,

E-commerce, ecco quali sono i più popolari in italia

e-commerce

E-commerce, un nuovo modo di acquistare

Le abitudini di acquisto degli italiani cambiano di pari passo all’ingresso di nuovi e-commerce e modalità di pagamento, ma in Italia le potenzialità di sviluppo sono ancora moltissime.

Basti pensare che, nonostante gli acquisti online continuino a crescere a doppia cifra ogni anno, la penetrazione italiana sul mercato complessivo è ancora molto distante dagli altri Paesi nord europei. Nonostante la crescita registrata negli anni, la percentuale di popolazione che acquista online si attesta al 70%, una media più bassa rispetto agli altri Paesi europei (ad esempio è del 93% in UK, 91% Paesi Nordici e Paesi Bassi, 88% Germania, 84% Francia e Spagna).

Il Rapporto “e-commerce in Italia 2019” pubblicato da Casaleggio Associati, sulla base di studi e ricerche di mercato, articoli di attualità, survey online e interviste di approfondimento con alcuni dei principali operatori del mercato, evidenzia che una media di 42,3 milioni utenti unici nel mese si connette sia da fisso che da mobile.

Nel 2018 il mercato e-commerce B2C in Italia ha generato un fatturato di 41,5 miliardi di euro, crescendo complessivamente del 18% rispetto al 2017 e ci si aspetta un’ulteriore crescita per l’anno in corso. I consumatori online sono circa 38 milioni, ovvero il 62% della popolazione e si prevede che entro il 2023 raggiungeranno quota 41 milioni. Il tempo libero è il settore che continua a detenere la fetta più grande del fatturato e-commerce (41,3%), seguito dal Turismo (28%).

I Centri commerciali continuano la loro crescita (+39%), raggiungendo quota 14,5% contro il 12% di fatturato dello scorso anno. Il trend è dettato soprattutto dai grandi player internazionali come Amazon e eBay. Rispetto alla crescita anno su anno, si evidenzia il +23% dei settori Salute e bellezza grazie al beauty, ma anche alla proliferazione delle farmacie online, mentre il settore Moda cresce del 18%. Elettronica di consumo, Casa e arredamento e Alimentare crescono del 17%, quest’ultimo grazie al largo consumo ma anche al food delivery. Negli ultimi anni il mercato online è stato trainato dalle imprese estere. Ne sono un esempio Booking e Airbnb per il settore del turismo, Amazon per l’elettronica di consumo (e molto altro), Just Eat per la consegna di cibo o Zalando per l’abbigliamento.

Si tratta senza dubbio di nomi conosciuti in tutto il mondo, che devono il loro successo a grandi intuizioni ma, ancora di più, alla gestione di economie di scala importanti che permettono di investire sul servizio e sulle acquisizioni degli utenti.

Gli e-commerce con più traffico mensile in Italia

Utilizzando gli strumenti Analisi traffico e Market Explorer, SEMrush – leader mondiale per l’analisi della concorrenza e la ricerca per l’online marketing – ha stabilito una lista dei siti e-commerce più popolari in Italia in termini di traffico mensile. Per quanto riguarda i siti che vendono gadget ed elettrodomestici, Samsung è il leader assoluto con un traffico mensile di più di 16 milioni, seguito da Unieuro e Mediaworld con circa 5 milioni di visite ciascuno. Altri brand di elettronica presenti nella top 10 sono Apple, Huawei, LG e Xiaomi mentre tra i marketplace inutile dire che vince Amazon, con 64 milioni di visite mensili. Segue, a non poca distanza, eBay con 26 milioni di visite al mese e, ancora più distaccato, Aliexpress con un traffico mensile di 3,5 milioni.

Nel settore moda, in crescita del 18%, il leader dei siti mono brand è il francese Bonprix con 1,6 milioni di visite al mese seguito da Nike, Zara e H&M. Nella top 10 però troviamo anche gli italiani OVS, Calzedonia e Tezenis, ciascuno con un traffico mensile che supera il mezzo milione di visite. Ma se parliamo di e-commerce multi-brand, nel settore moda il leader assoluto è Zalando con 5,5 milioni di visite mensili, seguito dall’e-commerce cinese Shein (2 milioni di visite) che sta prendendo sempre più piede grazie alla convenienza dei prezzi e al punteggio in stelle che consente agli utenti di ottenere sconti. Al terzo posto troviamo Yoox con oltre un milione e mezzo di visite e un’offerta comprensiva dei prodotti di brand di lusso. Le ricerche sull’e-commerce mostrano che il settore “Salute e bellezza” aumenta del 23% il suo traffico in Italia: questo settore sta vivendo una rinascita, grazie anche a una presenza sempre più consistente delle farmacie online nel nostro Paese. Nella Top 3 in Italia troviamo Amicafarmacia, Farmae ed Efarma in un range che va da uno a due milioni di visite mensili.

Un approfondimento nel comparto Cosmetici mostra che Sephora è il sito più visitato da chi vuole comprare profumi e cosmetici in Italia con oltre 750 mila visite. Tra i primi negozi online figurano anche Douglas, Tigotà e Kiko. Nella categoria degli e-commerce specializzati in arredamento per la casa, mobili e oggettistica per la casa primeggia Ikea con 5,6 milioni di visite al mese, seguita da Leroy Merlin con un traffico mensile di 3,3 milioni. 

 

 

 

Tratto da Uomo&Manager di Ottobre 2019

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *