Articoli

Selezione dei profumi maschili: le regole d’oro per non sbagliare l’acquisto

Quando si pensa al profumo si ha la sensazione di lusso, di preziosità, di maggiore cura di se stessi. Dalla storia lunga ed affascinata, tramandata di generazione in generazione negli usi e costumi di varie società, il profumo è uno dei prodotti beauty che si regalano spesso (talvolta sbagliando i gusti del destinatario!). Ma mentre un tempo erano solo le caste più altolocate ad avere la possibilità economica di comprare essenze costose, oggi invece la scelta è molto ampia e dai costi molto più accessibili alle diverse fasce. Si potrebbe, per esempio, fare una selezione profumi maschili se si voglia fare un regalo al proprio partner, considerando il suo stile, la sua personalità e soprattutto le sue abitudini.  

Come scegliere i profumi maschili: i criteri da seguire

Innanzitutto la scelta della giusta fragranza dipende fondamentalmente dai gusti del destinatario a cui verrà regalata. Non solo, influiscono sulla decisione finale anche altri fattori, quali: 

  • Storia e livello del marchio, ovvero se il brand sia ben noto o meno; 
  • Il rapporto tra qualità e prezzo, che deve essere sempre proporzionale; 
  • La popolarità di quel determinato profumo tra i consumatori; 
  • L’armonia tra gli aromi contenuti nell’essenza; 
  • La disponibilità per l’acquisto, sia nello store o online.

7 regole per scegliere quello giusto

Poi ci sono 7 “regole” da seguire per scegliere la fragranza giusta: 

  1. Lasciarsi guidare dall’istinto: ognuno avrà delle esigenze e il naso di uno sarà diverso dall’altro, per cui seppur ogni brand possa avere la sua “identità olfattiva”, sarà poi l’istinto a prevalere; 
  2. Prendersi del tempo per scegliere. Non è detto infatti che la prima fragranza sia quella giusta. Meglio allora farsi dare dei campioncini, familiarizzare con l’essenza spruzzandola sulla pelle e sui vestiti e verificare se ci sia corrispondenza tra le note sensoriali; 
  3. Ogni profumo ha la sua identità, indipendentemente dal tipo di pelle che lo porta. Ovvero, il profumo non cambia a seconda del soggetto su cui viene nebulizzato o spruzzato;
  4. Nel dubbio puntare sulle note agrumate, le universali utilizzare da sempre, come il muschio o la vaniglia; 
  5. Cambiare spesso profumo: si potrà scegliere di avere sempre lo stesso hairstyle o look, ma il profumo deve essere cambiato, così che l’olfatto si abitui ad altre note; 
  6. Come in qualsiasi altro settore, anche la profumeria si è adattata nel corso del tempo ed ecco che sul mercato sono arrivati i profumi classici ma in chiave rivisitata per renderli più leggeri, al passo con i tempi moderni;
  7. Non sottovalutare mai la stratificazione dei prodotti, cioè se usi crema, deodorante etc, dovrai considerare la compatibilità gradevole al naso dei differenti cosmetici. 

Un profumo per ogni occasione

Insomma, nella vastità delle fragranze presenti sul mercato ci sarà un profumo per ogni occasione, da quella più informale agli incontri più importanti. Per esempio, se devi andare ad un meeting con personaggi di rilievo, dovresti scegliere una fragranza speziata su base ambrata o un’essenza dalle note agrumate (specie in estate, così da sentire un tocco di freschezza sulla pelle) oppure puntare su un profumo dalle note orientali e fiorite.

E se, invece, vuoi far colpo su di lei, scegli un profumo più caldo ed avvolgente, più intenso e corposo, che possa inebriare i suoi sensi. Per farlo durare più a lungo potresti spruzzarlo sul torace o tra i gomiti, in modo che la fragranza si impregni tra le trame del tessuto rilasciando un piacevole aroma. 

In conclusione, potrebbe risultare difficile scegliere il giusto profumo per sé o per gli altri, ma ricordati sempre che l’istinto non sbaglia mai!

Profumi da uomo: i più amati di Hermès

La comunicazione sensoriale è un’esperienza più o meno consapevole, inviamo col corpo messaggi all’esterno in mille occasioni, anche quando indossiamo un profumo. Oltre a compiacere i nostri sensi, emettiamo segnali che parlano di noi e della nostra interiorità. Il profumo è emozione, può suscitare ricordi, nostalgie e percezioni soggettive più o meno gradevoli. 

La scelta di un profumo

Il modo in cui un profumo colpisce i nostri sensi non è banale e nemmeno un fattore puramente olfattivo, ma coinvolge la nostra emotività evocando sensazioni del tutto personali.

I profumi da uomo si differenziano da quelli femminili proprio perchè la sfera emotiva maschile è più essenziale e più rude, i profumi da uomo proposti da Hermès profumi includono una vasta gamma di essenze studiate per assecondare la loro natura e sono apprezzatissimi dal pubblico maschile, risultando molto graditi anche a quello femminile.

I più amati della linea

La casa francese Hermès, da tantissimi anni, si occupa di moda a 360 gradi e nella creazione dei suoi profumi si avvale solo di professionisti noti e accreditati. Il successo ottenuto dal profumo Terre d’Hermès è attribuibile al suo creatore Jean-Claude Ellena, che si è ispirato agli odori forti ed acri della terra, con una sorta di elevazione verso tutti gli altri elementi che aspirano verticalmente al cielo, la fragranza racchiude essenze tra loro contrastanti, iniziando dalle note di testa agrumate di arancia e pompelmo, per culminare nelle note di fondo più legnose e speziate, dal quarzo al muschio di quercia. Da qui la definizione di profumo verticale che racchiuda una mescolanza di essenze contrastanti.

L’Eau de Toilette Terre d’Hermès, in alternativa, è l’ideale per indossare una fragranza più leggera e fresca nelle giornate più calde, si differenzia per la presenza di note centrali di pepe piccante e geranio, il fondo racchiude le essenze del cedro caldo, del patchouli, del vetiver e del benzoino.

Il Terre d’Hermès Eau Intense Vétiver è caratterizzato dalle note fresche del bergamotto, che si intreccia con il gusto speziato del pepe piccante di Sichuan, con un fondo dominato dall’essenza di vetiver. Questi tre ingredienti si sposano alla perfezione per ottenere una fragranza intensa dal carattere più classico, molto apprezzato da coloro che cercano un essenza raffinata ed intensa.

L’Eau de Toilette Hermès H24 incontra i gusti di uno stile più sportivo e casual, ha un carattere fresco, dalle note erbose, molto aromatico, ideale per un uomo molto attivo e dinamico che predilige le fragranze ben definite che ricordano i profumi della natura e delle piante verdi.

Tutti i profumi Hermès sono rappresentati in flaconi dalla linea sobria, essenziale ed elegante. Sono disponibili in vari formati ed alcuni sono disponibili anche in formati più grandi, da 200 ml, o in formato ricarica.

Per tutti gli uomini che vogliono un profumo che esprima fortemente la loro personalità e caratterizzare il proprio gusto c’è solo l’imbarazzo della scelta.

TO°BE Watch, per monitorare le nostre funzioni e il nostro benessere

Benessere noi tutti speriamo sia la parola chiave del 2021. Ma come si misura il benessere? Martina Frappi, designer ed imprenditrice, consulente e fondatrice di MJF fashion group (Hub creativo e di sviluppo dei brand emergenti di calzature ed accessori quali Jenì, Vicnavin, Henry Ayden) ed ex concorrente di The Apprentice, ha deciso di lanciare TO°BE Watch, il primo smartwatch capace di monitorare contemporaneamente la temperatura corporea, la pressione sanguigna, i livelli di ossigeno nel sangue, e la frequenza cardiaca. E già perché tenere d’occhio questi parametri può aiutarci non sono a monitorare costantemente la nostra salute, ma anche a fornirci indicazioni preziose su ciò che dobbiamo fare per prevenire eventuali problemi di salute.

Le caratteristiche di TO°BE Watch

È un dispositivo smart di ultima generazione da indossare al polso, adatto a a svariate circostanza, dalle più formali a quelle più informali, grazie alle oltre 20 varianti di cinturini disponibili. I cinturini, adatti a tutte le età, variano dal silicone naturale alla storica maglia milanese, dal modello in pelle a quello in fibra di carbonio. Infine, disponibili anche per i più piccoli, i cinturini colorati con diversi personaggi dei cartoni animati.

Tutte le funzioni di uno smartwatch

Lo smartwatch TO°BE è capace si adatta allo stile di vita quotidiana e monitora non solo la condizione del cuore, ma anche il calcolo delle distanze, delle calorie bruciate e dei passi percorsi ogni giorno. TO°BE Watch permette anche di accompagnare chi lo indossa anche durante la notte monitorando il sonno e permettendo di impostare una sveglia al mattino.

Impermeabile con certificazione IP67 e dalla durata di oltre 5 giorni, TO°BE Watch si collega via Bluetooth Low Energy sia al dispositivo iOS che Android e tramite app FitPro permette di personalizzare le funzioni. Tra le caratteristiche presenti al lancio troviamo la possibilità di mostrare l’ora esatta, segnalare all’utente le chiamate in arrivo, mostrare i messaggi ricevuti e scattare foto semplicemente muovendo il polso. 

Trattamenti per il viso dell’uomo: ecco i migliori

Anche gli uomini, così come le donne, oggigiorno tengono alla loro bellezza. Sono sempre di più i maschi che scelgono di avere cura del proprio corpo e della propria pelle, soprattutto quella del viso.

Se un tempo erano più le donne a sottoporsi a trattamenti viso, al giorno d’oggi ci sono sempre più uomini attenti alla cura della propria persona. Ma quali sono i migliori trattamenti per il viso dell’uomo? Li scopriamo assieme (per questo articolo ci siamo ispirati a questa pagina sui trattamenti uomo sul noto e-commerce Douglas.it)

La pelle del viso degli uomini è molto differente rispetto a quelle donne. Ha bisogno, pertanto, di trattamento specifici.

L’epidermide maschile è, per conformazione, più grassa ed oleosa rispetto a quella femminile, spesso più secca e più delicata. Ma è anche vero che le continue rasature della barba, ad esempio, mettono a dura prova la pelle dei maschietti.

L’idratazione è quindi un qualcosa di essenziale, per lenire gli arrossamenti, prevenire eventuali brufoletti derivanti dalla disidratazione e, perché no, eliminare e contrastare le rughe d’espressione.

L’uso di un buon dopobarba idratante, una volta effettuata la rasatura, può essere senza dubbio molto utile. Meglio scegliere le formulazioni in crema, anziché quelle a base di alcool, che possono andare ad irritare ancora di più la pelle appena rasata. Utilissime quelle che contengono ingredienti lenitivi, come ad esempio il gel d’aloe.

È sempre buona norma pulire la pelle con un buon detergente, meglio se senza sapone, ogni mattina ed ogni sera. Successivamente, si può passare all’uso di una crema idratante, esplicitamente pensata per la pelle degli uomini. In commercio ormai esistono tantissimi prodotti ad hoc: li possiamo trovare al supermercato, nella grande distribuzione, ma anche nelle profumerie, farmacie e parafarmacie. Vediamo alcuni dei migliori prodotti in vendita.

L’Oreal Paris ha formulato da molti anni una linea pensata appositamente per gli uomini. Pensiamo a quella chiamata Hydra Energetic. Dal profumo molto delicato e quasi inesistente, offre una sensazione di freschezza immediata. È perfetta per le pelli stanche e provate. La crema rappresenta così un vero e proprio toccasana per l’epidermide del viso, in quanto può essere in grado di contrastare i segni della fatica, come ad esempio il colorito spento, le macchie o le occhiaie. Appena applicata, mattina e sera, dona un senso di freschezza immediata alla pelle del viso.

Ancora, Collistar mette in vendita una crema davvero utile nella linea maschile, per contrastare i segni d’espressione e per idratare la pelle del viso maschile. Dalla texture molto leggera, lascia la pelle liscissima e le conferisce compattezza, andandola ad idratare in profondità e andando a cancellare i segni di fatica dal viso. Non soltanto le donne sono minacciate dallo stress, dall’inquinamento e dagli sbalzi di temperatura. Tale crema gel è rivitalizzante, antirughe ed antifatica. L’aggiunta delle vitamine A, E e B5 ne migliora sensibilmente la formula, rendendola più efficace.

Tra i migliori trattamenti per il viso dell’uomo vogliamo annoverare anche la linea Biotherm Homme. Sempre molto leggera, lascia la pelle del viso più soda, più liscia, luminosa e anche levigata. Si tratta di un ottimo anti-age: può essere utile, quindi, a tutti quegli uomini che non sono più giovanissimi, ma che vogliono mantenere al meglio la loro pelle. Grazie all’estratto di Life Plankton, Pro-Xylane e Youth Algae, rinforza e dona alla pelle un aspetto immediatamente più giovane.

Per la pelle dell’uomo, così come per quella delle donne, specialmente nella stagione estiva può essere utile usare i filtri UVA e UVB. Sappiamo bene che il sole è molto dannoso per la nostra pelle. Scegliere prodotti che contengano filtri solari può essere una buona idea per allontanare le rughe d’espressione e proteggerci da macchie solari. La linea Eucerin Men vanta addirittura una tripla azione: rigenera la pelle favorendone il suo naturale processo, combatte l’invecchiamento prematuro cutaneo e, non ultimo, fornisce un’idratazione che dura 24 ore. La sua formula leggera è, inoltre, arricchita di acido ialuronico e coenzima Q10.

Molto interessante è anche la linea Bioetyc Uomo, nella crema anti-fatica. Si tratta di un trattamento a base di rhodiola siberiana e aloe vera gel. Ha una tripla azione: protettiva, antirughe e fortificante. E’ perfetta per soddisfare le esigenze degli uomini di età compresa tra i 30 ed i 40 anni, dato che va a minimizzare i segni di espressione. Non unge e si assorbe facilmente.

Smartworking: può provocare patologie fastidiose. Ecco 10 consigli utili

Patologie legate allo smartworking: quali sono?

Può lo smartworking procurare patologie mediche? Secondo una ricerca della World Health Organization pubblicata sul portale britannico Daily Mail, sì.

Il Coronavirus ha costretto molti professionisti a lavorare da remoto e ciò ha permesso la persecuzione di alcune attività, ma è stato fatto nel modo giusto?

Secondo la ricerca della World Health Organization il 72% dei lavoratori intervistati ha ammesso di soffrire di lombalgia, acutizzatasi in questa fase di quarantena. In particolare, l’utilizzo non corretto di smartphone e PC provoca a lungo andare quello che i britannici chiamano “tech neck”, ovvero il collo segnato dalla postura tipica di chi china il capo e che, secondo un’indagine pubblicata sulla BBC, colpisce soprattutto i millennial.

Problematiche che sono state evidenziate anche sui social: da un monitoraggio su Instagram è emerso come l’hashtag #Backpain abbia oltre 1 milione di menzioni e #Techneck oltre 12mila.

Come si possono prevenire tali patologie?

Ma quali sono i consigli degli esperti per prevenire e curare le patologie legate allo smartworking? La prevenzione inizia a tavola con un regime alimentare sano ed equilibrato per combattere la sedentarietà e continua prestando attenzione all’utilizzo di sedie ergonomiche adeguate al tratto lombare, facendo inoltre delle brevi pause almeno ogni 30 minuti di lavoro.

Fondamentale è anche compiere esercizi di allungamento per la mobilità muscolare e seguire una routine rilassata. Per curare la lombalgia, infine, un valido aiuto può arrivare dalla laserterapia Theal Therapy creata in Italia da Mectronic, che grazie al processo di fotobiomodulazione agisce sull’infiammazione e garantisce un recupero in tempi brevi.

10 consigli utili per prevenire le patologie derivanti dallo smartworking

Fare una pausa almeno ogni 30 minuti e muoversi in giro per la casa: è fondamentale per evitare una stasi muscolare legata a prolungati periodi di inattività e rimettere in moto la circolazione sanguigna.

Munirsi di una sedia adeguata al tratto lombare: le posture scorrette sono spesso dovute a postazioni non ergonomiche. Utilizzare una sedia da ufficio oppure autotrattarsi con cuscini o rialzi che allineino le vertebre è utile a prevenirle.

Attenzione allo sguardo fisso rivolto verso il PC: lo schermo andrebbe tenuto alla stessa altezza degli occhi in modo da evitare disturbi astenopici e rigidità nel tratto cervicale.

Effettuare esercizi dinamici di mobilità: compiere il cosiddetto “allenamento da scrivania” innalzando le braccia verso l’alto o effettuando degli squat aiuta a mantenere attivo il comparto muscolare.

Creare uno spazio di lavoro adeguato: è consigliabile lavorare seduti con le braccia appoggiate sulla scrivania, favorendo il giusto distanziamento tra i polsi ed evitando di lavorare sulla poltrona o sul letto.

Non sottovalutare l’importanza di un regime alimentare equilibrato: la prevenzione inizia a tavola con una dieta sana che prediliga fibre, frutta e verdura in modo da combattere la sedentarietà prolungata e il rischio di sovrappeso.

Creare una routine mattutina rilassata: è consigliabile mantenere ritmi e orari regolari, iniziando a lavorare o studiare all’orario consueto e terminando alla stessa fascia oraria.

Idratarsi è fondamentale: tenere sempre a portata di mano una bottiglietta d’acqua aiuta a regolare la temperatura corporea, favorisce la digestione e l’eliminazione di tossine in eccesso.

Assumere una giusta postura anche a letto: riposare bene aiuta a essere meglio concentrati e produttivi. Per questo motivo è consigliabile dormire in posizione supina con un cuscino sotto le gambe oppure di fianco con un cuscino tra le gambe.

Un valido aiuto arriva dalla laserterapia: grazie al processo di fotobiomodulazione della Theal Therapy è possibile recuperare in tempi brevi da lombalgie e altre problematiche posturali.

Mantenersi in forma in salotto: ecco gli attrezzi domestici più adatti

In forma a casa? Ecco come fare…

Tutti a casa, facendo smart working, cercando di concentrarci su quelle che sono le nostre impellenze lavorative, ma tutto ciò inevitabilmente comporta anche una minore possibilità di movimento ed in particolare per manager sportivi e non solo, l’impossibilità di fare attività fisica è certamente una gran fatica, paradossalmente. Eppure, non ci crederete, è possibile mantenersi in forma anche a casa, senza la necessità di avere a disposizione una palestra domestica.

Continua a leggere

I profumi per uomo, le fragranze più usate

Anche gli uomini amano i profumi. Si tratta di un falso mito quello per cui l’amore per il profumo sarebbe un appannaggio delle sole donne: gli uomini amano usare fragranze che sottolineano la loro virilità e che fanno girare la testa alle donne. 

Continua a leggere

Check-up periodico: i controlli medici che devono fare i manager

Cosa deve fare un manager per proteggere la propria salute?

Non rimandare quel che c’è da fare e vivere proiettati già nel futuro. Questo distingue i top manager da un manager qualunque. Questo principio si applica anche alla salute di coloro per i quali le giornate risultano infinite e laboriose, cariche di eventi stressanti.

Continua a leggere

,

Uomini, è il momento perfetto per fare sport!

Ora non avete più scuse, questo è il momento perfetto per fare un po’ di attività sportiva. Il tempo che trascorrete seduti alla scrivania, infatti, deve essere un minimo bilanciato dalla pratica di un qualche tipo di sport. Ma quale scegliere per i manager in questo specifico periodo dell’anno?

Continua a leggere

Presentato il servizio “Sorrisi Assicurati”: interessante per il welfare aziendale

Un’operazione nata per venire incontro alle esigenze di tutti, perché la salute è un bene comune. Sorrisi Assicurati, la copertura assicurativa odontoiatrica che rende accessibile a tutti, con meno di 15 euro al mese, cure e servizi presso i centri specialistici convenzionati.

Continua a leggere

Ginecomastia, un problema di cui si parla poco

A tutti piace stare bene con sé stessi ed in particolar modo all’uomo piace molto prendersi cura del proprio fisico, curando dettagli che fino a qualche anno fa si tralasciavano. Certamente la conoscenza di trattamenti specifici dedicati agli uomini ha svolto un ruolo molto importante in tutto questo.

Continua a leggere

Il business della bellezza? Ora è in mano agli uomini!

C’era un tempo in cui il business della bellezza vedeva protagoniste le donne. Oggi è tutto cambiato. Uala, sito e applicazione leader in Italia dedicato al mondo beauty, che per la prima volta ha realizzato un’analisi su chi sono gestori dei saloni nel nostro Paese.  Continua a leggere