Guida alla scelta delle pantofole perfette

guida alla scelta delle pantofole da uomo

La ricerca delle pantofole perfette è una necessità da cui non si può prescindere soprattutto durante la stagione invernale, quando si ambisce a rimanere a casa propria al caldo e nel comfort più totale.

I piedi freddi, però, sono nemici del benessere: ecco perché è importante scegliere con la massima attenzione le babbucce da uomo per piedi gonfi o le ciabatte migliori per sé. Il mercato è estremamente variegato, non solo per ciò che riguarda la quantità e la qualità dei materiali, con il velluto e la pelle che hanno un ruolo da protagonisti in tal senso: le soluzioni di ultima generazione sono decisamente innovative, come dimostrano i modelli dotati di profumi incorporati, che vengono distribuiti nell’aria tutte le volte che si cammina.

Il comfort ideale

Il punto di partenza per un acquisto oculato è quello che chiama in causa la ricerca della comodità: essa può essere elevata sia nei modelli più moderni che in quelli più classici. Il comfort, insomma, non è questione di stile o di carta di identità, ma dipende piuttosto dai materiali. Per chi ha piedi molto delicati, per esempio, può essere consigliabile una tipologia di pantofola arricchita con una pelliccia elegante; la tipologia chiusa protegge il piede anche quando le temperature sono molto rigide, e può essere usata senza problemi anche all’aria aperta, come sul balcone, in terrazzo o in giardino.

Le pantofole in alcantara

Molto apprezzati sono i modelli in alcantara, che offrono il vantaggio di assicurare una postura eccellente e hanno anche il pregio di essere anallergici. Insomma, il lusso si coniuga con il benessere, tenendo conto dell’abitudine di molte persone di indossare le pantofole con i piedi nudi, e quindi senza i calzini che facciano da barriera. Per chi tende a rimanere in casa per molto tempo, questo vuol dire che la pelle rimane a diretto contatto con il tessuto delle ciabatte per molto tempo: è inevitabile, di conseguenza, optare per modelli di qualità, basati su materiali che non irritino e non causino arrossamenti.

L’eleganza delle pantofole

Anche le pantofole possono avere una loro eleganza: per quanto siano destinate a essere utilizzate unicamente in casa, e quindi non debbano essere mostrate a sconosciuti o comunque a persone con cui si ha poca confidenza, queste particolari calzature meritano uno stile raffinato e di gradevole aspetto. In questo modo, non si sarà costretti a ricorrere alle scarpe nel caso in cui si abbiano degli ospiti in casa per non fare brutta figura nei loro confronti. Una scelta ottimale è quella che chiama in causa le pantofole in camoscio, che sono impreziosite da una pelliccia molto calda al loro interno: tale pelliccia, che è realizzata in lana di pecora, è decisamente apprezzabile nei mesi più freddi. La suola delle ciabatte, poi, dovrebbe essere anatomica e realizzata in modo da impedire qualsiasi scivolamento, a maggior ragione nel caso in cui la pavimentazione di casa sia basata sul parquet.

Quanto durano le pantofole?

La durata delle pantofole è strettamente correlata alla quantità di tempo per cui vengono utilizzate: certo è che si tratta di accessori che sono sottoporsi a una certa usura, specialmente nel caso in cui siano impiegate anche in giardino per la manutenzione delle piante o nel garage per i lavoretti di bricolage. Il consiglio è quello di privilegiare i modelli in feltro, un materiale che offre una grande resistenza e che dunque non è destinato a sfaldarsi nel giro di pochi mesi.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *