,

Mobile contro desktop: ecco come si fa shopping online

digitalizzazione

Mobile contro desktop: cosa preferiscono gli e-consumer? Il commercio elettronico sta ormai divenendo una straordinaria opportunità di business per chi in questo momento soprattutto, vuole investire. E lo smartphone è diventato uno strumento anche per informarsi sui prezzi acquistare i propri prodotti preferiti online.

Una percentuale pari al 52,5% sceglie lo smartphone mentre gli utenti che preferiscono il PC / laptop e il tablet sono rispettivamente il 38,9% e l’8,6%. Idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – ha approfondito l’argomento in modo da capire perché gli utenti digitali italiani siano più propensi all’uso del mobile quando utilizzano la comparazione prezzi.

Le abitudini di utilizzo per la consultazione online

Ma ci sono chiaramente delle differenze in base a vari fattori da valutare. Infatti,  gli utenti che utilizzano sia smartphone che PC sono per la maggior parte giovani tra i 35 e i 44 anni. Sembra che questo sia uno degli unici elementi in comune tra i due dispositivi, unito al fatto che in entrambi i casi sono gli uomini i più appassionati (47,3% delle donne e 52,7% degli uomini per i mobile e addirittura 29,1% delle donne e 70,9% degli uomini quando si parla di PC).

L’orario di navigazione preferito dai mobile users è quello tra le 21 e le 23 di sera – tendenzialmente della domenica – mentre l’orario preferito dagli utilizzatori del PC è quello tra le 11 e le 12 della mattina o tra le 16 e le 19 del pomeriggio, in particolar modo del lunedì, segno che forse i prodotti vengono cercati nel weekend ma poi l’acquisto viene finalizzato dal PC in ufficio durante una pausa dal lavoro.

Le categorie più cercate online

Per quanto riguarda le categorie di prodotti più cercate da mobile, queste sono elettronica (43,2%), moda e accessori (12,0%) e sport & outdoor (11,4%); da PC, invece, sempre elettronica (ma 55,3%), anche in questo caso sport & outdoor (ma 10,9%) e arredamento & giardino (8,8%). Ovviamente le ricerche variano in base alla propria disponibilità economica: il costo minimo totale nell’arco degli ultimi tre mesi dei dieci prodotti più acquistati da mobile ammonterebbe a  1.345,19 euro, mentre quello dei dieci prodotti più acquistati da desktop ammonterebbe a  2.032,59 euro. Dunque, da desktop si è, a quanto sembra, disposti a spendere sino al 51,1% in più rispetto al mobile.

In linea generale, da mobile si cercano prodotti che costano in media il 27,2% in più rispetto a quelli che vengono poi acquistati. Da desktop, invece, si cercano prodotti che costano solo il 3,8% in più. Le ricerche da desktop si confermano essere, quindi, quelle più fedeli al proprio budget a disposizione.

Il Lazio è la Regione che più ama il mobile

La regione più affine al mobile risulta essere il Lazio: ogni 100 utenti laziali che usano il mobile per la comparazione prezzi, ne abbiamo 75 in Lombardia, 38 in Emilia-Romagna, 36 in Toscana e 35 in Campania. Curiosamente, nel Lazio si utilizza moltissimo anche il PC / laptop. Ogni 100 utenti laziali che navigano da desktop, ne troviamo 90 in Lombardia, 88 in Trentino-Alto Adige, 83 in Liguria e 78 in Emilia-Romagna.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *