,

Manto di Monaco: per Arte e… per Amicizia!

Manto di Monaco

Condividere con gli amici le proprie passioni è una delle esperienza più gratificanti che ci siano. Ce lo narrano film e libri oramai passati alla storia (da Amici Miei alla Grande Abbuffata, per restare in ambito italiano). Perché l’uomo vuole stare in compagnia, perché insieme ci si diverte di più, e si ha modo di crescere.

Senza limiti geografici, di età o di professione… Ricordate Eduardo De Filippo in “Questi fantasmi”, quando condivide i segreti di un buon caffè con il suo dirimpettaio? Ci tiene a raccontare i suoi trucchi ad un altro, a trasmettere la sua conoscenza, a indirizzare l’amico sulla strada giusta per ottenere un caffè migliore. Tra i due si instaura così un rapporto di fiducia e amicizia.

Il caffè è la passione condivisa. E come deve essere questo caffè, secondo Eduardo? “Color Manto di Monaco!” E da qui il nome del progetto che vi andiamo a presentare.

Da una passione, il lavoro dei sogni

Accomunati dalle stesse passioni e dalla condivisione dei medesimi valori, 4 amici, attivi nei settori dell’artigianato, del “su misura” e della comunicazione, hanno voluto dar vita a qualcosa di unico, che testimoniasse la voglia di comunicare la passione per gli oggetti di qualità, realizzati con materie prime selezionate e lavorate a mano secondo i più alti standard qualitativi dell’artigianato italiano. A capo di questo gruppo di amici, sia per la parte creativa che realizzativa, c’è Andrea Gatti, la cui storia professionale, con il marchio Old Randa (www.oldranda.com) e con le altre sue esperienze lavorative, rappresenta concretamente il mondo dell’artigianato Made in Italy di oggi. Andrea cura la realizzazione di tutti gli oggetti Manto di Monaco,  manufatti unici e irripetibili, con pelli esotiche conciate, dipinte e tagliate a mano.

Prodotti di primissima qualità

Tutti gli articoli Manto di Monaco sono realizzati solo con pellami insoliti: da quelli dipinti a mano con miscele a base di caffè, a quelli pregiati ed esotici, tinti anch’essi rigorosamente a mano, come la pelle di rospo, di squalo, di rettili… Così, colori e sfumature sono sempre diverse, senza limiti, rendendo unico ogni pezzo, curandolo fino alla più piccola sfumatura.

La cura di dettagli si nota anche dall’accostamento di questi materiali a tessuti vintage, stoffe che Manto di Monaco ha selezionato nelle più antiche e prestigiose Sartorie napoletane, conosciute in tutto il mondo per lo stile e la tecnica.

Una ultima nota sui nomi dei manufatti, che potete per intero visionare su www.mantodimonaco.com. Portano i nomi di personaggi che hanno innovato, ognuno nel proprio settore e con modalità uniche, il mondo delle passioni maschili.

Abbiamo così il portafoglio Corradino, in onore di Corradino D’Ascanio, padre della Vespa e creatore del primo modello funzionante di elicottero; il portacarte Bartolomeo, in ricordo di Bartolomeo Cristofori, che nel 1600 diede vita al primo pianoforte della storia; o  il passaporto Leonino, da Leonino Da Zara, classe 1888, fondatore del primo aeroclub italiano… In bocca al lupo a questa nuova e giovane avventura artigianale italiana!

A cura di Alfredo De Giglio, direttore di Stilemaschile

 

 

Tratto da Uomo&Manager di Novembre 2017

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *