Audi PB18 e-tron: la supercar elettrica del futuro secondo Ingolstadt

Audi PB18 e-tron

Audi presenta alla Pebble Beach Automotive Week di Monterey, in California, il suo concetto di supercar elettrica del futuro: la Audi PB18 e-tron.

Disegnata nel nuovo Centro Stile Audi di Malibu, in California, PB18 e-tron si avvale dell’esperienza in pista e dei molteplici successi conseguiti a Le Mans dalla Casa di Ingolstadt.

Design e prestazioni

È certamente una supercar che ruba lo sguardo. Non solo per i caratterizzanti elementi di design, come ad esempio i cristalli laterali a inclinazione differenziata – nella parte superiore si accentua la curvatura verso l’interno – e gli ampi passaruota, quant’anche per la trazione elettrica e l’adozione di accumulatori allo stato solido. Dinamismo ed emozione sono le parole d’ordine che caratterizzano l’identità ed il carattere di questa autovettura. Obiettivi quali la potenza del sistema propulsivo, la tenuta di strada e l’ergonomia concorrono a definire ogni dettaglio. L’orientamento dell’abitacolo al conducente raggiunge una nuova dimensione.

Gael Buzyn è il responsabile dell’Audi Design Loft di Malibu, il centro stile dove è nata Audi PB18 e-tron. Ecco come descrive i plus della vettura: “Vogliamo offrire al conducente un’esperienza inedita, rivoluzionaria, solitamente possibile solo a bordo di una vettura da competizione quale Audi R18. Ecco perché abbiamo progettato l’abitacolo in funzione della posizione di guida ideale, al centro. Il nostro obiettivo, tuttavia, è di conferire a PB18 e-tron anche un’elevata adattabilità all’uso quotidiano”.

Un obiettivo pienamente centrato, visto che all’interno dell’abitacolo è previsto lo spazio per un passeggero. Qualora la monoscocca orientata al conducente venga posizionata lateralmente, così da guidare PB18 e-tron come una vettura convenzionale, lungo il lato opposto diviene possibile accedere a un sedile aggiuntivo, integrato a scomparsa nel pianale e dotato di cinture di sicurezza a tre punti.

Propulsione straordinaria

PB18 e-tron è dotata di tre potenti motori elettrici: uno anteriore, due posteriori. Questi ultimi sono collocati centralmente e ciascuno di essi aziona una ruota mediante un semialbero. Il sistema eroga 204 CV all’avantreno e 476 CV al retrotreno. PB18 e-tron è, pertanto, un’autentica Audi quattro. La potenza totale massima si attesta a 680 CV che, in modalità Boost, diventano 775 CV per un breve lasso di tempo. La coppia massima complessiva di 830 Nm consente un’accelerazione da 0 a 100 km/h in poco più di 2 secondi. Un tempo eccezionale, degno di un prototipo LMP1.

Durante la circolazione stradale, il conducente può limitare la velocità massima a vantaggio dell’autonomia. In pista il limite può essere disattivato o adattato alle situazioni. Oltre che a performance straordinarie, Audi PB18 e-tron mira a un’efficienza da riferimento. Durante la marcia recupera gran parte dell’energia: in caso di frenate a bassa e media intensità decelera esclusivamente grazie ai motori elettrici. L’impianto idraulico interviene solo con frenate particolarmente violente.

La batteria allo stato solido, raffreddata a liquido, è caratterizzata da una potenza di 95 kWh. Garantisce un’autonomia di oltre 500 km nel ciclo WLTP. Audi PB18 e-tron è predisposta per la ricarica ad alto voltaggio (800 Volt). Gli accumulatori possono essere ricaricati integralmente in circa 15 minuti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *