,

Nuova Kia Sportage: il C-SUV che piace agli uomini

Nuova Kia Sportage

È ormai arcinoto: la Sportage è l’ambassador del brand Kia. Da anni il SUV della Casa coreana è tra le i venduti del segmento C-SUV. E ora la nuova Sportage presentata a Milano ufficialmente nei giorni scorsi vuole diventare ancor di più un modello di riferimento.

Come? Attraverso un rinnovato appeal nel design, una maggiore dinamica di marcia e una tecnologia più smart a rendere la guida di Sportage decisamente più piacevole.

Kia con la Sportage punta in maniera netta sui professionisti e sulle partite iva, che sempre più cercano vetture con il sistema del noleggio a lungo termine. E soprattutto, il brand coreano ha individuato, dati di vendita alla mano, negli uomini, il target perfetto per il proprio SUV di riferimento.

Un design più accattivante

La nuova Kia Sportage, che noi abbiamo avuto modo di guidare in un breve test drive da cui abbiamo tratto spunti certamente positivi, si presenta molto più cool ad una prima occhiata: nuovi paraurti e griglia nell’anteriore sono evidenti nel frontale ormai tipico a naso di tigre, alloggiamenti per i fendinebbia e agli inserti nero lucido, o cromati, che raccordano la presa d’aria inferiore, completamente ridisegnati. Ma anche la zona posteriore ha visto significativi mutamenti. In particolare si notano le sottili luci che pur mantenendo un andamento orizzontale adesso adottano un nuovo design dei LED a forma di C. Le luci di retromarcia sono integrate nel nuovo paraurti posteriore, rifinito alla base con nuovi dettagli cromati. Nel profilo, invece, si possono vedere nuovi cerchi in lega da 17 e 19 pollici bicolor e nuovi dettagli cromati. Al debutto anche cinque tinte di vernice, comprese inedite tonalità di argento, grigio e blu metallizzato per un look ancora più ricercato e personalizzato.

Nelle versioni GT Line, quelle più accessoriate, per intenderci,  sottolineare l’intonazione sportiva, vi è una nuova griglia del radiatore con finitura nero lucido, le protezioni sottoscocca nero lucido e metallizzate e nuovi inserti cromati scuri sul paraurti anteriore, sulle fiancate e sul portellone. Rivisti nel design anche gli esclusivi cerchi in lega da 19 pollici che equipaggiano le versioni GT Line, mentre doppi scarichi e fendinebbia LED “ice-cubes” hanno un nuovo design che rafforza ulteriormente l’intonazione sportiva.

Interni eleganti e confortevoli

La nuova Kia Sportage vanta  un nuovo volante e un quadro strumenti aggiornato. Le versioni GT Line si rinnovano anch’esse con sedili in pelle con inediti accostamenti cromatici, tessuti bicolore nero e grigio di serie o pelle nera con cuciture in rosso in opzione. Fra gli aggiornamenti, rivisto anche il design dei comandi della ventilazione e del climatizzatore con l’adozione di nuove cornici che conferiscono una maggior pulizia d’insieme ed eleganza alla plancia. In particolare abbiamo potuto constatare la grande attenzione che è stata dedicata alla vivibilità a bordo, dove comodamente siedono tre persone, in assoluto confort.

La novità sta nella propulsione

La vera innovazione in questa Sportage sta nel fatto che è il primo modello del brand coreano ad offrire l’innovativo sistema EcoDynamics + diesel disponibile sulla motorizzazione “R” 2 litri “Eco”. Si tratta di un sistema composto da una batteria a 48 Volt, uno starter/generator e un convertitore DC/DC. Per l’accumulo di energia impiega una batteria compatta agli ioni di litio da 0,44 kWh a 48 Volt. Lo speciale starter/generator Mild-Hybrid Starter-Generator (MHSG) in grado di fornire coppia in modalità motore, mentre trasforma l’energia cinetica in potenza elettrica quando lavora in modalità generatore. In accelerazione il sistema mild-hybrid fornisce fino a 12 kW di potenza elettrica, riducendo così il carico del motore diesel e le vibrazioni in partenza, oltre a consumi, le emissioni e le vibrazioni. Nella modalità ‘generatore’, il sistema MHSG recupera energia cinetica durante la decelerazione, la frenata e marcia a velocità costante, mentre nelle normali fasi di marcia fornisce potenza al motore termico, utilizzando l’energia accumulata precedentemente. Il tutto, ovviamente, controllato da una sofisticata centralina. Inoltre, grazie alla nuova funzione “Moving Stop & Start”, se la batteria del sistema Mild-Hybrid ha un livello di carica sufficiente, il motore diesel si spegne automaticamente durante le decelerazioni, o in fase di frenata; in questi casi il sistema MHSG provvede a riavviare il motore appena il guidatore preme di nuovo il pedale dell’acceleratore, contribuendo così a efficientare ulteriormente la guida in tutti quei casi in cui non è richiesta la massima potenza.

Le motorizzazioni disponibili al lancio

La nuova Sportage sarà in vendita già da questo mese nelle versioni benzina 1.6 GDI da 115 cavalli e TGDI da 177 cavalli, e diesel che parte dal 1.6 da 115 cavalli, fino al potente top di gamma 2.0 da 185 cavalli con cambio automatico a 8 rapporti dotato di Mild-Hybrid. I prezzi partono da 24.500, fino ai 38.500 della GT-Line top di gamma.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *