sono collegate alla rete, e questo consente quindi di verificare le transazioni del Bitcoin in ogni momento.

La sicurezza è al primo posto, in quanto la blockchain, il network sul quale si basa il Bitcoin, è estremamente sicuro e giudicato “inespugnabile” dagli esperti di crittografia.

La base del Bitcoin, la Blockchain, offre sicuramente molti meno rischi rispetto agli altri metodi di pagamento. Le transazioni del Bitcoin non possono essere annullate, non contengono informazioni personali e sono sicure. Questo significa che i commercianti sono protetti dalle possibili perdite che potrebbero avvenire in caso di truffa.

Con il Bitcoin, i negozianti ed i manager possono fare business in un network dove i livelli di truffe sono in continuo abbassamento, a causa del fatto che il registro pubblico di Bitcoin è praticamente inespugnabile.

Conoscere i concetti che costituiscono il mondo delle criptovalute è estremamente importante al giorno d’oggi. Il Bitcoin è un metodo di pagamento ed un investimento estremamente più trasparente rispetto alle altre soluzioni “classiche” che utilizziamo ogni giorno.

Si può quindi ormai affermare che il Bitcoin e la sua tecnologia “Blockchain” potrà essere un game-changer per tutta la società e l’industria finanziaria.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *