Nuova Porsche 911 Speedster: solo per 1.948 fortunati

nuova Porsche 911 Speedster

Nuova Porsche 911 Speedster: sbrigatevi se volete averla

Volete accaparrarvi la nuova Porsche 911 Speedster? Dovete fare molto in fretta perché la produzione è in serie limitata a 1.948 esemplari (in onore della Roadster 356 “Numero 1” del 1948), che saranno realizzati a metà del 2019.

Due posti, cielo sopra la testa e vento tra i capelli. E soprattutto una 911 da guidare come non ci fosse un domani. La 911 Speedster è stata presentata in anteprima mondiale come concept car nel 2018, in occasione della cerimonia di celebrazione dei “70 anni di auto sportive Porsche” tenutasi a Zuffenhausen, quartier generale dell’azienda tedesca.

Le caratteristiche che rendono unica la nuova 911 Speedster

La caratteristica più evidente di questa splendida supercar è rappresentata dal sinuoso andamento a “doppia bolla” della carenatura che chiude il vano del tetto ripiegabile. Si tratta del componente più esteso e più complesso fino ad oggi inserito da Porsche in un modello stradale, all’interno di una sezione unica realizzata in materiale plastico rinforzato con fibra di carbonio. Due elementi separati dalle “bolle” agevolano, all’occorrenza, l’attivazione del sistema di protezione nel ribaltamento, che è incluso nella dotazione di serie della due posti, così come nella 911 Carrera Cabriolet.

La struttura del tetto ultraleggera è andata a sostituire quella capote che avevamo visto sul prototipo. Nonostante la sua linea essenziale, il tetto apribile in tessuto è assolutamente adatto a un utilizzo quotidiano della vettura e, insieme ai telai dei finestrini più corti racchiusi da una linea superiore dell’abitacolo molto inclinata e ai finestrini laterali più piccoli, contribuisce al profilo decisamente atletico della 911 Speedster. Anche altri componenti della carrozzeria della Speedster sono stati realizzati in un’ottica di riduzione del peso complessivo. Il cofano anteriore in materiale composito in fibra di carbonio – che pesa due chilogrammi meno rispetto a quello della 911 GT3 – e i parafanghi dello stesso materiale provengono dalla 911 R. Il grembiule anteriore è stato mutuato dalla GT3.

Gli interni vedono uno splendido rivestimento in pelle nera per i supporti laterali e i poggiatesta dei sedili sportivi avvolgenti realizzati in materiale composito in fibra di carbonio, per i braccioli inseriti nei pannelli delle portiere e per la leva del cambio corta. La sezione centrale dei sedili è rivestita in pelle traforata, mentre i pannelli leggeri delle portiere con fascette nere di chiusura e retine portaoggetti contribuiscono a ridurre il peso complessivo.

Le prestazioni della 911 Speedster

Fa paura. Sotto il cofano della nuova Porsche 911 Speedster è stato ripreso dalla 911 GT3. Il sei cilindri boxer ad aspirazione naturale da quattro litri è un motore GT in tutto e per tutto. Raggiunge una potenza massima di 510 CV a 8.400 giri/min e la sua velocità massima è di 9.000 giri/min. L’unità eroga una coppia massima di 470 Nm a 6.250 giri/min. La nuova 911 Speedster accelera da 0 a 100 km/h in 4.0 secondi e può raggiungere una velocità massima pari a 310 km/h.

Due cronografi per celebrare la 911 Speedster

Per la nuova 911 Porsche Design ha inoltre realizzato speciali cronografi, anch’essi con tiratura limitata a 1.948 esemplari: il “cronografo 911 Speedster” e il “cronografo 911 Speedster Heritage Design” di Porsche Design possono essere ordinati esclusivamente dai futuri proprietari di un nuovo modello Speedster presso i Centri Porsche di tutto il mondo a partire da maggio 2019.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *