Dove comprare casa a Milano: le quotazioni dei quartieri

Milano

Milano si sta rivelando una città sempre più costosa anche nel mercato immobiliare: all’ombra della Madonnina si assiste a una evidente risalita dei prezzi destinata a precorrere le tendenze immobiliari che caratterizzeranno il resto del Paese nei prossimi mesi.

Il capoluogo lombardo è certamente uno dei centri nevralgici del business italiano, ambitissima come zona abitativa per manager e professionisti.

Basti sapere che nel secondo trimestre del 2017 si è registrato un aumento dei valori immobiliari pari al 2.5%: in attesa di scoprire i dati dello stesso periodo del 2008, vale la pena di prendere in esame nel dettaglio alcuni dei quartieri più importanti del capoluogo lombardo.

Il quartiere di Porta Romana Crocetta, per esempio, propone quotazioni tra i 4 e i 5 mila euro al metro quadro, anche nella zona di via Orti che è costellata di stabili di ringhiera come nella Milano di un tempo. Non si discostano di molto i valori degli immobili di via della Commenda, mentre si sale in modo quasi vertiginoso spostandosi a Missori: in piazza della Guastalla si arriva a picchi di 8mila euro al metro quadro. Rimanendo in centro, per le abitazioni nuove di via San Marco, di via Volta, di via Varese e di corso Garibaldi ci possono essere punte fino a 12mila euro, anche se le medie si aggirano attorno ai 6mila euro; mille euro in più al metro quadro, invece, caratterizzano i valori di piazza XXV Aprile e di corso Como.

Estendendo lo sguardo, si scopre che la macroarea di Bovisa e Sempione è quella in cui la crescita dei prezzi è più consistente, con un aumento del 4%, ma anche a nord nel quartiere di Comasina – che pure non è sinonimo di sicurezza e di tranquillità – si notano prezzi in rialzo, a causa di valori modesti che catturano l’interesse non solo di chi vuole investire, ma anche di coloro che sono alla ricerca di una prima casa e possono contare su un budget non superiore ai 100mila euro. Mentre nella Bovisasca non si superano i 1.800 euro per metro quadro, in Comasina ci si ferma al massimo a 1.300. Basta percorrere poche centinaia di metri, però, per notare quotazioni quasi doppie: a Maciachini (sempre sulla linea 3 – la gialla – della metropolitana), infatti, è difficile trovare proposte interessanti a meno di 2.500 euro al metro quadro.

Chi è in cerca di case di lusso a Milano deve essere disposto a spendere, dunque, anche perché la metropoli è in continuo sviluppo, come dimostrano i quartieri di Isola, di Tortona e di City Life.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *