,

Rapporto work-life: un piano di walfare studiato dalla LS Nutraceutici

Lapo Secciani

L’importanza del rapporto tra lavoro e vita privata

Il rapporto tra lavoro e benessere psico-fisico è ormai di interdipendenza. Può sembrare banale e ovvio, ma per molti ancora tale concetto non è chiaro. Tuttavia ci sono molte aziende che hanno deciso di investire in programmi di walfare tesi proprio ad aiutare i propri dipendenti/collaboratori a gestire lo stress e a migliorare il rapporto work-life.

 Gli integratori nutraceutici molto spesso rappresentano una soluzione utile a migliorare tale rapporto e si rivelano un alleato prezioso per trattare i più tipici sintomi che possono derivare da stress eccessivo e non solo.

Un piano di welfare davvero interessante

Lapo Secciani, giovane imprenditore fiorentino che vive in Emilia, attraverso la sua azienda la LS Nutraceutici, ha recentemente lanciato un programma per aiutare le imprese ad offrire un supporto ai propri dipendenti al fine di rendere migliore il rapporto tra lavoro e vita privata. Si chiama +TE: + Tempo, + Energia.

“Sottoscrivendo il piano +TE con le aziende, svolgiamo un questionario anamnestico sulle persone che lavorano nell’azienda e valutiamo lo stato di benessere e salute psicofisica, analizzando quali siano le esigenze e le necessità delle singole Persone, proponendo un piano +Tempo + Energia nel quale si consiglia quali integratori nutraceutici usare per migliorare la qualità delle vita di collaboratori e dipendenti. Il piano sarà personalizzato per ogni Persona, a costi veramente convenienti per l’impresa, ma estremamente utili per la qualità della vita in azienda. Le Persone potranno avere + Energie con cui sfruttare meglio + Tempo”, ci dice Lapo Secciani.

Ma quali sono i vantaggi più immediati? “Fare Welfare significa innanzitutto sposare una filosofia aziendale che antepone il benessere dell’azienda, intesa come comunità formata da dipendenti, quadri, dirigenti e proprietà, al profitto, che è una mera conseguenza della ricerca del benessere” prosegue Secciani. “Questa filosofia, a mio avviso, sarà il faro che dovrà guidare il Fare Impresa del futuro, il Noi è più importante dell’Io. Utilizzare integratori nutraceutici all’interno del welfare permette di garantire a tutti i lavori migliori livelli di energie fisiche e mentali, quindi di garantire non solo migliori performance sul posto di lavoro, ma anche e soprattutto di garantire quelle energie fisiche e mentali necessari per vivere al meglio la propria vita personale, sia essa la famiglia, gli amici, la palestra o qualsiasi altro personale interesse. Con maggiori energie per il lavoro e per il propri interessi personali, si potrà quindi garantire maggiore tempo, questo circolo virtuoso influenza positivamente l’umore e la felicità delle persone, che lavoreranno e vivranno meglio. Inoltre anche i pacchetti welfare +TE rientrano i quei prodotti/servizi che godono di tutte le agevolazioni fiscali che interessano le misure di welfare aziendale”.

 

Uomo&Manager raccomanda ai suoi lettori di consultare il proprio medico di fiducia prima di assumere farmaci o integratori

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *