,

Si torna al lavoro: 5 consigli per tornare in ufficio senza stress

tornare in ufficio senza stress

Tornare in ufficio senza stress è davvero una chimera? Sembra ieri che eravate sotto l’ombrellone a prendere il sole o a passeggiare tra le montagne, o magari in gita in una qualche città d’arte. Ed effettivamente per molti è così. Ma oggi per tantissime persone si torna alla normalità, ovvero al rientro in ufficio dopo qualche giorno di vacanza, che quest’anno come mai, è stata davvero particolare: mille attenzioni al distanziamento sociale, mascherina a coprire bocca e naso ecc.

È arrivato il fatidico momento di rimettere la sveglia, sostituire bermuda e magliette con pantaloni e camicia, rimettersi in auto (rigorosamente con l’aria condizionata accesa) e varcare nuovamente la porta dell’ufficio.

Ma cosa fare per non rimanere immediatamente vittime delle stress post vacanze? La parola d’ordine è organizzazione.

Fate un piano d’azione

La prima cosa da fare per questa giornata e per tutta la settimana è pianificare gli impegni lasciando tra l’uno e l’altro un po’ di tempo per riprendere fiato. No alle riunioni distanziate di 5 minuti l’una dall’altra, no alle telefonate compulsive. Cercate di utilizzare questa settimana come preparazione alla prossima. Organizzate l’agenda in modo agile e tra un impegno e l’altro fate qualche esercizio di respirazione, scegliete quale foto delle vacanze fare ingrandire e appendere in salotto… Insomma, cercate di ammorbidire il rientro.

E-mail: tutti hanno staccato la spina

Non preoccupatevi, non troverete valanghe di e-mail ad attendervi. Sono tante le persone che per una decina di giorni sono state in vacanza e pertanto non troverete una marea posta da smaltire. Stop, dunque, alla consultazione continua della vostra casella di posta elettronica. Da oggi qualcuno inizierà a scrivere, ma avete tutto il tempo per rispondere. Calma!

Parlate con i vostri collaboratori

Non stressate le persone che lavorano con o per voi. Anche per loro questi gironi devono essere di ripresa e stressarli da subito potrebbe essere controproducente per la produttività. Cercate di coinvolgerli in discorsi più leggeri e, qua e là, buttate qualche pillola di lavoro. Ma non andate oltre per i prossimi 4-5 giorni.

Occhio all’alimentazione

Colazione, pausa caffè e pranzo: attenzione a non esagerare. Fa ancora molto caldo mangiare cibi eccessivamente calorici può portare sonnolenza eccessiva. Scegliere di fare una buona colazione con cereali, caffè o the, e frutta fresca, a pranzo preferite insalate e pasti freschi e per gli spuntini, uno yogurt fresco o un frutto è davvero una buona scelta!

No agli straordinari!

Se proprio non riuscite a staccare un po’ prima dal lavoro, almeno non fermatevi più del dovuto in ufficio! Tornate a casa presto e lasciate in ufficio tutte le preoccupazioni. Godetevi la famiglia, i vostri affetti e se potete, concedervi ancora qualche cena fuori.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *