Articoli

Business etiquette: l’esempio americano per le buone maniere in un incontro di lavoro

Si sente parlare spesso di business etiquette, ma cosa significa davvero? Sostanzialmente si tratta di una serie di norme da rispettare quando ci si trova ad affrontare un incontro di lavoro che, per definizione, non può essere affrontato come un qualsiasi appuntamento in cui due o più persone si relazionano.

Nel nostro Paese, spesso ci si ritrova a presentare al telefono offerte ed opportunità, ma è davvero questo il modo migliore per approcciarsi con un cliente o un collaboratore? Negli Stati Uniti, ad esempio, esiste un codice specifico per affrontare un incontro di lavoro con un’azienda: l’improvvisazione rientra nella cultura lavorativa americana, per sua natura frenetica e orientata al risultato immediato.

”Allinearsi con le modalità di approccio vigenti oltreoceano è fondamentale”, afferma Astra Pagliai, Direttore Operativo di ExportUSA. “La frase ti chiamo, così ne parliamo, ad esempio, è inaccettabile: per condurre una trattativa è necessario fissare un incontro e definire una scaletta di argomenti precisa”.

Cosa prevede la business etiquette?

Un outfit formale è imprescindibile, come mantenere la distanza di un braccio dall’interlocutore. L’atteggiamento deve essere sempre cordiale, descrivendo il proprio viaggio e la propria esperienza, dando la classica stretta di mano, sono elementi utili per rompere il ghiaccio. “Da scongiurare, invece, atteggiamenti troppo confidenziali”, aggiunge Astra Pagliai, “come la pacca sulla spalla o gli abbracci, nonché tutti quei commenti su temi di carattere politico o religioso. Mentre sovrapporre le voci o utilizzare un tono di voce alto in Italia è considerato relativamente normale, per un americano (così come per una controparte nord europea o asiatica) è sintomo di cattiva educazione, indisciplinatezza e aggressività. In America, non c’è mai un’altra occasione per fare una buona impressione: bisogna diventare americani agli occhi degli americani”.

Insomma, il prodotto che si va a trattare, o il business da proporre sono importanti, ma non bisogna mai dimenticare quali siano le regole base da mettere in pratica ad un summit o a una riunione di lavoro.