Mobilità sostenibile: la prima sportiva elettrica di Porsche si chiama Taycan

Porsche Taycan

Il futuro della mobilità sostenibile passa anche per le supercar. Ed è sempre più vicino anche per Porsche. Ve lo ricordate il progetto Mission E della Casa tedesca? Quello che fino a ieri era solo un prototipo, ora è realtà ed ha anche un nome: Porsche Taycan. La produzione in serie inizierà l’anno prossimo.

Il nome può essere tradotto approssimativamente con “puledro vivace”, richiamando l’immagine al centro dello stemma di Porsche che dal 1952 raffigura un destriero pronto a saltare. “La nostra nuova sportiva a trazione elettrica è resistente e affidabile; è una vettura in grado di percorrere lunghe distanze con prestazioni costanti e che si propone come un simbolo di libertà”, spiega Oliver Blume, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG. Il nome di origine orientale trasmette anche un altro significato, poiché segna l’introduzione della prima auto sportiva elettrica con il cuore di una Porsche. Porsche ha annunciato il nome della sua prima serie puramente elettrica nell’ambito della cerimonia di celebrazione dei “70 anni di auto sportive Porsche”.

Due motori sincroni a magneti permanenti (PSM) capaci di erogare una potenza complessiva di oltre 600 CV (440 kW), in pieno stile Porsche, portano la sportiva elettrica ad accelerare da 0 a 100 km/h in ben meno di 3,5 secondi e da 0 a 200 km/h in meno di 12 secondi. Queste prestazioni vanno a sommarsi a un livello di potenza continua che non ha eguali fra i veicoli elettrici: sono possibili più accelerazioni in successione senza perdita di prestazioni e l’autonomia di percorrenza massima della vettura è di oltre 500 km.

Insomma, per la Casa di Zuffenhausen il mondo si sta convertendo, per esigenze di vario tipo, ad una nuova modalità di alimentazione per le vetture. E Porsche con la Taycan, dimostra di essere pronta al grande salto.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *