Viaggi aziendali e costi da rivedere

spese di viaggio per le imprese

Viaggi aziendali? Per le aziende sono una voce considerevole per quanto riguarda i costi vivi di gestione. Secondo, Edenred, società leader mondiale nei buoni servizio prepagati per le imprese, il rimborso più rilevante presente nelle note spese delle aziende è rappresentato da quello relativo a voli, treni e alberghi (29,2%), seguito dal risarcimento per le spese per i chilometri percorsi (23,2%) e alle spese di vitto (18,4%).

Nel nostro Paese, dunque, i viaggi rappresentano una spesa molto importante, anche se indispensabile. Per fare un termine di paragone, nella vicina Francia, questa voce è al terzo posto fra le spese di gestione aziendale. Solamente l’8% delle spese di viaggio viene pagato utilizzando gli anticipi di cassa e le carte di credito aziendali non sono ancora molto diffuse.

Dalla survey condotta dalla SDA Bocconi nel 2013 è emerso che, complessivamente, la gestione dei rimborsi presenta un’incidenza sul costo del personale pari a circa l’8%. In Italia, in media, gestire una “nota spese” costa circa 21 euro. Nella gestione di questo procedimento, inoltre, resta ancora rilevante il costo delle fasi più operative: la semplice compilazione di una nota, ad esempio, incide per il 39% sul processo di rimborso; mentre l’organizzazione della trasferta, fase che dovrebbe rappresentare il vero valore, appare dall’indagine quasi come un’attività secondaria (costo di gestione pari al 14%).

In tutto questo, potrebbe rappresentare un importante salto di qualità il ricorso a Expense Management, che con l’introduzione di ExpendiaSmart® in Italia – prima country del Gruppo a commercializzare una soluzione integrata per la gestione delle spese professionali. L’azienda ha tra l’altro ha oggi annunciato l’arrivo anche in Francia di Ticket Travel Pro®, un servizio studiato per ottimizzare i costi relativi agli spostamenti professionali dei dipendenti, prima, durante e dopo le loro missioni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *