Moda e accessori

Inutile negarlo. Il businessman moderno ama vestirsi bene e soprattutto sentirsi a proprio agio con gli abiti che indossa. È un uomo che apprezza il ritorno ad uno stile elegante e ricco di appeal e va in contrapposizione con chi non crede che “l’occhio vuole la sua parte”. Nuove collezioni, fiere ed eventi, ma anche le tendenze più importanti del momento. In questa sezione è possibile trovare focus su accessori indispensabili per i manager, quali la cravatta, la camicia, o il blazer. In queste pagine vi parliamo di ciò che vediamo ad eventi importanti come il Pitti Uomo o durante le sfilate di Milano Moda Uomo in Italia, vi raccontiamo le storie delle grandi sartorie italiane e dei maestri che ne hanno fatto le fortune. Vi spieghiamo come deve vestire un manager moderno in inverno e durante l’estate e i dress code da rispettare in ufficio.

Harmont&Blaine celebra la Festa del Papà con una t-shirt in limited edition

La Festa del Papà è in arrivo. Per gli uomini che hanno figli, questa rappresenta una ricorrenza quanto mai importante, soprattutto per coloro, che a causa del tanto lavoro non riescono a trascorrere con i propri bambini tutto il tempo che vorrebbero.

Per celebrare la Festa del Papà, il prossimo 19 marzo, Harmont&Blaine ha voluto proporre una nuova t-shirt in edizione limitata realizzata in collaborazione con l’artista Jay C. Lohmann. 

Il Bassotto ed il suo… cucciolo

A seguito del successo della “Blaine T-Shirt Series by Jay C. Lohmann” con la maglietta presentata in occasione di San Valentino, che vedeva protagonista Blaine innamorato con il muso circondato da cuoricini, per la festa del papà il bassotto simbolo del brand è in compagnia del suo cucciolo, che tiene teneramente tra le zampe. 

La t-shirt con l’originale stampa – disponibile anche in taglie junior per una perfetta combo padre/figlio – è realizzata in jersey organico bianco è sarà in vendita dal 5 marzo sul sito aziendale.

,

Dan John apre allo shopping 4.0: sull’e-commerce si paga in criptovalute

Lo shopping on line attraverso l’e-commerce sta vivendo una nuova epoca. Certamente è in atto una evoluzione e anche nei metodi di pagamento le novità arrivano velocemente. È il caso di Dan John, azienda di moda maschile fondata da Daniele Raccah e Giovanni Della Rocca, che ora apre allo shopping 4.0 e alle criptovalute

Infatti, sull’e-shop dell’azienda si potranno acquistare camicie, abiti e accessori in sicurezza e con pochi click, pagando con bitcoin, ethereum, litecoin e bitcoin cash, e altre criptovalute verranno aggiunte nei prossimi mesi. Sarà sufficiente avere un account su Coinbase Commerce, la principale piattaforma online che consente di acquistare, vendere, trasferire e conservare le criptovalute. Il sito e-commerce di Dan John sarà il primo sito di abbigliamento maschile in Italia a consentire ai suoi clienti di utilizzare le criptovalute per il proprio shopping.

“Sebbene nello stile ci piace andare sul classico e restare fedeli alla tradizione, da sempre tutto il management è attento alle novità e alle innovazioni in ogni campo, dai tessuti alle nuove tecnologie. – Commentano Daniele Raccah e Giovanni Della Rocca – Ormai da anni vendiamo i nostri prodotti in tutto il mondo grazie al nostro sito web, e cerchiamo sempre nuovi modi per rendere l’esperienza di acquisto dei nostri clienti, dalla scelta dell’abito al pagamento, semplice e gratificante. Le criptovalute stanno prendendo sempre più piede e si sta sviluppando un nuovo tipo di economia. Noi non potevamo esimerci da fare la nostra parte, Dan John veste l’uomo moderno”.

,

Pierlorenzo Bassetti e Marco Gambedotti: “La tradizione che si coltiva grazie al continuo confronto”

Il brand Bassetti nei tessuti è famoso in tutto il mondo. Oltre 60 anni di tradizione che hanno gettato le fondamenta per costruire un impero di colori e di qualità, invidiato ovunque perché qui il genio sposa la qualità. Non è solo la tessitura di pregio, le sete, gli chiffon, i rasi o le misture a dettar legge ma la creatività che ha trovato sfogo nella base solida della tradizione legata alla tramatura.

Il nome Bassetti, brand di lifestyle di lusso per la produzione di tessuti di abbigliamento di alta moda uomo e donna come di prêt-à-porter e accessori, nella capitale da sempre, partito dapprima in Largo Argentina e poi approdato negli ultimi anni in Via del Gesù 60 sempre a Roma, attinge e prosegue una storica tradizione familiare grazie a Pierlorenzo Bassetti che, con un connubio d’eccellenza, ha sposato la mente creativa di Marco Gambedotti, già noto per il suo brand “Marco Gambedotti Design”.

Marco e Pierlorenzo, nati da famiglie che hanno reso celebre l’artigianato italiano nel mondo, scelgono di restare a Roma nel quartiere delle arti antiche e delle botteghe dei tessuti rivoluzionando il concetto di negozio di tessuti tradizionale perché di fatto qui parliamo di un posto unico, esclusivo, che esalta la qualità del prodotto italiano e la creatività dell’arte sartoriale: qui il cliente esprime le sue idee e viene guidato nella scelta del tessuto e sul modello per realizzarle, sentendosi parte integrante del progetto.

Intervista doppia a Pierlorenzo Bassetti e Marco Gambedotti

Cosa vi differenzia e, nel contempo, vi accomuna?

PB: “Marco è molto più serio, maniacale e riflessivo, si diverte a studiare le forme, volumi e linee  che finiscono la propria collezione fino anche a creare le stampe dei tessuti della nostra produzione e disponibili alla clientela o in esclusiva per i brand che realizzano con noi la loro collezione”.

MG: “Pierlorenzo ama capovolgere le regole, giocare con i colori, i materiali, accostandoli in modo apparentemente istintivo, quasi imprevedibile, ma direi che proprio questa innata sensibilità ha trovato nel mio design una sovrapposizione stilistica che arricchisce entrambi”.

PB: “Beh, non è un caso che insieme a Marco curiamo lo stile delle nostre clienti oltre che di molte celebrità del mondo dello spettacolo”

Cos’è l’evento “Second Skin”?

MG: “È un progetto che ha visto l’abito e il tessuto immaginati e lavorati come fossero appunto “una seconda pelle”. Un percorso ove è stato possibile toccare con mano l’eccellenza dell’artigianato tessile e sartoriale del made in Italy, dove l’alta moda si è resa protagonista in modo diverso. Un percorso dove abbiamo voluto esaltare le nuove tendenze del mercato, la storia e l’arte partendo dalla materia prima, ovvero il tessuto, fino al capo finito in una mostra presso la Galleria d’arte CArt, con creazioni storiche dell’Alta Moda degli atelier Barocco, Lancetti, Sarli, Sorelle Fontana e Balestra esposte insieme alla couture contemporanea di nuovi designer d’avanguardia”.

Qual è il concept legato alle vetrine di via del Gesù?

PB: “È un luogo magico. In verità quasi invisibile ai passanti, si accede da una semplice porta a vetri che introduce ad un ambiente espositivo dove i soli tessuti già suggeriscono alcune realizzazioni, a mano a mano che ci si addentra nell’atelier si scopre un vero e proprio laboratorio creativo. Un luogo tutto da scoprire ed in costante evoluzione aperto sia alla clientela privata sia agli addetti ai lavori. È sinonimo di esclusività, di alta moda, come anche di prêt-à-porter e tempo libero. Il connubio permette ai clienti di essere guidati tra i colori e le tipologie dei tessuti oltre che, grazie al design Marco, di realizzare taylor made, su misura, il proprio progetto in un processo che fa dell’artigianato dell’alta moda una possibilità per tutti”.

Per tutti davvero?

MG: “Abbiamo vestito in ambito cinematografico (tra gli altri, la pellicola premio Oscar “La grande bellezza” e l’action movie “007 Spectre”, ndr), collaboriamo con i costumisti delle grandi major cinematografiche (Disney, Universal, Marvel, Netflix, Amazon Prime, HBO, ecc) come pure con quelli delle maggiori produzioni televisive (SKY, Mediaset e RAI). Vestiamo anche Barbie una volta l’anno, in un progetto con la Mattel USA che ci coinvolge nella produzione tessile per una collezione esclusiva destinata ai collezionisti di tutto il mondo. Sono il traino della notorietà ovviamente, ma siamo fortunati perché traiamo soddisfazione dal nostro lavoro a prescindere dall’interlocutore”.

PB: “Lo showroom vende anche alle più rinomate sartorie italiane, le maison Valentino, Fendi, Bulgari, Balestra per citarne alcune. Ma posso assicurare che non c’è nulla di più straordinariamente umano che seguire i desideri di una giovane sposa o l’incline signora allo stile tradizionalista e classico che instradiamo verso sfumature nuove, mantenendo inalterato il gusto cui le nostre clienti ambiscono”.

Insomma, potremmo dire che il risultato concepisce un nuovo format dell’arte sartoriale che rispetta le forme tradizionali e le realizza con tessuti di nuova concezione, mantenendo inalterata la qualità ma ricercando l’inusuale.

Lordh, scarpe di gran classe per valorizzare l’artigianato territoriale

Scarpe, che passione! Sono uno degli accessori per eccellenza che non possono mancare assolutamente nel guardaroba dell’uomo moderno. Devono essere confortevoli, pratiche, versatili. Nelle nostre scarpiere ce ne sono di eleganti, da passeggio, da ginnastica: ma certamente il businessman dei nostri tempi punta ad indossare modelli di scarpe che possano definirne il mood. Ed ecco che si cerca sempre più l’esclusività. Lordh nasce, per volontà del suo ideatore Lorenzo Gramegna, con l’intento di tutelare e valorizzare l’artigianato italiano. ​L’idea ha ha visto il suo sviluppo durante il primo lockdown, quando a seguito di annullamenti e mancanza di ordini di produzione, molti artigiani si sono visti costretti a dover chiudere i propri laboratori. Attraverso il lavoro di Lordh, gli ideatori vogliono ridurre ​la filiera di intermediazione, accogliendo ogni cliente garantendogli qualità ed esclusività. La parola chiave è accessibilità: i numeri disponibili per le scarpe vanno dal 39 al 52 e non hanno prezzi proibitivi, considerandone anche la qualità, proprio per permettere agli artigiani di avere una mole di lavoro più ampia e trasmettere ogni giorni la propria tradizione anche ai più giovani.

Intervista a Lorenzo Gramegna, founder e CEO di Lordh

La tua è un’azienda giovanissima, come hai affrontato le tante
difficoltà del momento Covid-19?

Non ho mai preso la pandemia come un ostacolo, ma come una sfida ed una possibilità. Il lockdown mi ha dato semplicemente il tempo di poter costruire delle basi, analizzare il mercato e trovare delle persone che credessero nell’idea. L’unica difficoltà per ogni start up è il tempo. Ogni giorno per noi potrebbe essere l’ultimo se non troviamo fiducia ed entusiasmo nei nostri utenti. 

Da dove nasce la tua passione per le scarpe?
Ho sempre avuto un debole per le scarpe, probabilmente perchè non ho mai avuto modo di poter scegliere un buon paio di ottima fattura. Sono alto 1,98m e calzo 48 di piedi, perciò non è mai stato semplice per me. In più, 7 anni fa a seguito di un’opportunità lavorativa mi sono trasferito a Londra, dove ho vissuto per un anno della mia vita e dove ho iniziato ad apprezzare l’artigianato più puro. Ho potuto visitare alcune delle botteghe più storiche ed importanti del panorama mondiale, come John Lobb, Cleverly e Foster & Son, dove ancora oggi, come un tempo, si nascondono tecniche e segreti sulla lavorazione di scarpe su misura, completamente a mano.
La mia più grande fortuna è stata quella di aver conosciuto, di ritorno in Italia (a Padova) un Maestro giapponese, un purista che realizza scarpe su misura da 2000€ al paio per clienti internazionali. Lui mi ha trasmesso l’attitudine e la cultura artigiana ed alcune tecniche di costruzione come il Goodyear.

Perché hai scelto di lavorare in questo settore?
Penso che all’inizio io mi sia avvicinato a questo mondo solo per un’esigenza personale, avevo voglia di non continuare a privarmi di qualcosa che amavo e non potevo nemmeno permettermi di farmi realizzare un paio su misura. Avvicinandomi a questo mondo ho scoperto i primi artigiani, le prime botteghe, i primi grembiuli in pelle, quel fascino che si nasconde dietro ogni prodotto. Ho scelto di svegliarmi ogni mattina con la possibilità di creare qualcosa a modo mio.

Che caratteristiche ha la tua azienda?
Le tre caratteristiche principali che sempre dovranno essere presenti in Lordh sono: flessibilità, velocità e originalità.Dovremo essere capaci di modificare il nostro business, se necessario, in base alle esigenze dei nostri singoli clienti. Con tempestività dovremo analizzare il cambiamento e saper trarre forza da ogni consiglio o critica che ci verrà fatta. La nostra sfida sarà di esaudire ogni loro desiderio per garantirgli il più grande livello di soddisfazione. Pensare differentemente e reinterpretare con passione questa tradizione ci aiuterà a farci conoscere. Dovremo essere inoltre pazienti, investendo nel lungo periodo, mettendo ogni persona: clienti ed artigiani davanti a tutto il resto, questo farà la differenza.

Cosa vi contraddistingue dai competitors?
Ogni giorno cerchiamo di creare con ogni persona che decide di essere servita da noi un rapporto sincero e non formale, dedicandogli un “servizio su misura”. Molti italiani sono ancora diffidenti al servizio online ed hanno bisogno di un contatto meno distaccato, che li rassicuri. Penso che la scarpa sia una delle cose più ostiche da vendere online, lo è anche fisicamente, ma in digitale le preoccupazioni aumentano, in quanto oltre allo stile si aggiunge anche la taglia. Una grande differenza rispetto alla maggior parte dei nostri competitors è la nostra completa assenza di stock, non abbiamo magazzino. Ogni paio viene realizzato esclusivamente su richiesta del cliente nei nostri laboratori e spedito proprio di qui. Questo ci permette di modificare ogni paio in caso il cliente avesse delle richieste e di concedere la nostra qualità ad un prezzo super accessibile. Parliamo di scarpe artigianali realizzate con materiali di pregio al 100% in Italia, in più si aggiunge l’anticatura di ogni paio completamente a mano, regalando ad ogni creazione esclusività ed originalità.

Chi sono i vostri clienti?
Le nostre creazioni sono rivolte a professionisti, amatori o più semplicemente a chi ama portare ai piedi scarpe di buona fattura. Con la prima collezione abbiamo realizzato 8 stili classici dello stile intramontabile maschile, fornendo numerate dal 39 al 52. Ogni paio viene completamente tinto e rifinito a mano. Riceviamo la maggior parte delle richieste da manager d’azienda, immobiliaristi, avvocati, banchieri e comunque professionisti. Con le prossime collezioni da marzo, cercheremo di ampliare le proposte per outfit eleganti e concedere anche delle alternative più comfort, con l’inserimento di nuove tecniche di lavorazione.

Come vendete le vostre scarpe?
Vogliamo incentrare il nostro core business sulla vendita online, quindi testeremo e sfrutteremo tutte le attuali possibilità e proveremo a crearne delle nuove. Attualmente lavoriamo con i social come Facebook ed Instagram, portando i nostri utenti sul sito Lordh.it. Nei prossimi mesi ci concentreremo anche su Google ed abbiamo in serbo tante novità per migliorare il sito e l’esperienza digitale dei nostri utenti.

scarpe Lordh

Commercio digitale: c’è ancora margine di crescita?
Pensiamo che sia solo l’inizio. La pandemia ha accelerato una scelta che sembra stia divenendo un’abitudine di acquisto. Durante la pandemia, gli e-commerce di tutto il mondo hanno avuto un boom di visite e di vendite, complice il lockdown, che ha convinto molti a fare per la prima volta un acquisto online. Le piattaforme digitali crescevano, mentre i punti vendita fisici pativano le misure di contagio. Nel mese di gennaio abbiamo avuto un aumento di fatturato del +370% rispetto a Dicembre e Novembre, ovviamente siamo solo all’inizio ed è presto per parlare di numeri. Ma crediamo che l’e-commerce oggi e per il futuro prossimo siano una necessità ed una carta da giocarsi a prescindere dall’evoluzione degli eventi. A parer mio, appena la pandemia sarà diventata normalità, le persone vorranno tornare a viversi il mondo, a viaggiare, che sia con o senza mascherine, volendo recuperare il “tempo perso” perciò gli acquisti verranno fatti con più disinvoltura, seduti in un bar più che sulla poltrona dell’aereo in attesa di decollare.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
I progetti sono tanti, tantissimi. In merito al prodotto, amplieremo il nostro sito sin dalle prossime settimane, offrendo una domanda più ampia: da nuove proposte eleganti e comfort, alle cinture, ad articoli di piccola pelletteria.Entro fine anno invece contiamo di raccogliere dei fondi da destinare principalmente alla pubblicità ed a migliorare molti aspetti che hanno bisogno di maggior attenzione. Un progetto futuro che avrà bisogno di un po’ più di tempo ed attenzione invece, sarà la formazione. I nostri artigiani hanno voglia di trasmettere la loro esperienza e di mettersi in gioco da Maestri, perciò contiamo di creare un format che darà possibilità a chi vorrà, di avvicinarsi a questo settore, di apprenderne le basi e poi di metterle concretamente in atto, all’interno di un laboratorio di produzione Lordh.

Lorenzo Gramegna _Lordh

Davide Fabi: “Pininfarina Segno è storia, Made in Italy, passione, design, artigianalità”

Ormai siamo tutti abituati a scrivere sempre più con le tastiere di pc o attraverso il touch screen di un device. Ma la passione di scrivere con la penna continua per molti a rimanere tale. E cosa c’è di meglio che farlo con uno strumento di scrittura moderno, ricco di glamour e tecnologicamente avanzato? Il brand Pininfarina Segno nasce proprio con questa idea. Per conoscere meglio questa bella realtà, abbiamo intervistato Davide Fabi Amministratore Delegato di Signature S.r.l., società italiana che sviluppa il Progetto Pininfarina Segno.

Intervista a Davide Fabi

Come nasce il brand Pininfarina Segno?

Il progetto Pininfarina Segno mi piace definirlo un osservatorio creativo un hub che unisce eccellenze nei settori più disparati: design, materiali, tecnologia, artigianato, comunicazione. 

Diverse competenze con un unico obiettivo, creare un atelier dedicato al mondo del writing & accessories 

Il grande design Pininfarina dà vita a oggetti iconici creati con i materiali più innovativi ma non solo, infatti il progetto prevede anche uno scouting continuo di prodotti che vengono  selezionati per  innovazione, design e visioni coerenti con il valori Pininfarina.

PININFARINA SEGNO_ Essentia

Quali sono state le ultime novità lanciate?

Dal 2018 abbiamo iniziato a sviluppare anche strumenti di scrittura ad inchiostro, disegnando oggetti unici che superano il concetto di scrittura, caricandosi di valori di cui la perfetta funzionalità è un semplice presupposto.

Leggeri e maneggevoli grazie ad un perfetto bilanciamento ed a meccanismi innovativi sviluppati ad Hoc. Design Writing è il nome di questa nuova categoria di oggetti. 

Quali sono le caratteristiche fondamentali che caratterizzano il vostro brand?

Guardare il prodotto da una nuova prospettiva, ridefinendone i canoni. Credere fortemente nel valore dello Storytelling certi che la percezione del prodotto, in un mondo sempre più Digital, sia importante quanto il prodotto stesso.

Un Hub che riunisce realtà creative uniche nel loro genere: brand innovativi, maestri artigiani, designer con progetti originali da sviluppare. Un vero e proprio lavoro di ricerca che coinvolge anche giovanissimi designer che hanno qualcosa di originale da raccontare.

Scrittura e accessori di design sono il vostro focus: ma chi sono i vostri clienti?

Vendiamo i nostri prodotti in oltre 700 punti vendita italiani (gioiellerie, negozi specializzati in articoli da scrittura e concept Store), esportandolo in oltre in 24 Paesi attraverso dei distributori in esclusiva

Storia, Made in Italy, passione, design, artigianalità, oggetti unici realizzati a mano; questo il focus alla base del progetto.

ETHERGRAF®  è una nuova idea di scrittura che in alcun modo sostituisce i comuni strumenti di scrittura, ma supera il concetto di pura funzione, trasformandosi nell’accessorio di design perfetto per chi desidera avere sempre una storia da raccontare.

L’Ethergraf® è uno degli elementi fondanti dei vostri strumenti di scrittura, ce ne può parlare?

Ethergraf® è il risultato di una visione. Partendo dalla Silver Point del maestro Leonardo Da Vinci, abbiamo creato una nuova lega capace di lasciare un segno sulla carta comune senza utilizzare inchiostro o grafite. 

Ethergraf® è un tuffo nella storia realizzato  utilizzando le più moderne tecnologie di ricerca.  

Forgiata in Italia da un gruppo di artigiani orafi che ne seguono la lavorazione fin dalla fusione dei vari metalli di cui è composta.

In un mondo pieno di oggetti a cui facciamo fatica a prestare attenzione Ethegraf® si distingue per il suo essere straordinario essendo la terra di mezzo tra la comune penna ad inchiostro e la romantica matita ma di fatto non vuole imitare nessuna delle due e allo stesso tempo non le vuole sostituire. 

Trasferire pensieri sulla carta con un oggetto senza tempo… è semplicemente questo il suo segreto. 

PININFARINA SEGNO PFTWO

Il progetto Pininfarina Segno ormai da anni si è radicato tra gli appassionati del design: quali sono i progetti per il 2021?

Il progetto si è sviluppato esponenzialmente negli ultimi tre anni, siamo ora pronti ad un’importante operazione di stretching allargando la proposta a oggetti da scrivania e accessori in pelle. 

Rilevante la collaborazione siglata con Maserati, la cui partnership è iniziata nel 2020, forti di una visione comune e di valori condivisi, dalla continua ricerca della perfezione all’assoluto equilibrio tra tradizione artigiana e tecniche innovative.

PININFARINA SEGNO Engine Maserati

Harmont&Blaine presenta la Capsule Collection AC Milan

Harmont&Blaine, in qualità di Official Style Partner, ha presentato la Capsule Collection AC Milan. Una linea di abbigliamento davvero glamour pensata per gli appassionati della squadra rossonera.

Una collezione glamour e raffinata

La collezione vede la presenza di capi essenziali per il guardaroba dell’uomo moderno, mirati a coniugare l’anima più elegante con quella sportiva. Capi d’abbigliamento raffinati e brandy al tempo stesso come la camicia bianca slim in cotone stretch con collo alla francese, impreziosita dal bassotto rosso sul lato cuore, il dolcevita nero in pura lana merino, classico e al tempo stesso dal twist contemporaneo; i pantaloni chino, in cotone comfort pensati per un globetrotter urbano nei diversi momenti della giornata, risultando sempre impeccabile; il blazer travel monopetto due bottoni in tessuto tecnico traspirante e la cravatta regimental in pura seta con ricamo logo Milan.

Le polo sono perfette per il tempo libero vista la vestibilità slim – inconfondibile segno di stile Harmont&Blaine: a manica lunga in piqué di cotone bianco o a manica corta in piqué di cotone nero, quest’ultima riporta un ricamo con la data di fondazione del Milan sul sottocollo.

L’outerwear ha ricevuto una particolare attenzione: dalla giacca bomber nera in tessuto tecnico con zip e tasche a contrasto fino al parka nero con gilet interno removibile, realizzato in tessuto anti vento e impermeabile e imbottitura in piumino ecologico. Entrambi i modelli sono caratterizzati dal logo Harmont&Blaine su una spalla e dallo stemma del Milan rimovibile sull’altra.

A completare il look in maniera originale le calze in cotone con fantasia a rombi e stemma del Milan. Non poteva mancare nella collezione la mascotte a quattrozampe Harmont&Blaine, vestita per l’occasione con la divisa rossonera.

Per quanto riguarda la palette cromatica, è tesa ad enfatizzare i colori della squadra – il rosso fuoco e il nero intenso, a cui vengono accostati il bianco e il rosso scuro. I materiali scelti sono pensati per offrire perfetta vestibilità ed elevati livelli di comfort, grazie ai tessuti antipiega.

OMEGA Speedmaster Moonwatch: arriva l’annuncio dell’aggiornamento

Una bella notizia arriva all’inizio di questo 2021 per gli appassionati di alta orologeria. OMEGA Speedmaster Moonwatch sarà aggiornato con una nuova generazione di modelli,  certificati Master Chronometer. 

Raynald Aeschlimann, Presidente e CEO di OMEGA ha dichiarato: “Aggiornare un orologio sacro come lo Speedmaster Moonwatch significa mantenere ogni dettaglio fedele all’originale. Questo cronografo è riconosciuto in tutto il mondo, quindi abbiamo deciso di avvicinarci al suo design con il più sincero rispetto, per portare il movimento al prossimo livello”. 

L’ispirazione è arrivata dal Moonwatch di quarta generazione, conosciuto con la referenza ST 105.012 e indossato nel 1969 dagli astronauti dell’Apollo 11.  Questi tributi all’epoca spaziale includono la classica cassa asimmetrica, il quadrante “step”, il fondello a doppia smussatura, il famoso punto sul 90 (DON) e il punto diagonale a 70 sull’anello della lunetta anodizzato. Piccoli dettagli che raccontano la storia dello Speedmaster. 

Le novità della nuova generazione di OMEGA Speedmaster Moonwatch

L’aggiornamento più importante sui nuovi modelli è l’arrivo del calibro Co-Axial Master Chronometer 3861. Il nuovo movimento assicura che il Moonwatch non sarà più influenzato nemmeno dai campi magnetici più estremi, che raggiungono i 15.000 gauss. In aggiunta garantisce che l’intero orologio sia certificato Master Chronometer, il più alto standard di precisione, prestazioni e resistenza magnetica nell’industria orologiera svizzera. 

Altra novità importante è rappresentata dal bracciale integrato e completamente spazzolato che offre un design a cinque maglie arcuate per fila ed offre ora una nuova fibbia satinata con il logo OMEGA lucido. 

Anche i quadranti dimostrano l’attenzione ai dettagli di OMEGA per questa aggiornata collezione. In base alla frequenza del Calibro 3861, la traccia dei minuti è ora divisa in 3, a differenza delle 5 divisioni dei modelli precedenti. Un altro esempio degli standard rigorosi del marchio in termini di precisione. 

Ecco la linea prodotti per il benessere maschile firmata Armata di Mare

Dopo la moda, ecco il benessere. Facib SpA sigla una licenza Health&Care con MC Group per il brand di proprietà Armata di Mare, nato nel 1959, per una linea di prodotti per il benessere maschile firmata Armata di Mare di grande qualità.

Un progetto di che si basa sull’eleganza

Il progetto pensato per Armata di Mare si basa sul concetto di eleganza minimale. Il colore blu navy, simbolicamente legato al mare, lega tutti i prodotti della collezione, composta da: Profumi, Bagnoschiuma, Deodoranti e Schiuma da Barba. Insomma, tutto quello che nel beauty dell’uomo moderno non deve assolutamente mancare.

La linea da bagno firmata Armata di Mare sarà disponibile a partire da Aprile 2021 e verrà distribuito nel canale dei grandi gruppi, quali Acqua & Sapone e Tigotà. 

‘’In questo momento in cui la cura della persona è più che mai importante – dice Massimo Cortesi CEO di Armata di Mare– siamo entusiasti di approcciare questo progetto con un’azienda specializzata ed introdotta come MCGroup’’.

PiaLauriCapri presenta i nuovi capo spalla con bottoni scultura

I colori pantone 2021 caratterizzano le nuove linee di PiaLauriCapri, l’Illuminating e Ultimate Grey. 

La particolarità di questo capo spalla

Il nuovo ed emergente brand di alta moda maschile, che punta alla alla creazione di capi spalla realizzati interamente a mano senza alcun punto di colla, interpreta questa tendenza con il modello Marucella, una giacca a due bottoni espressione della sartoriali attenta del brand, che fa parte della Collezione Mediterraneo.

Questo modello richiama la tonalità Illuminating, che rimanda inevitabilmente al calore dei raggi del sole e portando vivacità e un messaggio di speranza per il futuro a chi la indossa, che in questo momento non fa davvero male. In questo modello la stilista Pia Lauri ha voluto abbinare un bottone scultura, lavorato esclusivamente a mano da maestri orafi italiani, in quarzo giallo le cui sfumature trasparenti e dorate traggono ispirazione dal colore del sole che accompagna le calde giornate estive dell’isola di Capri. Altri particolari sono tasche “a resella® e la fodera in Blu Marestro

Tra moda e sostenibilità

Manifesto di PiaLauriCapri è la creazione di capi spalla a zero idrocarburi – utilizzando la migliore selezione di tessuti naturali pregiati, esclusivi e unici – costruiti grazie a un sapiente uso di forzaglie, bindelli e briglie studiate in base alla tipologia di modello e di tessuto, per ottenere l’ergonomia e la leggerezza desiderate dalla stilista. Ergonomia e alta capacità sartoriale sono elementi distintivi anche nella costruzione del collo, appoggiato manualmente direttamente sulla giacca e cucito a mano insieme al sottocollo in Melton naturale blu Marestro, per donare un migliore ancoraggio ed equilibrio tra collo e spalla.

Tra i valori fondanti del brand ci sono etica, impegno morale e sostenibilità ambientale, il tutto abbinato a grandi capacità sartoriali. Sostenibilità in PiaLauriCapri è un credo profondo, un modo di vivere, di fare impresa e anche di sognare che i capi non esauriscano il loro fascino in poche stagioni ma possanotramandarsi di padre in figlio.

Questo significa essere 100% sostenibili, a partire dalle materie prime utilizzate: lane e tessuti di alta qualità certificati dai più importanti istituti in materia di Etica e Sostenibilità, come il Global Recycled Standard. 

Uomini in carriera: come essere sempre eleganti

Il tema dell’outfit da ufficio è spesso declinato al femminile, in realtà per l’uomo in carriera il proprio aspetto fisico è di fondamentale importanza e può giocare un ruolo chiave nelle relazioni. 

Il look, infatti, ha un’influenza notevole sulla percezione della propria persona, ecco perché il business man deve essere trendy e ricercato, curato ma non troppo eccentrico e con il giusto grado di personalizzazione. Vediamo quindi alcuni elementi fondamentali da non trascurare nella scelta dei propri look.

Gli accessori immancabili

Nei look maschili i dettagli fanno la differenza perché permettono a un completo standard o un abbinamento classico come jeans e camicia, di avere quel tocco di eleganza e ricercatezza in più. 

Ci sono quindi molti accessori che possono impreziosire il look, tra questi troviamo l’agenda in pelle. Spesso molto sottovalutata o addirittura rimpiazzata dagli smartphone, l’agenda in pelle ha un fascino senza tempo ed è in grado di comunicare professionalità e raffinatezza.  

Altro oggetto davvero immancabile è l’orologio, proprio perché simbolo di prestigio e ricercatezza. L’orologio è un elemento in grado di far trasparire la personalità di chi lo indossa e il suo stile. Tra gli orologi maschili più gettonati troviamo sicuramente il Deepsea, un modello estremamente elegante ma anche moderno (e per questo adatto anche ai più giovani), reperibile in punti vendita specializzati come la Boutique Rolex di Pisa Orologeria a Milano. Chi preferisce andare sul classico può invece scegliere un modello vintage dalle linee essenziali e con cinturino in pelle. In sintesi, la scelta dell’orologio non è semplice, ma il consiglio è quello di sceglierne pochi ma in grado di rappresentare al meglio la propria individualità.

Passiamo ora alla borsa, spesso erroneamente associata solo alla moda femminile. Anche la borsa è uno di quegli elementi in grado di comunicare professionalità, specialmente se in pelle e con uno stile retrò. Attenzione alle rifiniture, fanno la differenza!

Cravatta: sì se sartoriale

Lo dimostrano i dati provenienti dal Centro Studi di Confindustria Moda, l’export della cravatta ha registrato una diminuzione di quasi il 10%. L’attenzione degli uomini nei confronti di questo capo non è scomparsa, si è semplicemente spostata. Infatti, proprio per il valore e per la cura del dettaglio che il capo in sé rappresenta, molti uomini preferiscono rivolgersi al mondo della sartoria, così da avere pezzi unici, personalizzati, realizzati da piccole realtà locali. 

In sintesi, acquisti più sporadici, ma di qualità più alta. Sembrerebbe, inoltre, che il valore affettivo stesso nei confronti della cravatta sia cambiato, proprio in un periodo storico in cui non viene più vista come un obbligo, ma anzi, un piacere personale, un modo per accrescere il proprio fascino e conseguentemente la fiducia in sé stessi.

Ecco la collezione Automobili Lamborghini man RTW autunno/inverno 2020-2021!

Lamborghini vuole conquistare l’uomo moderno. Come? Con una nuova collezione di moda e accessori. La collezione Automobili Lamborghini man RTW autunno inverno 2020-2021 punta  tutto su un total look contemporaneo con i tratti iconici e identitari del brand delle supercar della Casa del Toro. 

Tre linee: Informal Luxury, Casual e Pilota Ufficiale

La Informal Luxury Creatività è l’emblema del lusso disinvolto e dell’eleganza informale che parlano fra loro dando forma a capi passe-partout del daily dressa-code. Tra questi spicca il biker in pelle nera, caratterizzato da un design seducente e da cuciture con elementi quilted che richiamano le linee aerodinamiche tanto familiari in Casa Lamborghini. L’evoluzione passa poi per la sperimentazione con il parka minimal-tech costruito con un’armatura di resistente tessuto accoppiato. Infatti il 2 layers polycotton waterproof ha all’interno una trapunta – con pattern esagonale – e una innovativa chiusura a magneti.

La Linea Casual vede una serie di capi che mettono insieme lo stile e il relax. I materiali sono premium e gli elementi sono quelli distintivi come lo scudo-logo e la Y.  Emblematico è il puffer jacket double color Deep Green e Nero Pegaso è il capo perfetto per fronteggiare le condizioni climatiche più estreme per un outerwear funzionale e allo stesso tempo accattivante, grazie all’imbottitura di ultima generazione Thinsulate 3M che combina le nuove tecnologie e il rispetto per la natura. 

 collezione Automobili Lamborghini man RTW autunno/inverno 2020-2021

La linea Pilota Ufficiale punta invece sul mondo dell’high-tech con il massimo delle prestazioni dedicata all’uomo che apprezza contemporaneamente stile e performance. La giacca termica color nero è in tessuto 3layers (waterproof e windproof) con termoregolatore la cui rete interna di resistenze in fibra di carbonio che consente un riscaldamento rapido e uniforme. Anche il piumino, sempre in tessuto 3layers, cela all’interno un sistema di aerazione/traspirazione che sfrutta il flusso termico dell’aria per mantenere la temperatura del corpo costante. 

Tra gli accessori, ecco le calzature come i modelli a calzino ultralight e realizzati in neoprene, o le running shoes con tomaia degradé e elastico “puff” personalizzato. Lo zaino multipocket ha il dettaglio pattern Y mentre la softbag è in nylon, con tre grafiche diverse tra cui “glow in the dark, in match perfetto con la t-shirt.

collezione Automobili Lamborghini man RTW autunno/inverno 2020-2021

E. Marinella Heritage: nuova serie di cravatte d’autore in limited edit

Tra storia e modernità. Il brand di cravatte E. Marinella ha deciso di proporre attraverso il suo sito web una nuova serie di cravatte d’autore, in edizione limitata.

“La nuova linea Heritage è la sintesi della nostra storia, la nostra filosofia, le stampe che ci hanno accompagnato in 106 anni di attività. È una ricerca di antichi disegni, le icone che sono state il cuore del nostro stile – spiega Maurizio Marinella, Amministratore Delegato. Il progetto si divide in due parti, Heritage e Heritage Rétro, caratterizzata da disegni più scuri e polverosi, quasi camosciati, che si adatteranno perfettamente anche alle giacche fantasia più difficili. Per certi versi, queste cravatte possono sostituire le vecchie cravatte di lana. Con queste linee offriamo un complemento a quelle giacche un po’ difficili che ogni tanto ci capitano”.

Fantasia al potere

Il fattore caratterizzante da sempre delle cravatte E. Marinella è la fantasia. Originale ma calibrata, mai urlata, le cravatte del brand partenopeo sono famose ed apprezzate dagli uomini di tutto il mondo. 

Le fantasie di E. Marinella sono sempre ottenute attraverso lo stesso procedimento: la serigrafia a mano. In questa lavorazione artigianale estremamente accurata c’è tutto lo spirito timeless del marchio, il cui viaggio temporale è stato piuttosto scandito, decade dopo decade, dal variare di abbinamenti cromatici, proporzioni e soggetti sempre nuovi.

Attraverso la Collezione Heritage, E. Marinella ripercorre la propria storia, rendendo omaggio agli stili del passato nello spirito del presente. Ventitré fantasie suddivise in due linee, Heritage per l’appunto, e Heritage rétro.

La prima propone disegni grandi con colori brillanti, soggetti particolari per chi ama distinguersi con grinta; la seconda riporta ai tessuti madder, in un equilibrio di toni tenui e sfumature calde. Morbide e flessuose, quasi vellutate al tatto, tutte le cravatte Heritage hanno una dimensione standard di 8,5 cm x 148 cm, ma come da tradizione possono essere realizzate su misura in base alle richieste del cliente.

“Spesso mi chiedono come faccia E. Marinella a essere innovativo – puntualizza Alessandro Marinella, quarta generazione  dell’azienda. Sicuramente grazie allo studio sempre attento di nuovi disegni e delle tecniche di lavorazione. Una di queste è il finissaggio. Siamo riusciti con la collezione Heritage a riprendere uno dei finissaggi più iconici del passato, simile al madder, che garantisce alla seta un tocco molto più morbido rispetto alle tecniche attuali”. 

E. Marinella Heritage