Milano Moda Uomo svela le collezioni autunno-inverno 2019-2020

Milano Moda Uomo Gennaio 2019

Milano Moda Uomo di gennaio 2019: ecco cosa indosseremo nell’autunno-inverno 2019-2020

La settimana della moda maschile italiana per eccellenza, quella di Milano, si è svolta dall’11 al 14 gennaio 2019 con un calendario improntato soprattutto sullo street style.

A prendere parte del fashion show tantissime case di moda giovani, affiancate dalle immancabili come Giorgio Armani e Zegna. Grande importanza è stata data all’architettura scenografica, tra le scelte la scala della  Stazione Centrale, il Naviglio e il prestigioso Teatro alla Scala.

Cosa ci ha detto Milano Moda Uomo di gennaio 2019

Le collezioni moda maschile autunno-inverno 2019/2020 hanno svelato un uomo che continua ad andare oltre gli schemi, senza tagli definiti, pantaloni in velluto o pelle, stampe animalier e molto colore. I puffy coat saranno tra gli indumenti irrinunciabili, così come il colore rosso acceso. Basta scarpe seriose, stivali alti e crunchy sneakers con suole carro armato. Alessandro Sartori, direttore creativo di Ermenegildo Zegna ha portato in scena il suo iconico blu, proiettandolo  sulle facciate della Stazione Centrale di Milano contraddistinte da grandi lanterne su pilastri. Protagonista il capospalla nei toni più caldi e camicie stampate. Prada sfila invece nel Deposito della sua Fondazione con un effetto scenico d’eccezione studiato a puntino dallo studio di architettura olandese OMA il quale è riuscito a fare della passerella una sorta di soffitto capovolto. Poca attenzione alle proporzioni e bustier a vista per gli uomini B movie di Miuccia Prada. Abiti sartoriali con dettagli punk. Tra le uscite un modello total black in completo elegante ma senza camicia ne calzini.

Neil Barrett con “Born in Britain” porta l’attenzione al futuro, con una passerella in metallo ed una installazione di lampadine accese lungo il percorso. Un gioco di spazi anche con Versace, dove degli specchi posizionati in modo strategico non davano modo allo spettatore di capire bene la dimensione in cui si trovava. Una passerella a forma di labirinto che si è ritrovata perfettamente anche nel disegno della collezione, estremamente irregolare. Largo utilizzo di pelle e pantaloni wide-leg con cuciture a contrasto e modelli biker con zip fino alla comparsa di inserti bondage per le giacche e stampe sulle maglie. Un’impronta race data soprattutto dalla recente collaborazione di Versace con la casa automobilistica Ford. Fendi porta l’uomo fw 19/20 in una biblioteca improntata sullo stile industrial, dove tra i ripiani sfilano uomini in stampe trompe l’oeil e ricami a mano intrecciati con tessuto lurex.

Silvia Venturini Fendi e Karl Lagerfeld hanno lavorato su una collezione improntata su classicismo alternato a futurismo in una palette sfumata sul nero e blu elettrico. Per lo streetwear si strizza l’occhio alla lucentezza dei metalli come l’oro declinato in piccole catene che permeano colli alti e gessati. La penultima giornata è stata l’occasione per assistere alla sfilata di John Richmond dove hanno sfilato capi uomo e donna di ispirazione Anni 90 e dal mood sportivo-punk per gli uomini, ma elegante e chic per le donne. Nei capi maschili maglioni urban style, stampe militari e pelle. Cappotti e felpe hanno il cappuccio. Billionaire ha voluto stravolgere il pubblico portando il Team di Polo di Montecarlo direttamente nel cortile di Palazzo del Senato, dove i fantini hanno sfilato giocando al galoppo sotto la neve. Gli outfit di Billionaire hanno lasciato in essere l’icona maschile del brand, aggiungendo dettagli in fibra di cocco , pitone e cashmere oltre alle stampe barocco. Tra gli altri brand hanno partecipato con successo note maison quali United Standard, contraddistinto da un innato stile urban, Jimmy Choo, Brunello Cucinelli, Marni, M1992, F. Morello, G. Zanotti, Les Hommes, Orciani e MSGM.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *