Nonostante la pandemia crescono gli iscritti agli Elenchi di Agenti e Mediatori

Oam-agenti-e-mediatori

Crescono gli iscritti agli Elenchi di Agenti e Mediatori: a rivelarlo è la relazione annuale dell’OAM, l’Organismo degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi, per l’anno 2020. Quella di Agenti e Mediatori è una categoria professionale che resiste alla crisi, e che, nonostante il periodo altalenante e di difficoltà per l’intermediazione creditizia dovuto alle conseguenze della pandemia, è riuscita ad aumentare di numero. 

I dati relativi al numero degli iscritti agli Elenchi, riportati nella relazione annuale dell’OAM, parlano chiaro. Mettendo a confronto i numeri dell’anno 2019 e 2020, la popolazione degli iscritti è aumentata di 316 unità (4%). 

In particolare, precisa l’OAM: “le categorie di iscritti all’OAM che hanno registrato un lieve aumento rispetto all’anno 2019, sono rappresentate dai Mediatori creditizi (+3) e dagli Agenti nei servizi di pagamento, sotto forma di persone fisiche (+123) e dalle società Agenti in attività finanziaria (+31). Per quanto riguarda la categoria dei dipendenti/collaboratori degli iscritti, si registra complessivamente un deciso aumento di 1.082 unità, per un totale di 17.309 soggetti. La crescita di tali rapporti instaurati ha riguardato in misura quasi totalitaria il settore della mediazione creditizia con un incremento pari a 1.023 unità, mentre è possibile notare una diminuzione dei dipendenti/collaboratori iscritti alle categorie degli Agenti in attività finanziaria sotto forma persone fisiche (-13) e degli Agenti nei servizi di pagamento, persone giuridiche (-230).”

Aumentano le prenotazioni per la Prova d’Esame OAM online

Dalla relazione annuale, viene fuori che nel corso del II semestre 2020, l’OAM ha gestito la Prova d’Esame organizzando 46 sessioni, con svolgimento in modalità online, a causa delle misure restrittive adottate per combattere la pandemia Covid-19. La nuova modalità, tuttavia, non ha scoraggiato le prenotazioni all’Esame OAM, anzi, secondo quanto analizzato dall’Organismo: “ nel solo II semestre 2020 sono stati prenotati 1.008 posti sui 1.010 messi a disposizione, a fronte dei 1.190 dell’intero 2019. Altri 280 posti sono stati programmati per il mese di dicembre, portando così a 1.290 il totale dell’anno, con un +70 rispetto al 2019”.

La relazione, mette in luce anche un dato particolare, una buona percentuale dei partecipanti agli esami aveva già un rapporto di collaborazione con un Agente o un Mediatore creditizio iscritto, per l’autorizzazione del quale era previsto il superamento della Prova Valutativa: “si ritiene che la possibilità di svolgere anche l’esame con modalità online, abbia comunque attratto soggetti, già attivi come collaboratori/dipendenti di iscritti, per iscriversi personalmente o ricoprire ruoli di direzione, amministrazione e controllo in società iscritte.”

Ad agevolare le prenotazioni all’Esame OAM online, molto probabilmente, anche le modalità di svolgimento e-learning del Corso Esame OAM, il corso di formazione obbligatorio che prepara i candidati ad affrontare la Prova d’Esame, fornendo tutte le conoscenze necessarie per lavorare nel settore del credito, attraverso delle video lezioni pratiche e fruibili da qualsiasi device.

La situazione sanitaria ha dunque comportato una riorganizzazione del lavoro dell’Organismo, che è riuscito a ripensare alle sue attività alla luce dei nuovi eventi: “si è verificato comunque un buon andamento della gestione, soprattutto nel corso del secondo semestre 2020, che ha permesso di chiudere l’esercizio con un risultato positivo”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *