Confassociazioni: 2018 un anno di soddisfazioni e grandi numeri!

Il 2018 si chiude per Confassociazioni con numeri straordinari e tante iniziative di grande successo402 associazioni aderenti, 720mila professionisti iscritti e più di 132mila imprese: risultati enormi per la Rete delle Reti, presentati in occasione del cocktail di gala per gli auguri di Natale.

Continua a leggere

,

Millennials, lavoro e welfare aziendale: ecco cosa vogliono i giovani!

I giovani hanno le idee chiare per il futuro del lavoro. Forse un po’ troppo ambiziose, ma chiare. I Millennials vogliono posto fisso, welfare e meritocrazia, e, udite udite, farsi una famiglia.

Continua a leggere

,

Personal Branding: il vero biglietto da visita di un professionista

Tra influencer, opinion leader e blogger, anche le persone sono diventate veri e propri brand che grazie ai social network e internet possono promuoversi su larghissima scala. Si fa dunque riferimento al Personal Branding: ma cos’è il Personal Branding? In poche parole si tratta della promozione di sé stessi, delle proprie competenze e conoscenze, finalizzata a posizionarsi come figura di riferimento nel proprio settore o, più semplicemente, come persona conosciuta e riconosciuta per le proprie capacità.

Continua a leggere

Il decalogo dell’Uomo Alfa: 10 caratteristiche maschili che piacciono alle donne

Una domanda tipica. “Qual è la prima cosa che noti in un uomo?”: le donne fra di loro se lo chiedono spesso. Le risposte solitamente sono gli occhi, i capelli, il sorriso, le spalle… gli uomini dotati di un fascino palpabile sembrano essere i più “gettonati”.

Continua a leggere

“In attesa della norma UNI”: ecco cosa si è detto al congresso di Milano

Come vi avevamo anticipato nei giorni scorsi, si è svolto a Milano il convegno IN ATTESA DELLA NORMA UNI organizzato da Revcond e Primarete, patrocinato dal Comune di Milano e da CONFASSOCIAZIONI.

Continua a leggere

,

6 Barbershop da non perdere in giro per l’Europa

Da polverosi rifugi maschili a nuove destinazioni del benessere e del lusso: ecco i barbershop più cool che stanno cambiando le regole del gioco in Europa.

Continua a leggere

,

Smart working e lavoro da remoto: l’altra faccia della medaglia

La tecnologia ha cambiato la vita di tutti noi e nel lavoro in particolare si sta rendendo protagonista di un cambiamento senza precedenti. Smart working e lavoro da remoto continuano ad essere al centro di riflessioni e studi.

Continua a leggere

Start up hi-tech: raddoppiato il valore complessivo del settore

È certamente questo il momento perfetto per chi ha in mente di mettere in piedi una start up hi-tech. C’è un grande interesse e soprattutto c’è la sensazione che questi piccoli grandi ecosistemi siano il modo migliore per creare imprese valide. A testimoniarlo un dato inconfutabile: nel 2018 le startup hi-tech italiane hanno raccolto 267 milioni di euro in più rispetto al 2017, quasi raddoppiando il valore complessivo del settore.

Continua a leggere

,

Uomini, ormai è corsa al ritocchino!

C’era un tempo in cui era la sola figura femminile ad essere associata alla chirurgia estetica. Oggi, infatti, anche gli uomini fanno la corsa al ritocchino!

Continua a leggere

Moda barba: tutti gli stili della cura maschile

Negli ultimi anni la cura personale ha acquisito un ruolo sempre più fondamentale nella costruzione dell’identità maschile, ponendosi come la nuova normalità. Il look classico cede il passo alla ricerca dell’autenticità individuale, dettando nuovi parametri nella cultura, nelle relazioni e nelle stesse regole dell’attrazione.

Continua a leggere

Lavoro e vita privata: occorre tracciare un confine netto che divida i due ambiti

Stanchi dopo una giornata di lavoro tornate a casa. È stata dura e quello che vorreste è solo un po’ di quiete e di tepore domestico. Ma qualcosa va storto e subito vi innervosite. Sarebbe accaduto anche se la vostra giornata di lavoro fosse stata scintillante?

Continua a leggere

“Olivetti 110 anni di innovazione”: una mostra per celebrare un progetto visionario

Adriano Olivetti è stato uno dei più grandi imprenditori italiani, in quanto ha saputo coniugare una grande ambizione, una straordinaria abilità nel prevedere le esigenze del mercato e la fantastica capacità di instaurare con i suoi dipendenti un’ottima intesa.

Continua a leggere