Placche elettriche: consigli di design

placche elettriche

Quando si decide di ristrutturare la propria abitazione o il proprio ufficio, o di costruirne di nuovi, è importante concentrarsi anche sui piccoli particolari.

Sono molti infatti i tocchi di originalità e di praticità che possono aiutare a fare la differenza. Un esempio sono le pacche elettriche, quella da posizionare come decoro attorno agli interruttori e alle prese di corrente dell’abitazione. In commercio se ne trovano di varie marche e modelli, in particolare le placche BTicino living consentono di dare un tocco di design in ogni ambiente, offrendo anche il massimo della funzionalità.

Complementi d’arredo

Se chiediamo ai nostri nonni la maggior parte di essi ci dichiarerà che non ha mai fatto caso alle placche elettriche. Questo un tempo avveniva con moltissimi complementi d’arredo, soprattutto quelli che potremmo definire funzionali, come le placche per interruttori e prese di corrente. In qualsiasi negozio di bricolage, anche oggi, ne troviamo svariati modelli che hanno come caratteristica essenziale la praticità. Spesso addirittura il tentativo che si fa è quello di “nasconderle” nel muro, e infatti troviamo tantissime placche di colore bianco, o panna, per renderle quasi invisibili. Con un minimo di attenzione ai particolari invece si possono sfruttare questi elementi come veri e propri complementi d’arredo, che permettano di dare un tocco di stile anche agli interruttori di casa. Che per altro dovremo per forza installare, in ogni stanza della nostra abitazione. Allora perché non scegliere placche elettriche dal design accattivante, che sappiano farsi notare per lo stile e l’eleganza.

Le placche elettriche di ultima generazione

L’offerta oggi disponibile in commercio è molto ampia e comprende anche prodotti decisamente innovativi. Oltre alle classiche placchette, che vanno in sostanza a decorare l’interruttore, sono oggi disponibili anche placchette che integrano l’interruttore, rendendolo un intero elemento di design. Per chi ama i prodotti avveniristici si possono scegliere placche retroilluminate, con interruttori a filo muro, o anche a sfioro. Stiamo parlando in pratica di complementi d’arredo volti a reinterpretare il concetto stesso di interruttore con placchetta, rendendolo un elemento di design che arreda gli ambienti della casa e rende più piacevole l’accensione delle luci. Visto poi che oggi sono sempre più diffusi anche i sistemi domotici, si possono trovare placche elettriche di grandi dimensioni, pensate per l’inserimento di molteplici comandi, come ad esempio l’interruttore che aziona la motorizzazione delle tapparelle, o il termostato della caldaia.

Scegliere le placche elettriche

La scelta di un qualsiasi complemento d’arredo andrebbe fatta con una certa cura e attenzione. Soprattutto quando si tratta di accessori come le placche elettriche, che rimarranno nella casa per anni. Meglio quindi prediligere le proposte alla moda, senza però eccedere. Per quanto riguarda le placche di design in commercio se ne trovano di varie forme, colori, materiali, profili. Chi preferisce uno stile minimal può ancora oggi trovare placche elettriche bianche o in toni neutri, che per certi versi si mimetizzano con le pareti, cercando di farsi notare il meno possibile. Il consiglio però è quello di scegliere prodotti che si facciano notare, con uno stile simile a quello degli arredi della casa o dell’ufficio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *