Digital transformation: ecco due nuove figure che si imporranno

Il lavoro è in continua mutazione ed occorre adeguarsi ai tempi che corrono. Ovviamente, questo comporta un progressivo cambiamento anche nelle richieste di professionisti in ogni ambito. Kelly Services, leader mondiale nella consulenza per le risorse umane, ci presenta due figure che a breve saranno richiestessime sul “mercato”: il Front End Specialist ed il UI/UX Specialist.

La digital transformation sta portando profondi cambiamenti e richiede professionisti sempre più specializzati in settori che fino a pochi anni fa nemmeno si conoscevano.

“Prevediamo che il settore, già in grande espansione, continuerà a crescere costantemente portando nei prossimi anni nuove opportunità lavorative”, dichiara Cristian Sala, Amministratore Delegato di Kelly Services Italia. “Tra le nuove professioni che si stanno affermando in questo periodo storico, ci sono alcune figure strategiche e rilevanti per i processi aziendali nel team IT, profili davvero molto ricercati sul territorio”.

Ma in cosa consistono le mansioni richieste a questi due professionisti?

Il Front End Specialist si occupa dell’implementazione degli elementi visivi ed interattivi con cui i visitatori si interfacciano ai siti web, tenendo conto delle regole di usabilità e della fattibilità. È la persona che si occupa del sito web dal lato dell’utente, ovvero di tutto ciò che riguarda l’interazione, il design visibile e raggiungibile all’indirizzo web del sito stesso. In pratica, è responsabile di quello che l’utente vede quando atterra in un sito web, della sua funzionalità, della facilità d’uso e del “look&feel”. Le tre conoscenze fondamentali del front end developer sono l’html, i css, e javascript, lavora soprattutto a contatto con i back end developer e con i designer.

La seconda figura fortemente in ascesa è quella del UI/UX Specialist, che possiamo considerare una figura realmente all’avanguardia all’interno del panorama IT. L’UI/UX specialist (UI sta per User Interface, mentre UX per User EXperience) si occupa dello sviluppo di soluzioni grafiche digitali, con particolare riferimento a siti web responsive. È il responsabile del design visuale e dell’interazione fra utente e interfacce lungo tutto il ciclo di vita del prodotto digitale, dalla definizione e raccolta di requisiti alla produzione dei documenti finali di design. Le competenze dello UX designer spaziano dalla ricerca comportamentale, come le interviste dirette e gli user test, alla progettazione incentrata sull’utente, con strumenti come le personas, agli scenari d’uso e agli user journey. Spesso l’UX designer si spinge sino al disegno preliminare del sito, realizzando schizzi o prototipi e studiando le interazioni.

Uno spiccato spirito di squadra, una buona conoscenza della lingua inglese, la capacità di aggiornamento costante sulle nuove tendenze e tecnologie nel digitale e una formazione tecnica completano entrambi i profili. La RAL per un profilo junior con 2 anni di esperienza è di circa 28mila euro. Dai 3 ai 5 anni di esperienza varia tra 35 ai 37mila euro, mentre dai 5 anni in su supera i 37mila euro.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *