,

Biografia del profilo social professionale: cosa bisogna scrivere e come impostarla

biografia profilo social

I social network sono ormai parte integrante della strategia di comunicazione delle aziende, ma anche dei professionisti. Post, reel, video, caroselli: sono termini che ormai sono entrati a far parte del gergo comune di chi vuole mostrare i propri prodotti o la propria professionalità. Ma c’è un aspetto che non va sottovalutato quando si vuole costruire un’immagine sul web, ovvero la biografia del profilo social professionale.

Cos’è la biografia del profilo social

Può sembrare scontato, ma la realizzazione di una biografia del profilo social professionale completa è essenziale ai fini della strategia di comunicazione che si vuole intraprendere. Infatti, all’interno della stessa, sono riportate informazioni fondamentali che permettono di capire con che tipo di realtà aziendale e professionale abbiamo a che fare.

La biografia del profilo social è il primo passo per far colpo sul potenziale follower e se scritta bene, può contribuire ad acquisire credito e soprattutto seguito. Non basta, quindi, scrivere il nome dell’azienda (o del professionista), ma occorre inserire dati che consentano di essere rintracciati dagli utenti che cercano un determinato tipo di profilo.

Come scrivere la biografia del proprio profilo social professionale

Chiaramente, c’è differenza se vogliamo scrivere una bio (come viene definita solitamente in gergo sui social network) per un libero professionista o per un’azienda.

Nel primo caso, è utile inserire accanto al proprio nome e cognome, il titolo acquisito. I social sono spietati, quindi attenzione a non inserire elementi che, effettivamente, non vi appartengono. Per fare un esempio pratico: non scrivete “Dottor Mario Bianchi”, se non siete laureati…

Quello che dovete mettere in evidenza è il vostro lavoro, le vostre conoscenze quindi nella seconda riga è bene inserire il settore nel quale offrire la vostra professionalità. Vi basterà scegliere fra le opzioni che i vari social vi mettono a disposizione! È davvero difficile non trovare la propria categoria professionale!

Allo stesso modo, se avete un’attività commerciale o volete rappresentare il vostro brand segnalate, sotto il nome, la categoria più adatta.

Ma ora viene il bello! Nello spazio che è concesso dai vari social network, cercate di descrivere nel modo più semplice e diretto possibile COSA FATE. Non girate intorno ai concetti, ma siate chiari su quella che è la vostra attività, indicando i settori nei quali operate. Se avete un e-commerce, scrivete cosa vendete; se siete dei commercialisti, indicate i campi nei quali siete specializzati. Gli hashtag (#) possono certamente aiutare, pertanto inseriteli in quanto uno dei metodi di ricerca social più utilizzati è proprio questo.

Un altro elemento che può rendere più “leggibile” la vostra biografia del profilo social professionale è rappresentato dalle emoji. Utilizzatele ma senza esagerare e fatelo seguendo una logica di coerenza con la vostra attività. Se avete un’azienda edile, non inserite una faccina che sorride… per intenderci.

Avete un motto? Bene, può far comodo e potete tranquillamente inserirlo, ma sono da evitare frasi ad effetto prese da altri.

Da non dimenticare assolutamente nella bio social è l’inserimento del link al vostro sito internet. Su Instagram, ad esempio i post non sono “linkabili” (a meno che non siano sponsorizzati): pertanto se volete che potenziali clienti vi raggiungano sul vostro sito web, è essenziale che il link sia presente nella vostra bio. Nei post, molto spesso, si fa riferimento al “link in bio”, proprio per questo motivo.

Ovviamente, nella bio del profilo è fondamentale anche annoverare i vostri contatti: telefono, indirizzo email, indirizzo fisico, accompagnati da una “call to action” tipo: CONTATTACI CON FIDUCIA!

L’immagine del profilo

Fa storia a sé, ma possiamo sicuramente inserirla tra gli elementi essenziali di una biografia del profilo social. Non dimenticate mai il motivo per cui si crea un profilo social aziendale o professionale: attirare potenziali clienti. Quindi, è bene evitare di inserire immagini del profilo che non siano strettamente inerenti con la vostra attività. Se avete un’azienda commerciale potreste ad esempio inserire un’immagine che rappresenti i vostri prodotti, oppure il logo della vostra azienda se il nome è legato a ciò che vendete. Se avete un negozio di abbigliamento e il nome che avete scelto per la vostra attività è il “cognome” della vostra famiglia, o una crasi dei componenti della stessa, preferite inserire una foto di ciò che vendete. In caso contrario potrete tranquillamente optare per il vostro logo.

Se siete liberi professionisti, mettete in mostra la vostra immagine! Vedere con chi si avrà a che fare nel caso in cui si scelga di contattarvi è rassicurante per chi è “dall’altra parte”.

Conclusioni

Chiaramente ogni biografia del profilo social, come è facilmente intuibile, va strutturata sulla base di svariati fattori. È sconsigliabile sottovalutare questo elemento se si decide di intraprendere una strategia di comunicazione sui social network.