Hi-Tech

L’uomo moderno ed il businessman contemporaneo non possono fare a meno della tecnologia. Smartphone, tablet, pc, ma anche orologi supertecnologici sono immancabili tra gli accessori più usati dai manager. Vi sveliamo le ultime novità dell’hi-tech e vi mostriamo i device che vanno per la maggiore. Apple, Microsoft, Toshiba, LG, Asus, ma anche Casio, Pirelli e molti altri brand tra i quali scegliere i supporti tecnologici per il proprio lavoro. L’uomo tecnologico dei nostri tempi è sempre alla ricerca dell’ultimo ritrovato della scienza: dello smartphone più potente, del computer più performante, dell’orologio in grado di regalargli allo stesso tempo eleganza e prestazioni di grande livello. Tutto questo nella nostra pagina dedicata all’hi-tech!

Sony Mobile all’attacco

Sony Mobile Communications (ex Sony Ericcson) lancia il suo attacco e la sua sfida ad Apple e Samsung, immettendo sul mercato il suo nuovo smartphone top di gamma: il Sony Ericsson Xperia Z. Con Reality Display Full HD da 5” a 1080p, processore quad-core Snapdragon™ S4 Pro, fotocamera fast-capture da 13 megapixel e tecnologia 4G LTE, Xperia Z si propone come alternativa straordinaria alla concorrenza agguerrita che il settore. E lo fa con un prodotto non solo eccellente dal punto di vista tecnico, ma anche da quello del design. Il nuovo Xperia è davvero bello da vedersi.

Le principali caratteristiche
Il brillante Reality Display di Xperia Z, con Mobile BRAVIA® Engine 2, porta il know how di Sony nel campo delle televisioni sullo smartphone offrendo un’interessante esperienza visiva.
Presenta funzioni comuni a quelle delle fotocamere digitali Sony e vanta il primo sensore Exmor RS per cellulari, il primo al mondo per girare video in HDR (High Dynamic Range) direttamente tramite smartphone. La tecnologia HDR permette di realizzare immagini chiare offrendo un maggior contrasto anche nei controluce. Gli utenti possono così scattare foto e girare filmati stupendi in qualsiasi condizione di illuminazione.
Xperia Z vanta la funzionalità Battery STAMINA Mode, che migliora la durata del tempo di standby fino a quattro volte e oltre, attraverso lo spegnimento automatico delle applicazioni che consumano batteria quando lo schermo è inattivo e il loro ripristino quando il display è nuovamente in funzione.
Le applicazioni “WALKMAN”, Album e Movies, permettono di scoprire contenuti on-line e off-line da un unico punto di accesso con nuove modalità per vivere e condividere i contenuti stessi. L’applicazione “WALKMAN” consente l’accesso a tutta la musica di cui si è effettuato il download e a una library di oltre 18 milioni di brani musicali da esplorare attraverso Music Unlimited e l’integrazione con Facebook. L’applicazione Movies permette di fruire di oltre 100,000 film e serie TV attraverso Video Unlimited, mentre l’applicazione Album consente di accedere in modo semplice alle foto degli amici su Facebook.

Condividere, niente di più facile
La funzione One-touch permette agli utenti di condividere facilmente musica, foto e video dal proprio smartphone a una gamma di dispositivi Sony abilitati NFC, inclusi speaker, cuffie ed ora anche i TV. Con i nuovi TV BRAVIA, annunciati oggi, toccando semplicemente con il telefono il telecomando del TV è possibile vedere immediatamente le proprie foto e i propri video sul grande schermo. Inoltre, è sufficiente toccare con Xperia Z entrambe le cuffie per ascoltare all’istante la propria musica preferita.

Bello e resistente
Xperia Z presenta un design unico OmniBalance con bordi arrotondati, ma senza esagerare e superfici riflettenti su tutti i lati. Nonostante uno spessore di soli 7.9 mm, Xperia Z è molto resistente grazie al vetro temperato anteriore e posteriore e ai più elevati livelli di resistenza alla polvere e all’acqua.

Il sistema operativo
Xperia Z e Xperia ZL saranno lanciati con Android 4.1 (Jelly Bean) e saranno aggiornati alla versione 4.2 successivamente al lancio per la miglior esperienza d’uso Android.

Sarà in vendita a 649 Euro.

L’iPad si fa più potente

Apple rende l’iPad di quarta generazione ancora più potente con una versione da 128GB. I modelli con Wi-Fi e iPad con Wi-Fi + Cellular offrono il doppio della capacità di archiviazione rispetto ai modelli da 64GB, per memorizzare una quantità maggiore di contenuti preziosi come foto, documenti, progetti, presentazioni, libri, film, programmi televisivi, musica e app.

“Con oltre 120 milioni di unità vendute, è chiaro che i clienti in tutto il mondo amano il loro iPad, e ogni giorno trovano sempre più motivi per lavorare, imparare e giocare con iPad anziché con i loro vecchi PC,” ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “Con il doppio della capacità di archiviazione e una straordinaria selezione di oltre 300.000 app native per l’iPad, le aziende, gli insegnanti e gli artisti hanno ancora più ragioni per utilizzare l’iPad per ogni esigenza professionale e personale”.

I nuovi iPad di quarta generazione da 128 GB in nero o bianco, sono in vendita ad un prezzo di €799, il modello iPad Wi-Fi e di €929 per il modello iPad Wi-Fi + Cellular.

Il mondo dice addio ai netbook

Dieci anni fa sembrava che il mondo avesse trovato il giusto compromesso tra i pc fisso e il portatile. Lo hanno chiamato netbook e si trattava di computer di dimensioni compatte, molto più leggeri rispetto ai netbook, in grado di collegarsi in wifi e di far girare ogni sistema operativo Microsoft e Linux. Una svolta epocale. Ma poi ci ha pensato Steve Jobs, come spesso è avvenuto negli ultimi anni a mostrare alla gente cosa realmente volesse senza saperlo. Con la medesima solennità con cui Mosè porse al popolo di Israele le Tavole della Legge, lui fece conoscere al mondo la “tavoletta” firmata Apple, l’iPad. Da quel momento niente è stato più come prima. Sulla scia della casa di Cupertino, sono arrivati tablet Samsung, BlackBerry e compagnia cantando e da quel momento i piccoli netbook sono diventati obsoleti. Le vendite sono crollate e con la fine del 2012 è terminata ufficialmente la loro era. Gli ultimi a gettare la spugna sono stati Acer e Asus, autentiche portabandiera del settore in questi anni. Ma c’è chi è sicuro che questa sia solo una fase di passaggio… L’ennesima.

Apple, gioielli della tecnologia

C’è chi dice che i prodotti Apple siano dei gioielli. Sicuramente della tecnologia lo sono, ma ora, adeguatamente agghindati potrebbero tranquillamente essere posti nelle vetrine delle gioiellerie del centro di Parigi, Londra o Roma. La Computer Choppers, azienda specializzata in peronalizzazioni lussuose per i prodotti di Cupertino che ha sede in Oregon, ha lanciato le sue ultime creazioni. Dopo la versione in platino del MacBook Pro 15″ con display retina, ha messo in bella mostra anche la versione in oro 24 carati e in oro rosa con il logo in diamanti del MacBook Air 11″, immancabile protagonista delle scrivanie dei manager di mezzo mondo. I prezzi? Dipende dalla personalizzazione, ma ad esempio per il MacBook Pro da 15″ ci vogliono circa 20.000 dollari…