,

Peugeot Traveller i-Lab, shuttle VIP ultraconnesso

Professionisti in viaggio su un veicolo a quattro ruote, sì anche tutto il vostro team di lavoro, al quale è impossibile smettere di lavorare. Peugeot propone Traveller i-Lab, studio di uno Shuttle VIP per un viaggio iperconnesso, basato sul nuovo Traveller.

Il Peugeot Traveller i-Lab è una piattaforma di accesso ad altissima mobilità al cloud dei passeggeri: connessione automatica all’hotspot WiFi, accesso al Cloud, ecc. Insomma, tutto l’indispensabile per viaggiare in assoluto confort senza perdere l’opportunità di continuare a svolgere i propri compiti e gli affari più urgenti.

Un alleato per gli spostamenti anche nei centri urbani, date le sue dimensioni non immense (4,96m di lunghezza, 1,92m di larghezza, sbalzi ridotti. Inoltre, la sua altezza di 1,90m), che gli permettono anche di entrare facilmente nei parcheggi sotterranei cittadini, si rivela prezioso anche fuori, quando è necessario organizzare una trasferta di lavoro: check-in e check-out dell’albergo a distanza, pagamento, visita virtuale dell’hotel, sono solo alcune delle cose che si possono fare a bordo di questo automezzo.

I passeggeri hanno la possibilità di prendere posto all’interno del Peugeot Traveller i-Lab in quattro sedili singoli, strutturati intorno a un touchscreen gigante da 32’’, che può essere posizionato a piacere sull’arcata che lo sostiene. Sono presenti alcuni terminali di ricarica a induzione per accogliere gli smart devices. Il tutto in collaborazione con Samsung.

Inoltre, comfort di ascolto dei passeggeri è ottimizzato da un isolamento acustico specifico e da un impianto FOCAL, composto da 17 altoparlanti, alimentati da tre amplificatori e comandato dal Digital Signal Processor.

Insomma, il luogo perfetto per viaggiare iperconnessi alla rete e dunque con la possibilità di non perdersi nemmeno una mail, ma soprattutto una vettura che consente di far viaggiare in assoluto confort fino a 9 persone: di fatto un intero ufficio può riunirsi all’interno del Peugeot Traveller i-Lab. Una idea geniale, in un mondo che ha sempre più smart workers e per il quale la connessione in mobilità è indispensabile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *