Festa della Donna: le 7 aziende col Bollino Rosa in Italia

bollino rosa

Festa della donna: obiettivo Bollino Rosa

Donne e lavoro. In occasione della Festa della Donna, è più che normale parlarne. L’Italia è all’82° posto sul tema del Gender Gap, come rilevato dal World Economic Forum 2017 e dunque la parità tra uomo e donna nel mondo del lavoro è uno degli obiettivi da perseguire per la crescita civile del nostro Paese.

Sono parecchie le aziende che si stanno adeguando ai tempi, cercando anche di ridurre il gender gap attraverso specifiche iniziative di promozione della parità di genere su diversi fronti critici: la retribuzione, la carriera, la maternità, l’accesso al lavoro.

I dati mettono in evidenza che, laddove esiste una sostanziale parità, ossia il cosiddetto gender balance, il business e l’ambiente di lavoro in generale né risente positivamente.  La Banca d’Italia ha stimato che un aumento del tasso di partecipazione femminile al 60% comporterebbe un aumento del Pil fino al 7%. Per McKinsey la parità di genere può valere il 26% del Pil mondiale in più entro il 2025 (12 trilioni di dollari).

In Italia sono 7 le aziende col Bollino Rosa

Anche in Italia la situazione sta, lentamente, migliorando. Sono molte le aziende si stanno distinguendo per l’introduzione di attività e iniziative in tale senso, e 7 aziende in particolare hanno ricevuto la Certificazione della Parità di Genere di Winning Women Institute, il cosiddetto Bollino Rosa, (l’istituto è impegnato nella diffusione del principio di gender equality nel mondo del lavoro affiancato da un comitato scientifico composto da personalità di grande spessore). Le prime aziende in Italia con il Bollino Rosa sono: Allianz PartnersAlés GroupAmgencameo, Biogen, GRENKE, Sanofi. 

Tali realtà hanno ottenuto il Bollino Rosa attraverso un innovativo processo e percorso di certificazione denominato Dynamic Model Gender Rating. Si tratta di un modello di indagine esclusivo che Winning Women Institute ha studiato ed elaborato insieme ad un comitato scientifico composto da esperti di settore, manager e docenti universitari per analizzare lo status sulle pari opportunità nei contesti organizzativi aziendali. La rilevazione e l’analisi dei dati del processo di certificazione è affidata ad un ente terzo e indipendente, la Ria Grant Thorton, primaria società che fa parte del network tra i leader mondiali di consulenza e revisione, presente in 140 paesi nel mondo e con 47.000 professionisti.

“La Certificazione di parità di genere del nostro istituto è un bollino di qualità che viene rilasciato solo a imprese che rispettano indicatori molto stringenti sulle pari opportunità  – spiega Enrico Gambardella, Presidente di Winning Women Institute– . La nostra iniziativa si propone, con l’idea del Bollino Rosa sugellata da un comitato scientifico d’eccezione, di colmare il gap salariale, la conciliazione dei tempi di vita-lavoro e di parità in senso ampio nel contesto lavorativo e aziendale tra uomo e donna favorendo e stimolando comportamenti virtuosi nelle aziende e tra i dipendenti. Si tratta di un’evidente esigenza di crescita culturale del mondo del lavoro in generale la cui consapevolezza in tal senso è fortemente cresciuta in questi anni ”.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *