Articoli

Interbrand: Apple vale più della Coca-Cola

Nella vita cambiano molte cose e anche quelle che sembrano ormai radicate e immodificabili, possono subire delle variazioni. Succede quindi, in ambito imprenditoriale e aziendale, che il colosso Coca-Cola, dopo tredici anni di leadership assoluta, perda lo scettro della redditività a favore dei giganti della tecnologia Apple e Google. Poco male, la Coca-Cola detiene comunque la terza posizione nella classifica stilata Interbrand.

L’azienda di Cupertino ora vale 98,3 miliardi di dollari ed ha mostrato una crescita del 28% rispetto al 2012. Google si attesta al secondo posto, mentre nelle altre posizioni tra le prime dieci figurano IBM, Samsung, Microsoft e Intel. E le aziende italiane? Prada è al 72° posto, mentre Ferrari figura al 98°. C’è poco da dire, siamo ancora molto indietro…

David Di Castro

@daviddicastro11

 

 

 

 

Iphone 5S e 5C: pronti al lancio

Ogni presentazione Apple è un evento. Perché ci si aspetta sempre qualcosa di importante dall’azienda di Cupertino. E bisogna dire che le aspettative sono quasi sempre ben riposte. Questa sera, alle 19 ora italiana, Tim Cook ha svelato al mondo le caratteristiche dei nuovi attesissimi iPhone 5. Oltre al 5S, come da programma, è stato presentato anche il 5C, modello economico destinato ad un pubblico appassionato ma più giovanile. Ma andiamo per ordine. La vera perla è il 5S che si presenta anche nei colori oro, argento e grigio siderale, e con lo splendido guscio in alluminio. 7,6 mm di spessore e 112 grammi di peso; dentro l’elegante scocca, il processore A7 con architettura a 64 bit ed il coprocessore M7. Il risultato? Prestazioni maestose con una velocità impressionante. Il tutto senza scalfire le prestazioni della batteria.

Ma la vera novità è rappresentata dal Touch ID. Che cos’è? Osservate il nuovo tasto Home, basta poggiarci il dito, il vostro solamente, e l’iPhone si attiverà. Di fatto l’iPhone 5S monta un lettore di impronte digitali: fondamentale per un apparecchio che è sempre più l’alter ego del nostro io. La fotocamera è invece rimasta immutata dal punto di vista dei megapixel, ma ora l’iPhone 5S monta un nuovo sensore, più grande, che permette una qualità fotografica nettamente superiore. Ovviamente supporta le reti LTE e nasce già con l’iOS7 installato.

Il 5C è sempre un iPhone, con tanta qualità. Come ci si aspettava sarà disponibile in 5 colori accesi e divertenti e con cover disegnate appositamente, il 5C sarà nettamente più economico rispetto al 5S. La scocca è in plastica (a cui è fissato il telaio in acciaio che funge anche da antenna) e il touch screen in vetro. Leggermente più pesante (132 grammi) monta il processore A6 ed il display Retina, oltre alla fotocamera da 8 megapixel. Come il 5S ha già installato iOS7 e supporta le reti LTE.

In Italia arriveranno a dicembre. IOS7 sarà invece disponibile come aggiornamento gratuito dal 18 settembre.

David Di Castro
@daviddicastro11

Apple prepara l’iWatch?

Smartphone, tablet, naturalmente computer, lettori musicali e di video. Ora arriverà anche l’orologio. Era atteso da tempo, ma a quanto si apprende navigando sulla rete, Apple starebbe procedendo alle procedure di registrazione del marchio iWatch nei vari stati del mondo. Questo è un chiaro indice del fatto che ormai è in rampa di lancio. Si è partiti dal Giappone, ma alcune fonti informano del fatto che i manager di Cupertino stiano procedendo con le stesse pratiche anche in Messico, Taiwan, Turchia e forse anche in Colombia. Sempre da quanto si apprende dalla rete, la nuova opera di Apple, potrebbe essere lanciata entro la fine dell’anno. Previsione ottimistica? Forse, ma dall’azienda della Mela Morsicata c’è da aspettarsi di tutto. Ed il popolo degli utenti Apple sembra essere già in fermento.

Apple, ecco iOS7 e l’iRadio

iOS7 è arrivato ed è stato presentato in occasione del Worldwide  Developers Conference di Apple. Gli utenti Apple sono già in fibrillazione. Ma cosa cambia? Saranno oltre duecento le novità, ma quella che balza subito all’occhio, senza nemmeno metter mano alle app, è il design. Per creare la nuova immagine, Apple è ricorsa nientemeno che a Jony Ive, grande creatore delle migliori opere di Apple e grande amico di Steve Jobs, con cui collaborava gomito a gomito. Un taglio netto col passato, che apre le porte al futuro dell’azienda di Cupertino. L’interfaccia utente è nuovo, ma Apple giura che gli utenti non avranno difficoltà ad adeguarsi, poiché risulterà loro familiare già al primo impatto. La nuova immagine sfrutta tutto lo schermo e per questo il dispositivo appare da subito più grande. I font ridisegnati sembrano risplendere sul display Retina. il nuovissimo iOs7 sarà disponibile per tutti in autunno.

“iOS 7 è l’aggiornamento più significativo di iOS dall’introduzione del primo iPhone,” ha dichiarato Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple. “Per crearlo, abbiamo messo insieme un team con un’ampia gamma di competenze, dal design all’engineering. Visto quello che siamo riusciti a ottenere insieme, consideriamo iOS 7 come un nuovo, fantastico inizio”.

“C’è una profonda e duratura bellezza nella semplicità, nella chiarezza e nell’efficienza. La vera semplicità è molto più che semplice assenza di confusione e fronzoli – si tratta di portare ordine nella complessità”, ha detto Jony Ive, Senior Vice President of Design di Apple. “iOS 7 è una chiara rappresentazione di questi obiettivi. Ha una struttura totalmente nuova che è coerente e applicata all’intero sistema”.

Una delle novità di rilievo è l’introduzione del Control Center, che raccoglie i controlli a cui l’utente vuole avere accesso in un unico posto: basta sfiorare la base dello schermo per disattivare il Bluetooth, mettere il Wi-Fi in modalità aereo ecc. Il Centro Notifiche è ora disponibile dalla schermata di blocco e ciò permette di vedere tutte le notifiche sfiorando lo schermo, mentre la nuova funzione Today in Centro Notifiche offre una vista panoramica sugli impegni della giornata.

Il nuovo Multitasking permetterà agli utilizzatori di passare da un’app all’altra con grande facilità; anche Siri è stato notevolmente potenziato. Le app Fotocamera e Immagini sono state migliorate (nella prima sono stati aggiunti nuovi filtri e ci sarà l’opzione foto quadrata). In immagini c’è ora la funzione Moments, un nuovo modo di organizzare in automatico le foto e i video in base alla data e al luogo in cui sono stati ripresi. Anche Safari ha una nuova interfaccia che permette un miglioramento nella visualizzazione dei contenuti.

AirDrop, apre poi, un’ulteriore possibilità: permette di condividere in modo facile e veloce i contenuti con i propri amici e non solo. Quando l’utente vuole condividere qualcosa, AirDrop gli mostra i contatti che gli sono prossimi. Basta scegliere con chi condividere… al resto pensa lui.

Una delle novità più attese era certamente la iTunes Radio, un servizio di Internet radio gratuito con oltre 200 stazioni e un catalogo di musica dall’iTunes Store quasi infinito: in pratica quando l’utente si sintonizza su iTunes Radio dall’iPhone, iPad, iPod touch, Mac, PC o Apple TV, potrà accedere a stazioni ispirate alla musica che ascolta di solito, a stazioni In Evidenza curate da Apple e a quelle suddivise per genere, personalizzate in base ai suoi gusti.

È stata mostrata, nell’occasione, anche l’anteprima di OS X Mavericks, l’evoluzione del sistema operativo Apple che promette di migliorare le prestazioni, oltre all’introduzione di oltre 200 novità.

“Il Mac ha superato regolarmente il mercato PC, e OS X continua a essere il sistema operativo più innovativo e intuitivo al mondo”, ha dichiarato Craig Federighi, Senior Vice President di Software Engineering di Apple. “OS X Mavericks è la migliore versione che abbiamo mai realizzato, e include le nuove app Mappe e iBooks, Finder Tag e Tab, supporto ottimizzato per display multipli, potenziamenti a livello di prestazioni e risparmio energetico, e una nuovissima versione di Safari”.

 

David Di Castro

Uomo&Manager è sull’Edicola di Apple!

Ciao a tutti, dopo tanta attesa, è pronta e disponibile l’app di Uomo&Manager, la nostra web rivista dedicata al mondo degli uomini, professionisti al 100%! Cercateci sull’Edicola di Apple e scaricate l’applicazione gratuita, grazie alla quale potrete avere accesso con facilità alla nostra web rivista. In alternativa, potrete trovarci sull’edicola Ultima Kiosk: anche qui il procedimento è molto semplice, basterà scaricare l’app e… Vi si aprirà un mondo! Vi aspettiamo in tantissimi!

Apple, l’azienda che vale di più

Apple non perde nemmeno quest’anno la sua leadership come marchio più ricco del mondo. L’azienda di Cupertino infatti continua ad essere al comando nella Brandz Top 100, realizzata da Millward Brown Optimor. Con un valore di 185 miliardi di dollari, la Mela precede nella lista dei grandi marchi del mondo tutti, anche la competitor diretta, Samsung che figura “solo” al 30° posto, pur avendo aumento il suo valore del 51% rispetto ad un anno fa. Google segue Apple al secondo posto, pur con una differenza di valore di svariate decine di miliardi. Al terzo posto troviamo IBM, con un valore di 112,536 miliardi. Sotto i 100 miliardi troviamo nella classifica McDonald’s, Coca Cola, AT&T, Microsoft, Marlboro, Visa e China Mobile.

Sony Mobile all’attacco

Sony Mobile Communications (ex Sony Ericcson) lancia il suo attacco e la sua sfida ad Apple e Samsung, immettendo sul mercato il suo nuovo smartphone top di gamma: il Sony Ericsson Xperia Z. Con Reality Display Full HD da 5” a 1080p, processore quad-core Snapdragon™ S4 Pro, fotocamera fast-capture da 13 megapixel e tecnologia 4G LTE, Xperia Z si propone come alternativa straordinaria alla concorrenza agguerrita che il settore. E lo fa con un prodotto non solo eccellente dal punto di vista tecnico, ma anche da quello del design. Il nuovo Xperia è davvero bello da vedersi.

Le principali caratteristiche
Il brillante Reality Display di Xperia Z, con Mobile BRAVIA® Engine 2, porta il know how di Sony nel campo delle televisioni sullo smartphone offrendo un’interessante esperienza visiva.
Presenta funzioni comuni a quelle delle fotocamere digitali Sony e vanta il primo sensore Exmor RS per cellulari, il primo al mondo per girare video in HDR (High Dynamic Range) direttamente tramite smartphone. La tecnologia HDR permette di realizzare immagini chiare offrendo un maggior contrasto anche nei controluce. Gli utenti possono così scattare foto e girare filmati stupendi in qualsiasi condizione di illuminazione.
Xperia Z vanta la funzionalità Battery STAMINA Mode, che migliora la durata del tempo di standby fino a quattro volte e oltre, attraverso lo spegnimento automatico delle applicazioni che consumano batteria quando lo schermo è inattivo e il loro ripristino quando il display è nuovamente in funzione.
Le applicazioni “WALKMAN”, Album e Movies, permettono di scoprire contenuti on-line e off-line da un unico punto di accesso con nuove modalità per vivere e condividere i contenuti stessi. L’applicazione “WALKMAN” consente l’accesso a tutta la musica di cui si è effettuato il download e a una library di oltre 18 milioni di brani musicali da esplorare attraverso Music Unlimited e l’integrazione con Facebook. L’applicazione Movies permette di fruire di oltre 100,000 film e serie TV attraverso Video Unlimited, mentre l’applicazione Album consente di accedere in modo semplice alle foto degli amici su Facebook.

Condividere, niente di più facile
La funzione One-touch permette agli utenti di condividere facilmente musica, foto e video dal proprio smartphone a una gamma di dispositivi Sony abilitati NFC, inclusi speaker, cuffie ed ora anche i TV. Con i nuovi TV BRAVIA, annunciati oggi, toccando semplicemente con il telefono il telecomando del TV è possibile vedere immediatamente le proprie foto e i propri video sul grande schermo. Inoltre, è sufficiente toccare con Xperia Z entrambe le cuffie per ascoltare all’istante la propria musica preferita.

Bello e resistente
Xperia Z presenta un design unico OmniBalance con bordi arrotondati, ma senza esagerare e superfici riflettenti su tutti i lati. Nonostante uno spessore di soli 7.9 mm, Xperia Z è molto resistente grazie al vetro temperato anteriore e posteriore e ai più elevati livelli di resistenza alla polvere e all’acqua.

Il sistema operativo
Xperia Z e Xperia ZL saranno lanciati con Android 4.1 (Jelly Bean) e saranno aggiornati alla versione 4.2 successivamente al lancio per la miglior esperienza d’uso Android.

Sarà in vendita a 649 Euro.