Arriva lo scontrino del futuro: dalle ordinazioni direttamente in cassa allo scontrino digitale

scontrino del futuro

Healthy Color è la nuova realtà di tendenza dedicata all’healthy food nata da un’idea del rapper Sfera Ebbasta e del calciatore Andrea Petagna e presente su tre punti vendita, due su Roma e uno su Milano. Healty Color è anche la prima realtà a sperimentare la tecnologia del futuro in merito a scontrini e menù. Grazie, infatti, alla collaborazione tra Epson, leader mondiale in ambito tecnologico con soluzioni di stampa e Scloby, pmi innovativa e ora parte del Gruppo Zucchetti che ha creato un punto cassa cloud innovativo, Healthy Color è in grado di offrire ai propri clienti un’esperienza digitalizzata caratterizzata da un’esperienza di acquisto più coinvolgente e allo stesso tempo sicura.

In particolare, Healthy Color è una delle prime realtà presso cui, è operativo lo Scontrino Smart fornito dal registratore telematico di Epson. Attivabile direttamente dal punto cassa Scloby, lo scontrino digitale dà infatti la possibilità all’esercente di emettere uno scontrino equiparato a quello cartaceo in formato esclusivamente digitale e inviarlo tramite email al cliente. Quest’ultimo lo riceve nel formato PDF firmato digitalmente e potrà archiviarlo e averlo sempre a disposizione, ad esempio per richiedere le detrazioni fiscali, per far valere i diritti di garanzia su prodotti e servizi, per registrare note spese, e in tutti i casi in cui è richiesto lo scontrino come prova d’acquisto.

L’esercente, d’altra parte, può godere di numerosi benefici dall’utilizzo del registratore telematico integrato con lo scontrino digitale: ad esempio stampa meno, risparmia energia e carta, e dunque ha costi di gestione minori rispetto a quelli attuali. Niente più scontrini di carta quindi e meno spreco.

“La possibilità di non dover più stampare gli scontrini ha rappresentato per noi una vera e propria rivoluzione”, racconta Attilio Bencardino, Restaurant Manager presso Healthy Color. “Non dover più conservare e gestire le ricevute cartacee ci permette di semplificare notevolmente le operazioni, oltre ad avere un impatto molto significativo sulla sostenibilità economica e ambientale”.

La tecnologia del punto cassa di Scloby è inoltre fondamentale  per la gestione degli ordini. Già nel periodo precedente alla crisi sanitaria, le ordinazioni avvenivano in modalità digitale attraverso un tablet. Con le restrizioni legate alla pandemia, l’esperienza è diventata ancora più digitale: attualmente su ogni tavolo della catena è presente un QR code che permette ai clienti di visualizzare il menù ed effettuare l’ordine senza la necessità del contatto fisico con il dispositivo del ristorante. Una volta effettuata la scelta, l’ordine arriva direttamente in cassa e viene successivamente verificato dall’esercente. Un processo più semplice e fluido.

Con la crisi sanitaria, il digitale ha facilitato notevolmente l’adeguamento dei punti vendita alle misure governative e alle nuove esigenze dei consumatori. 

Per questo, specialmente le PMI hanno implementato l’offerta di metodi di pagamento innovativi, contactless e mobile (67%). Attraverso l’implementazione di touchpoint digitali in luoghi fisici, infatti, le aziende sono ora in grado di realizzare una completa integrazione tra online e offline, che da un lato consente di soddisfare le esigenze emergenti dei clienti relative a una maggiore semplicità e fluidità dell’esperienza in store, dall’altro permettono all’esercente di raccogliere informazioni e dati per migliorare l’esperienza utente.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *