Motori : Auto e Moto News

Una delle passioni maschili per eccellenza! In questa sezione troverete le notizie sulle ultime novità dell’automotive, ma anche su quelle inerenti l’appassionante mondo delle due ruote. Dai marchi più prestigiosi come Mercedes-Benz, Porsche, Lamborghini e molti altri, fino ad arrivare ad automobili più economiche ma che si distinguono per stile e praticità. La mobilità è un fattore che interessa molto i manager moderni perché spesso il fattore tempo è indispensabile nei loro spostamenti, sia in città che fuori. Grande risalto alle nuove tecnologie nell’ambito della trazione elettrica e ibrida, anche quando questa riguarda il mondo delle moto e degli scooter. L’automobile rispecchia spesso lo spirito del manager e dell’uomo dei nostri tempi: SUV, spider, auto sportive, ma anche berline e supercompatte. Ce n’è per tutti i gusti!

, ,

Mobilize EZ-1 Prototype, pensata per la mobilità urbana condivisa

Mobilize, una delle quattro nuove Business Unit create nell’ambito del Gruppo Renault, ha svelato EZ-1 Prototype, un veicolo dedicato alla mobilità urbana condivisa. Il Marca vuole proporre nuove soluzioni di trasporto di passeggeri e beni da un punto A a un punto B, sia con l’automobile che senza. Le nuove offerte di mobilità rispondono alle attese dei consumatori, delle aziende, delle città e delle regioni.

“Siamo entusiasti all’idea di accompagnare la trasformazione del mondo automotive che passa dalla proprietà all’utilizzo, quando e dove se ne ha bisogno. Oltre al settore automotive, Mobilize proporrà un’ampia gamma di servizi innovativi nei settori della mobilità, dell’energia e dei dati. Grazie a tanti partner, cerchiamo sempre di massimizzare l’utilizzo dell’auto per percorsi semplificati, più sostenibili e accessibili per i passeggeri e i beni, riducendo, al tempo stesso, l’impatto ambientale”, ha dichiarato Clotilde Delbos, Direttore Generale di Mobilize.

I servizi di mobilità flessibili di Mobilize

Il brand vuole imporsi come fornitore di servizi di mobilità flessibili per le persone e i beni, che si adattano all’evoluzione delle attese dei clienti, delle aziende e delle città, favorendo un maggior utilizzo dei beni grazie all’economia circolare e alla condivisione, Mobilize vuole contribuire a creare un futuro più sostenibile. 

Inoltre, con un potenziale di oltre 6.000 punti vendita Renault in Europa, Mobilize sarà in grado di proporre soluzioni di mobilità per un utilizzo che potrà andare da un minuto a diversi anni, per tutte le città e tutti i territori.

Mobilize si avvarrà anche del suo portafoglio di start-up presenti nel settore della mobilità e dell’energia per progettare congiuntamente le migliori soluzioni per i clienti.

Mobilize EZ-1 Prototype: ecco le caratteristiche

Si tratta di un veicolo emblematico di Mobilize, che incarna la visione del brand in materia di design: il servizio al centro della progettazione dei veicoli. EZ-1 Prototype è una nuova soluzione di mobilità urbana progettata per un utilizzo condiviso. Anche la sua commercializzazione sarà innovativa: gli utenti pagheranno solo per l’utilizzo che ne faranno, in base a criteri di tempo o chilometraggio. Questo veicolo connesso propone un accesso senza chiavi e interagisce con gli utenti tramite il loro smartphone.

Mobilize EZ-1 Prototype è un veicolo elettrico compatto e agile per 2 persone. Lungo solo 2,3 metri, ha un ingombro minimo. Le porte tutte vetrate offrono agli utenti una vista mozzafiato sul paesaggio urbano circostante. Agile, dinamico ed accessibile, si integra perfettamente all’interno della città.

Mobilize EZ-1 Prototype è dotato di un innovativo sistema di cambio della batteria. Quest’alternativa alle infrastrutture di ricarica tradizionali consente l’utilizzo non stop del veicolo.

Mobilize EZ-1 Prototype è realizzato nel rispetto dei principi dell’economia circolare.  È prodotto al 50% con materiali riciclati e, a fine vita, sarà riciclabile al 95% grazie agli impianti di Re-Factory a Flins.

“Mobilize EZ-1 Prototype è un oggetto di mobilità che si integrerà nelle città. Agile, dinamico ed inclusivo, è emblematico della nuova Marca Mobilize. Questo veicolo accompagna gli utenti verso una mobilità più efficace e responsabile”, ha dichiarato Patrick Lecharpy, Direttore Design di Mobilize.

Noleggio auto: la scelta ideale per manager, aziende e liberi professionisti

Le aziende e i liberi professionisti più attenti al proprio bilancio e alla propria immagine hanno già fatto una scelta di mobilità molto intelligente: il noleggio auto a lungo termine, il leasing e la mobilità sostenibile.

Al giorno d’oggi per qualsiasi business, piccolo o grande che sia, è davvero importante imparare a gestire risorse, tempo e immagine percepita dai clienti. Per questo oggi vi parliamo dei vantaggi derivanti dal mondo della auto condivise, per le quali è sempre possibile trovare offerte e proposte su misura per il proprio budget.

Meno vincoli, più tempo da dedicare al proprio business

Se prendiamo ad esempio il noleggio a lungo termine è facile capire perché sono sempre di più i professionisti che vi si affidano. Per chi non lo sapesse questa formula permette di pagare un canone mensile all inclusive grazie al quale la società si occupa di sbrigare tutte le pratiche che riguardano la vettura noleggiata, dalla manutenzione alla burocrazia. Si tratta di un risparmio notevole di tempo che, così, si può dedicare al business, ai collaboratori e alle attività di gestione. 

Lo stesso vale per le flotte aziendali e per le auto per i dipendenti che, con la formula del noleggio non saranno più un pensiero di cui doversi occupare quotidianamente. Dopotutto la gestione del tempo di cui si dispone è importantissima per condurre un business al successo ed è proprio per questo che il noleggio auto è diventata una delle migliori soluzione business e corporate per la mobilità.

Deducibilità e detraibilità dell’auto 

Ai vantaggi sul risparmio di tempo si aggiungono quelli fiscali perché il noleggio auto per aziende e professionisti è interessato da detrazioni molto vantaggiose. A seconda della destinazione d’uso queste possono arrivare a coprire il 100% della tassazione diretta ed indiretta, comportando un risparmio notevole di denaro a fine anno. 

Questo benefit riguarda liberi professionisti e aziende e aumenta quando selezioni vetture o parco auto sostenibile, scegliendo motori ecologici e non inquinanti. Per ciò che riguarda la deducibilità e la detraibilità delle tasse sul noleggio auto conviene parlare con il commercialista e individuare qual è la miglior soluzione d’uso e di risparmio rispetto alla propria condizione fiscale. In ogni caso la convenienza di questa formula per i bilanci aziendali è più che garantita. 

Auto ecologiche: doppio risparmio

Se si scelgono auto ecologiche il risparmio può arrivare ad essere doppio, se non triplo! Infatti la mobilità sostenibile non solo abbatte i costi di gestione (come i permessi per le ZTL) ma anche quelli fiscali, di manutenzione e di rifornimento. Quindi è possibile risparmiare in carburante, in gestione e sulla tassazione mentre si strizza l’occhio all’ambiente con una scelta utile ad abbattere le emissioni di combustibili fossili nell’atmosfera. 

A questo vantaggio si aggiunge quello del consolidamento dell’immagine e di come i clienti percepiscono il brand che dimostrerà pubblicamente di essere personalmente impegnato per preservare l’ambiente. Si tratta di un vantaggio indiretto che si somma a tutti gli altri sin qui elencati e che decreta il noleggio auto come la miglior scelta di mobilità per il business. 

Ford Fiesta: da oltre 40 anni una delle utilitarie più amate e vendute

Nonostante siano passati ormai più di quattro decenni da quando è stata svelata al mondo per la prima volta, la Ford Fiesta, grazie al rinnovamento continuo dei modelli, continua a piazzarsi stabilmente nella top ten delle auto più vendute in Italia. Il successo di questa vettura si deve al design sempre al passo coi tempi unito a ottime prestazioni, consumi contenuti ed un prezzo sempre accessibile. 

Il successo della Ford Fiesta

Anche quest’anno, nonostante la terribile crisi che attraversa il mercato dell’auto, da gennaio a novembre sono state immatricolate 20.545 nuove Ford Fiesta, cui si vanno aggiungere le migliaia che passano di mano costantemente nel mercato dell’usato. Ma il successo della Ford Fiesta non è limitato all’Italia: in tutta Europa è sempre una delle utilitarie più amate e vendute, e questo nonostante sia giunta ormai alla settima generazione.

E pensare che tutto iniziò come un progetto segreto di Henry Ford denominato Bobcat. Poi la crisi petrolifera di inizio anni ’70 diede una spinta fondamentale alla nascita di questa vettura compatta dal prezzo contenuto. Fu così che l’11 maggio 1976 venne svelata al mondo il primo modello della Ford Fiesta, dotato di motore Valencia fino a 65 CV, e che venne seguito poi dalla Fiesta XR2 e via dicendo, per un totale che oggi sfiora i 20 milioni di esemplari venduti.

Sempre attuale con la capacità di rinnovarsi

Sempre al passo coi tempi anche in quanto a sicurezza, la Ford Fiesta ha ottenuto le fatidiche 5 stelle Euro NCAP sia con la sesta che con la settima generazione attualmente in commercio, che si viene aggiornando costantemente anche in quanto a motorizzazioni, tenendo bene a mente che il green rappresenta un punto di svolta dal quale non si tornerà più indietro. 

Quest’anno è stata dunque presentata la nuova Ford Fiesta dotata di sistema ibrido leggero con motore 3 cilindri turbo benzina EcoBoost Hybrid disponibile anche nella versione da 125 CV con consumi limitati a 20 km/litro, mentre l’ultima versione diesel messa in commercio è la Ford Fiesta Titanium 5 Porte 1.5 TDCi EcoBlue 85 CV a cui si aggiunge anche la versione GPL.

La Ford Fiesta è poi un’auto amatissima dai neopatentati e si sta dotando di moderni sistemi di assistenza alla guida (ADAS) come il cruise control adattivo, la funzione stop & go da usare nel traffico ed un sistema di aiuto per il parcheggio che avvisa il guidatore con un segnale sonoro in caso di uscita dal parcheggio mentre sopraggiunge un altro veicolo. Inoltre oggi la Fiesta è dotata di sistema FordPass Connect integrato che fa comunicare l’auto con lo smartphone del conducente. Nonostante gli aggiornamenti tecnologici ed i vari restyling che le hanno permesso di raggiungere dimensioni molto più generose rispetto agli inizi, la Fiesta è sempre rimasta coerente con le sue radici di vettura economica e pratica. 

Il mercato dell’usato della Ford Fiesta

Online si trovano centinaia di offerte di Ford Fiesta usate. Noi vi consigliamo di affidarvi ai professionisti per evitare brutte sorprese come il taroccamento del chilometraggio. Autoo è un concessionario online specializzato nella compravendita di auto usate ed ovviamente la Ford Fiesta fa parte del suo ampio catalogo. Lo staff si occupa di verificare minuziosamente le condizioni del veicolo prima di essere messo in vendita, con la possibilità di richiedere un finanziamento su misura e di recedere dall’acquisto entro 14 giorni in caso di ripensamenti.

SUV Volkswagen: una guida alla scelta migliore

Volkswagen propone una gamma completa di SUV per soddisfare le esigenze di mobilità di ogni cliente.

I suoi modelli sono pensati per assicurare il massimo del comfort e per offrire un’esperienza di guida piacevole, anche per i lunghi viaggi.

I SUV Volkswagen rispondono alle esigenze di chi vuol viaggiare comodo, senza rinunciare all’eleganza di un’auto sportiva. Analizziamo quindi la gamma di SUV offerta dalla Casa tedesca.

TCross: il SUV elegante e versatile

TCross è il City SUV creato per adattarsi ad ogni esigenza di mobilità. I suoi esterni hanno linee eleganti, e gli interni sono pensati per essere confortevoli e funzionali.

Con TCross potrai è possibile offrire ai passeggeri lo spazio di cui hanno bisogno per godersi il viaggio, e trasportare ciò che si vuole grazie ai suoi 455 litri di capienza.

Tiguan: il SUV per la città e per il fuoristrada

Tiguan è pensato per viaggiare sia in città che in off-road. È un SUV sportivo e confortevole che non teme il fuoristrada e assicura una guida comoda e agevole anche sui percorsi accidentati. La sua tecnologa di livello superiore permette al guidatore di godersi il viaggio in ogni momento.

Nuova Tiguan: il classico rinnovato

È il SUV Volkswagen rinnovato in ogni particolare. Il modello è stato ideato per definire lo standard della gamma SUV & crossover Volkswagen e per offrire al cliente il top della tecnologia. Il suo look grintoso e le sue forme eleganti conquisteranno i veri appassionati dei SUV d’avanguardia.

Tiguan Allspace: il massimo dello spazio

Tiguan Allspace è il SUV nato per gli amanti della comodità. I suoi ampi spazi permettono di realizzare ogni programma ed è possibile trasportare ciò che si vuole a bordo dell’auto.

La posizione di guida è stata pensata per viaggiare rilassati e con il massimo del controllo su strada.

Touareg: Il SUV per l’off-road

Touareg è il SUV sportivo che conduce ovunque si desideri. Le sue prestazioni sono pensate per chi ama l’adrenalina alla guida, ma non rinuncia alla comodità su strada.

Touareg Volkswagen è il SUV equipaggiato con soluzioni di connettività all’avanguardia e con sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione.

L’intera gamma completa dei SUV Volkswagen

L’ampia scelta di modelli di SUV Volkswagen è stata progettata per rispondere alle richieste del guidatore più esigente. Crossover e station wagon? Tante soluzioni a disposizione.

Scegliere tra crossover e le station wagon? Volkswagen offre tante soluzioni. Tra i modelli disponibili è possibile trovare tante soluzioni alternative come:

  • Golf Variant Alltrack, la station wagon 4×4;
  • Passat Alltrack, il crossover sportivo;
  • Golf Variant Alltrack, il crossover per chi ama l’eleganza;
  • TRoc, il crossover pratico per la città

MV Agusta e Alpine: collaborazione d’eccellenza nel nome della passione sportiva

Una partnership d’eccellenza nel nome della passione per i motori per la sportività. È stata ufficializzata la collaborazione tra MV Agusta e Alpine, che trae spunto dalla passione comune dei fan dei due brand per il design mozzafiato e i prodotti ingegnerizzati che le due aziende hanno tra le proprie fila. Entrambe condividono anche una storia gloriosa nel mondo delle gare adora tentano di creare emozioni uniche per i loro clienti attraverso soluzioni innovative e lungimiranti, pur rimanendo sempre fedeli alle loro origini.

Le caratteristiche della Superveloce Alpine

Superveloce Alpine sarà dotata del motore a 3 cilindri in linea di MV Agusta, con 147 cv a 13.000 giri/min per raggiungere la velocità massima di oltre 240 km/h, e sarà equipaggiata con una serie di accessori dedicati. La grafica, i dettagli e gli accessori porteranno l’inconfondibile marchio di Alpine. Proprio come l’icona delle auto sportive, Superveloce Alpine offrirà performance di altissimo livello pur rimanendo agile e facile da guidare. 

Monaco Design Studio, la divisione design di MV Agusta per la produzione di modelli esclusivi su misura, è stata coinvolta nel progetto fin dall’inizio e ha lavorato a stretto contatto con Alpine. Il risultato è una splendida moto che vuole rappresentare una perfetta sintesi delle personalità dei due marchi, ma con una propria identità. La livrea blu di Superveloce Alpine corrisponde esattamente a quella dell’attuale A110.  Anche il logo con la lettera “A” in rilievo sulle carenature ricorda i dettagli originali dell’A110, così come i sedili in Alcantara nero con cuciture blu e i cerchi neri lavorati con macchine a controllo numerico.

Per sottolineare la collaborazione tra queste due marche che fanno parte dei rispettivi patrimoni nazionali, le bandiere francese ed italiana sono state orgogliosamente riprodotte su entrambi i lati del parafango anteriore.

Timur Sardarov, CEO di MV Agusta Motor S.p.A., ha dichiarato: “Molti clienti Alpine sono anche grandi fan di MV Agusta e viceversa. Superveloce Alpine riunirà idealmente i due mondi, con sinergie incredibili in termini di design, personalità e stile. Non vediamo l’ora di concretizzare questa collaborazione con una delle marche più apprezzate della storia del Motorsport e siamo certi che questa nuova, incredibile edizione limitata sarà accolta con entusiasmo dai motociclisti e dagli appassionati di Motorsport di tutto il mondo”.

Patrick Marinoff, Direttore Generale di Alpine, ha aggiunto: “MV Agusta è un simbolo dell’artigianalità e dell’eccellenza italiana che fa moto come nessun altro. Le nostre due marche sono animate dalla stessa passione che le porta a creare prodotti di ottima ingegneria e a suscitare emozioni uniche nei clienti. Superveloce Alpine è una bell’opera di design e tecnologia che non scende a compromessi a livello di performance e piacere di guida”.

,

Stephan Winkelmann torna alla guida di Automobili Lamborghini

Stephan Winkelmann torna alla guida di Automobili Lamborghini a partire dal 1 dicembre 2020. Sarà Presidente e amministratore delegato, prendendo il posto di Stefano Domenicali, che assumerà la carica di CEO della Formula 1 dal 2021. Winkelmann manterrà anche la presidenza di Bugatti.

Per Winkelmann si tratta di un ritorno al comando dell’azienda di Sant’Agata Bolognese, di cui aveva già ricoperto le medesime cariche dal 2005 al 2016, periodo durante il quale ha contribuito in modo significativo alla trasformazione e alla crescita di Lamborghini rendendola leader mondiale nella produzione di supersportive. In precedenza, aveva già ricoperto svariate posizioni di rilievo all’interno del Gruppo Fiat.

“Stephan Winkelmann ha segnato in modo decisivo la storia di Lamborghini”, ha detto Markus Duesmann, Chairman of the Management Board di AUDI AG. “Rappresenta il brand Lamborghini come pochi altri ed è la persona giusta per guidarlo verso un futuro di successo. A nome dell’intero Management Board di AUDI AG, vorrei ringraziare Stefano Domenicali per il suo straordinario lavoro e l’impegno dimostrato nei confronti di Lamborghini. Negli ultimi quattro anni, ha diretto e plasmato la trasformazione del brand. Gli auguriamo il meglio e ogni successo nella sua nuova posizione di CEO della Formula 1”.

Stephan Winkelmann commenta: “Per me è un grande onore e piacere guidare queste due aziende uniche con le loro automobili straordinarie. Non vedo l’ora di affrontare questa nuova sfida. Se Bugatti è sinonimo delle hypercar sportive migliori, più potenti, eleganti e lussuose al mondo, Lamborghini è l’espressione iconica delle supersportive più esclusive grazie a un design e livelli di innovazione eccezionali. La vena creativa di entrambe le aziende non si è affatto esaurita: il mondo avrà certamente delle sorprese”.

Nuova BMW Serie 4 Coupé: sfrontata ed elegante con tante novità

Una splendida vettura in grado di appassionare e far vivere emozioni forti. È la nuova BMW Serie 4 Coupé. Sviluppata con l’ambizione di provare a ridefinire l’essenza del piacere di guida, tipico del marchio, nel segmento delle medie dimensioni premium.

Anima sportiva, ma abito elegante. La nuova BMW Serie 4 Coupé si presenta con un design che vuole essere espressione di potenza dinamica nel processo di concezione dell’auto. 

Le versioni al lancio della BMW Serie 4 Coupé

Saranno cinque le varianti con cui verrà messa sul mercato, tra le quali spicca la BMW M440i xDrive Coupé che fa il suo debutto ai vertici della gamma. L’ammiraglia sportiva è alimentata da un motore a benzina a sei cilindri in linea da 374 CV. La gamma comprende anche due motori a benzina a quattro cilindri e un’unità diesel a quattro cilindri. Due motori diesel in linea a sei cilindri si uniranno alla gamma nel marzo 2021.

La tecnologia Mild Hybrid per il motore a benzina a sei cilindri in linea e tutti i motori diesel affina la loro risposta e ottimizza l’efficienza. Il Generatore di Avviamento a 48 V potenzia il motore a combustione con ulteriori 8 kW / 11 CV.

Tutti i motori diesel ora hanno turbocompressore a due stadi. Tutte le varianti di modello ora con trasmissione Steptronic a 8 rapporti standard. Trasmissione Steptronic Sport a otto rapporti optional con nuova funzione Sprint per accelerazioni pronte e dinamiche. 

nuova BMW Serie 4 Coupé

Design da protagonista

Ci sono ovviamente grandi differenze rispetta all’iconica nuova BMW Serie 3: la 4 ha una superficie più pulita, un frontale aggressivo, ma più di tutto spiccano le proporzioni da tipica coupé. La griglia verticale BMW segue la tradizione dei leggendari coupé BMW e permette l’elevato bisogno di aria per il raffreddamento del motore. Fari a LED standard con contorni estremamente sottili. Fari adattivi a LED con BMW Laserlight disponibile come optional. Luci posteriori a LED elegantemente oscurate con barre luminose a L accattivanti.

Il modello M Sport è disponibile in alternativa alle specifiche standard. Disponibili anche: pacchetto M Sport Pro con trasmissione Steptronic Sport a otto rapporti, cerchi in lega M da 19 pollici e soundtrack sportiva per l’interno. Ampia selezione di componenti M Performance disponibili dal lancio della nuova BMW Serie 4 Coupé.

All’interno tutto è studiato per rendere più esaltante la guida di chi è al volante: il design dell’abitacolo è incentrato sul conducente, grazie alla presenza di nuovi display con Control Display fino a 10,25 pollici e quadro strumenti optional da 12,3 pollici completamente digitale. 

nuova BMW Serie 4 Coupé

Renault Mégane eVision: la nuova visione della Casa francese

Renault guarda il suo futuro, che è sempre più elettrico. a sottolineare le idee del marchio francese arriva la Renault Mégane eVision, che preannuncia una nuova generazione di veicoli elettrici basati sulla nuovissima piattaforma modulare CMF-EV, sviluppata da Renault-Nissan-Mitsubishi.

Ovviamente quella svelata in queste ore è una showcar, il modello di serie sarà presentato nel 2021.

La Renault Mégane eVision è una berlina dinamica e possiede una delle batterie più sottili del mercato e un nuovo gruppo motopropulsore ultracompatto che aumentano l’abitabilità.

“Grazie alla nostra nuovissima piattaforma CMF-EV sviluppata dall’Alleanza, abbiamo sovvertito i codici del design, dell’architettura, dell’efficienza energetica e degli utilizzi per immaginare la showcar Mégane eVision. Con la batteria più sottile del mercato, una carrozzeria compatta da 4,21 metri che offre l’abitabilità dei veicoli del segmento C, Mégane eVision è un fantastico gioco di magia! Abbiamo posizionato nel futuro uno dei nostri modelli più iconici. Mégane eVision reinventa Mégane, e Renault reinventa Renault. È solo l’inizio, sta arrivando una nuovissima generazione di veicoli elettrici innovativi”, afferma Luca De Meo, CEO del Gruppo Renault.

Le caratteristiche di Mégane eVision

La piattaforma CMF-EV consente di realizzare veicoli elettrici che offriranno maggiore modularità ed abitabilità: è ciò che si vuole dimostrare con la showcar Mégane eVision. Nonostante la lunghezza contenuta (4,21 m), è in grado di offrire ai passeggeri un’abitabilità e capacità di utilizzo degne dei veicoli del segmento C facilitando, al tempo stesso, la circolazione nelle affollatissime metropoli urbane.

L’autonomia? La preoccupazione diminuisce. Infatti la Mégane eVision è dotata di una batteria ultrasottile da 60 kWh che le consente di essere più bassa e, pertanto, più aerodinamica e ciò riduce sensibilmente il consumo di elettricità. Con il caricabatterie DC (fino a 130 kW), inoltre, i tempi di ricarica sono super veloci. 

Proprio per questo, la showcar Mégane eVision vanta capacità su strada e autostrada che, di solito, sono tipiche dei veicoli di dimensioni superiori, nonostante le proporzioni esterne compatte.

Dal punto di vista del design, combina elementi stilistici di citycar, SUV e anche coupé, ma Mégane eVision vuole essere una berlina dinamica e moderna, con nuove proporzioni e tratti audaci. Muscolosa, ma relativamente bassa, è molto aerodinamica, con grandi ruote più sottili di quelle solitamente montate su auto di queste dimensioni. 

Megane eVision

Flotta aziendale: tutti i vantaggi del fleet management

Al giorno d’oggi è indispensabile per le imprese ottimizzare la gestione delle flotte aziendali, utilizzando servizi di fleet management specializzati e adeguati alle sfide imposte dalle nuove esigenze. 

In particolare, le aziende moderne devono fare fronte a numerose problematiche, legate all’impatto ambientale dovuto alle emissioni inquinanti e alla necessità di una maggiore efficienza.

La mobilità aziendale di oggi deve essere ecologicamente sostenibile, flessibile e scalabile, per consentire alle imprese di ridurre i costi e aumentare la produttività, nel rispetto della sicurezza dei propri dipendenti e delle ricadute ambientali dovute agli spostamenti aziendali. 

Ecco perché è importante capire cos’è un fleet management professionale e quali sono i vantaggi di questo modello di gestione, non solo per le grandi aziende ma anche per le PMI.

Cos’è il fleet management e come funziona

Il fleet management è un insieme di processi attraverso i quali viene delegata l’amministrazione della flotta aziendale, esternalizzando le attività di gestione dei veicoli necessari all’impresa per garantire la mobilità aziendale di manager e dipendenti. 

Questo sistema consente all’azienda di mantenere la proprietà delle vetture, mentre la gestione viene affidata a una società esterna che si occupa di ogni servizio operativo e amministrativo.

Tra i servizi proposti ci sono varie attività, tra cui la manutenzione ordinaria e straordinaria dei veicoli, le pratiche burocratiche, la rivendita dei mezzi usati, il controllo delle autorizzazioni dei driver e la disponibilità di auto sostitutive in caso di necessità.

Ovviamente, per un fleet management di qualità e realmente utile è essenziale rivolgersi a società esperte e specializzate, in grado di assicurare la massima professionalità. Ad esempio, l’azienda SIFÀ propone un servizio dedicato di Gestione Flotte Aziendali per aiutare le imprese a ottimizzare i costi legati alla mobilità e risparmiare tempo, con la possibilità di ottenere progetti personalizzati in base alle esigenze di mobilità aziendale con formule tutto compreso realizzate su misura.

Quali sono i benefici del fleet management

I vantaggi dei servizi di fleet management sono molteplici, per questo motivo si tratta di un’opzione da tenere sempre in conto per rendere più efficiente la gestione della parco auto. Innanzitutto, è possibile mantenere la titolarità dei veicoli aziendali, un aspetto importante poiché rappresentano un patrimonio considerevole, da valorizzare a seconda delle proprie necessità. 

Inoltre, il fleet management evita alcuni costi aggiuntivi, commissioni extra tipiche di alcuni servizi esclusivi, e permette di contenere le spese della flotta aziendale grazie a formule rivolte all’ottenimento del miglior rapporto qualità-prezzo.

Il supporto di società specializzate è anche in grado di aiutare ad automatizzare i processi, rendendo la gestione del parco auto più semplice e meno onerosa, modernizzando i modelli aziendali per un approccio più innovativo ed efficiente e migliorando la competitività dell’impresa sul mercato. 

Da non sottovalutare è il monitoraggio delle spese, infatti tramite una precisa rendicontazione dei costi si possono analizzare gli oneri legati alla mobilità aziendale per capire come aumentarne la sostenibilità.

Allo stesso tempo, un fleet manager esterno può fornire importanti report sull’uso dei veicoli dell’impresa, con rapporti dettagliati ricchi di informazioni utili per comprendere quali decisione prendere. 

Ad esempio, è possibile scoprire la necessità di investire maggiormente nella formazione dei propri driver, si possono ottenere indicazioni per scegliere quali veicoli acquistare, oppure optare per allestimenti più adeguati per aiutare i dipendenti a guidare con più prudenza.

Perché una società esterna è più efficiente per la gestione della flotta?

Molte aziende sono restie a delegare alcuni servizi, un aspetto che spesso rende l’impresa meno competitiva e ne riduce l’efficienza generale. 

Occuparsi da soli della flotta significa bloccare risorse economiche e professionali destinandole ad attività improduttive, ovvero che non generano nessun tipo di beneficio per il business aziendale. 

Inoltre, non sempre si possiedono le giuste competenze per amministrare in modo ottimale il parco mezzi, con il rischio di fare scelte penalizzanti nel lungo periodo.

Al contrario, affidare la gestione della flotta aziendale a una società specializzata nel fleet management rappresenta senza dubbio un’opzione più vantaggiosa, beneficiando di costi sicuri e pianificabili, di professionalità specifiche ed evitando di impegnare i dipendenti nelle incombenze operative e amministrative vincolate al parco auto. Senza contare la possibilità di ricevere consulenze e suggerimenti utili, per prendere decisioni più accurate nel campo del mobility management.

,

BMW è Official Sponsor degli Internazionali BNL d’Italia

BMW è Official Sponsor degli Internazionali BNL d’Italia. Un legame da sempre molto forte quello tra il brand automobilistico tedesco ed il mondo dello sport. L’accordo è valido per il biennio 2020-2021 e BMW sarà anche Official Car dell’evento.

Un accordo che va oltre l’evento

Un accordo, quello fra FIT e BMW, che guarda oltre il singolo evento. Infatti l’azienda tedesca sarà anche partner dell’attività di base delle Federazione. BMW diventa infatti Official Car della FIT e dunque dell’attività dei suoi responsabili e dei suoi insegnanti. BMW si fa così partner e strumento dell’obiettivo di diffondere sempre più il tennis sul territorio e a vivere nuove sfide che è nel DNA della Federazione Italiana Tennis.

La partnership con la Federazione Italiana Tennis è stata già inaugurata lo scorso marzo, quando BMW è stata Official Car degli incontri di qualificazione della Davis Cup by Rakuten della squadra italiana di tennis che hanno visto la vittoria dei portacolori azzurri. La collaborazione prosegue ora con l’importantissima sponsorizzazione degli Internazionali BNL d’Italia che prenderanno il via nella capitale il prossimo 14 settembre, che da sempre catalizzano l’attenzione di appassionati del mondo del tennis, ma anche del lifestyle in genere.

Abarth 595 Scorpioneoro e Abarth 595 Monster Energy Yamaha: che spettacolo!

Cattive, come da tradizione. Amarth presenta due nuove serie limitate davvero glamour: la Abarth 595 Scorpioneoro e la Abarth 595 Monster Energy Yamaha. Due in un colpo solo, ma andiamo per ordine.

Abarth 595 Scorpioneoro

Una meravigliosa limited edition realizzata, con la splendida livrea nero scorpione e il tetto a scacchi nero opaco (ma su richiesta è disponibile anche le tinte Blu Podio, Bianco Gara e Grigio Record) e il tetto a in soli 2.000 esemplari che è stata creata per rendere omaggio alla esclusiva A112 Abarth “Gold Ring” alla quale ovviamente si ispira, più conosciuta tra gli appassionati come A112 Abarth “Targa Oro”. In pratica un pezzo da collezione con tanto di targhetta numerata all’interno dell’abitacolo.

Abarth 595 Scorpioneoro

Sempre all’interno si trovano nuovi sedili sportivi Abarth “Scorpionflage” con rivestimento in pelle nera e seduta dello schienale in materiale tecnico per maggior contenimento del corpo nella guida più sportiva. Sui poggiatesta dei sedili anteriori la scritta “Scorpioneoro” ricamata, la bandiera italiana e il ricamo Abarth.

Abarth 595 Scorpioneoro

Un vero portento: sotto il cofano si possono scatenare tutti i suoi 165 CV che gli permettono di realizzare un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi. Il motore 1.4 T-jet, omologato Euro6D TEMP, è abbinato al cambio meccanico o, su richiesta, al cambio sequenziale robotizzato Abarth con palette al volante. 

Abarth 595 Scorpioneoro

Abarth 595 Monster Energy Yamaha

Anche quest’altra splendida creazione sarà in edizione limitata a 2.000 esemplari. Ispirata alla livrea della YZR-M1 Monster Energy Yamaha MotoGP 2020, si caratterizza all’esterno per la livrea bicolore blu e nero – a richiesta anche totalmente nera – ha sulla fiancata in basso il logo “Monster Energy Yamaha MotoGP” posizionato sopra il logo “595”.

Abarth 595 Monster Energy Yamaha

All’interno spiccano i nuovi sedili sportivi Abarth specifici con finiture blu con il logo “Monster Energy Yamaha” sul poggiatesta. Sulla plancia nera risalta il liner blu che richiama la livrea bicolore mentre sul tunnel centrale è posizionata la targhetta numerata.

A spingere questo gioiellino troviamo il motore 1.4 T-jet – omologato Euro6D TEMP e abbinato al cambio manuale o, su richiesta, a quello sequenziale robotizzato Abarth con palette al volante – che eroga 165 CV. 

Di serie il volante sportivo, tagliato nella parte inferiore, e con il segno di centratura nella parte alta della corona, particolarmente utile nella guida sportiva, e il tasto “Sport” che agisce: sull’erogazione di coppia massima; sulle tarature del servosterzo; sulla risposta al comando dell’acceleratore e, non ultimo, sul timbro dello scarico Record Monza con valvola attiva.

Abarth 595 Monster Energy Yamaha ha di serie il volante sportivo, tagliato nella parte inferiore, e con il segno di centratura nella parte alta della corona, particolarmente utile nella guida sportiva, e il tasto “Sport” che agisce: sull’erogazione di coppia massima, sulle tarature del servosterzo, sulla risposta al comando dell’acceleratore e, non ultimo, sul timbro dello scarico Record Monza con valvola attiva.

Abarth 595 Monster Energy Yamaha
,

Thierry Bolloré è il nuovo CEO di Jaguar Land Rover

Thierry Bolloré è il nuovo CEO di Jaguar Land Rover. Il manager si insedierà ufficialmente il prossimo 10 settembre.

Mr. Chandrasekaran, Chairman di Tata Sons, Tata Motors e Jaguar Land Rover plc ha annunciato la grande novità alla guida di uno dei più importanti gruppi automobilistici del mondo.

Mr. Chandrasekaran ha dichiarato: “Sono lieto di porgere a Thierry il benvenuto in Jaguar Land Rover. Imprenditore e leader affermato a livello mondiale, esperto nella realizzazione di trasformazioni complesse, Thierry porterà tutta la sua esperienza in uno dei ruoli più rispettati del mondo automobilistico”.

Chi è Thierry Bolloré?

Manager di provata esperienza, Bolloré ha recentemente ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato in Renault e prima ancora posizioni importanti in Faurecia, un’azienda produttrice di componentistica di livello mondiale.

Commentando la propria nomina, Bolloré ha detto: “Jaguar Land Rover è famosa nel mondo come brand dalla incomparabile tradizione, dal design squisito e dalla profonda integrità progettuale. Sarà per me un privilegio guidare questa fantastica Società attraverso quelli che continuano ad essere i tempi più difficili della nostra generazione. Famosi per la passione e lo spirito, le donne e gli uomini di Jaguar Land Rover sono la forza propulsiva del successo della Società. Sono veramente entusiasta di entrare nella squadra, e di continuare a plasmare il futuro di questa iconica Azienda”.

Bolloré succede a Ralph Speth, che ricoprirà, come annunciato, la carica di vicepresidente non esecutivo di Jaguar Land Rover plc.

Grandi ringraziamenti di Chandrasekaran per Speth:”Voglio ringraziare Ralph per i dieci anni di leadership e di vision in Jaguar Land Rover, e dargli il benvenuto nel nuovo ruolo di vicepresidente, che si aggiunge a quello che già ricopre nel consiglio di amministrazione di Tata Sons”.