Benessere e produttività: come scegliere le attrezzature per un’officina efficiente

officina-arredo-industriale

Sentirsi in un ambiente confortevole è un incentivo anche a lavorare bene. Numerose ricerche hanno dimostrato la stretta connessione tra il benessere dei lavoratori e la produttività all’interno di un’azienda, con il primo fattore che influenza profondamente il secondo.

Lo stesso concetto vale anche in officina, dove l’eliminazione dei rischi per la salute fisica e mentale aumenta la qualità e la quantità della produzione. L’arredamento, in questo senso, ricopre un ruolo fondamentale nel migliorare il benessere all’interno di un’azienda, motivo per cui le caratteristiche principali per la scelta degli elementi sono legati alla sicurezza e all’ergonomia.

L’ergonomia alla base della scelta delle attrezzature dell’officina

Ogni contesto lavorativo ha caratteristiche differenti ed è per questo motivo che la scelta degli elementi che lo compongono deve rispondere in maniera esatta alle necessità dell’utente: proprio questa è l’idea che sta alla base del concetto di ergonomia, ed è lo stesso che Fami, azienda leader nel settore, ha fatto completamente suo, mettendolo al centro della propria filosofia, e proponendo arredi industriali in grado di soddisfare le esigenze specifiche di ogni realtà, personalizzabili in ogni dettaglio.

Le attrezzature di un’officina devono rispondere a standard che tengano conto delle caratteristiche anatomiche e antropometriche dell’utente finale, così come l’organizzazione degli spazi del luogo di lavoro e di tutto ciò che deve essere presente all’interno. La tecnologia deve interagire in modo simbiotico con gli esseri umani, ed è per questo che Fami Srl lavora per proporre strumenti comodi e sicuri: solo in questo modo si rende un ambiente professionale più sicuro, più vivibile ed allo stesso tempo più produttivo.

L’importanza di un banco ergonomico su misura

Il primo elemento immancabile all’interno di un’officina è sicuramente il banco da lavoro: non si tratta di una semplice scrivania sulla quale poggiare l’attrezzatura, ma va considerato un vero e proprio reparto di produzione industriale. La scelta di un suppellettile personalizzato e personalizzabile in questo caso può aiutare ad aumentare l’efficienza all’interno del luogo di lavoro. 

Innanzitutto, l’altezza regolabile è importante per permettere a chiunque di lavorare secondo le proprie caratteristiche fisiche, riducendo sforzi superflui; abbassare e alzare il piano nel modo più semplice aiuta ad evitare inutili perdite di tempo.

A seconda delle attività da svolgere si deve poi scegliere se utilizzare un piano di lavoro in legno oppure in acciaio: se ad esempio serve un tavolo sul quale martellare, il legno assorbirà meglio i colpi; viceversa, per lavori di precisione, come montaggio è consigliabile una superficie liscia e quindi si predilige l’acciaio.

Scegliere in base agli strumenti utilizzati

Gli strumenti che fanno parte del lavoro devono essere riposti in maniera ordinata per averli sempre a portata di mano, motivo per cui la personalizzazione degli elementi di arredo deve tenere conto anche di questo fattore. 

Si parte dalla cassettiera che ha lo scopo di ordinare attrezzature meno utilizzate, per poi passare ai pannelli portautensili che possono essere di diverso tipo e corredati di elementi come mensole e ganci, così da migliorare e aumentare la funzionalità e la capacità di stoccaggio.

Un piano di lavoro perfetto deve inoltre essere dotato di un sistema di illuminazione e quindi è doveroso scegliere un banco da lavoro provvisto di canalette elettrificate e lampade LED. Altri accessori che possono essere associati a seconda dell’attività sono ad esempio i porta rotoli o i porta bombolette.

Armadi, mensole e scaffali: tra comfort e sicurezza

I ripiani dove riporre le proprie attrezzature svolgono un ruolo delicato all’interno di un ambiente di lavoro: la gestione degli spazi e dell’ordine permette infatti di operare in maniera ottimale, riducendo lo stress e le perdite di tempo inutili.

Anche in questo caso, le opzioni variano a seconda delle esigenze e soprattutto della superficie a disposizione all’interno dell’officina. L’apertura scorrevole di un armadio, per esempio, può essere più efficiente scorrevole in un contesto, mentre in un altro può essere più utile un sistema a battente, così da utilizzare i piani delle ante anche per riporre attrezzature di vario tipo. 

Se invece si preferisce una maggiore versatilità, potrebbe essere consigliabile una scaffalatura industriale, da personalizzare con accessori specifici per la gestione e la movimentazione delle attrezzature.

(Pubbliredazionale)