Lo stile automotive come elemento d’arredo in ufficio come in casa

stile automotive come elemento d'arredo in ufficio

Dall’idea di un designer toscano Giacomo Lazzaro il design automobilistico si fa arredo. Un garage nel salotto di casa o nel proprio ufficio? Sembra incredibile, ma è davvero possibile grazie all’opera di questo designer davvero creativo.

Cassette degli attrezzi che complementi di arredo, tra una coppia di poltrone vintage anni ’70 in pelle marrone. Dietro, spicca meravigliosa una versione rossa del furgone assistenza Lancia, da sempre icona senza tempo delle corse automobilistiche.

Il lucente veicolo dei team dei campioni di rally rivive all’interno del salotto o dell’ufficio, con una nuova funzione: ridare lustro allo stile automotive. L’effetto pit stop? Al suo interno taniche per il carburante, ruote e pezzi di ricambio di vetture.

Regalare una nuova vita agli oggetti che sono iconici nel mondo dell’automotive, trasformandoli in complementi d’arredo e mobili di design: è questa l’essenza dello stile del giovane designer Lazzaro, che ha alle spalle anche esperienze nel settore moda, con una capsule di abbigliamento giovanile. 

stile automotive come elemento d'arredo in ufficio

In ufficio con lo… street style

Via libera allo street style in ufficio, dove un vecchio distributore di benzina convive con libreria, tavolo e sedie bianche in metallo. L’effetto wow? Il rosso, giallo e verde del semaforo che spicca sul pavimento color asfalto, con tanto di strisce pedonali. “Tutto è nato in un grande capannone industriale di Pistoia – racconta il designer Giacomo, che ha esportato l’artigianalità e la professionalità Made in Italy a Dakar, dove ha sviluppato un grande progetto all’interno di un immobile di quattromila metri quadrati nella nuova area di Diamniadio – . Nella mia terra, nella provincia di Pistoia, volevo rendere unico un ambiente particolare come un capannone. Quale migliore soluzione se non utilizzare proprio la mia passione per il mondo auto e trasformare le vetture in oggetti funzionali di arredamento? Ho pensato così di riadattare veicoli interi o alcune loro parti, definendo, poi, il tutto con dettagli estetici complementari, come lampadari a sospensione o punti luce più moderni. Un modo per valorizzare l’ambiente con le loro forme uniche contemporanee”. 

Un’idea geniale, che oltretutto risulta davvero glamour già al primo impatto.

Non solo mobili, ma anche accessori tra le sue creazioni. Gli sportelli delle auto da corsa o le vecchie insegne luminose diventano coloratissimi quadri appesi alle pareti di casa o del proprio ufficio. I soprammobili della libreria che mixa vetro antico, plastica e metallo? Meglio insoliti fari di auto e volanti d’epoca. Il tavolo design addicted per la sala da pranzo? È in legno e riproduce l’intero modello in scala di un’auto da corsa.

Immaginare, progettare, creare è il mio mantra. La conoscenza di materiali, lavorazioni e processi produttivi accumulata negli anni nei settori dell’arredamento e della moda mi permette di dare sfogo alla creatività e proporre ai clienti soluzioni mai scontate” rivela il designer, che nel 2019 è stato nominato per i Frame Awards 2019 (il premio organizzato da Frame, prestigiosa rivista olandese di interior design) nella categoria “Small Office of the Year” per il progetto Magazzino03. Tanti i progetti per nel futuro di Lazzaro. “Insieme al settore auto, voglio valorizzare anche l’interior design del luxury yacht: un sogno che unisce artigianalità di lusso, manualità e stile”.

giacomo-lazzaro-designer
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *