Articoli

,

Pensieri in libertà a Ferragosto: è il momento di reinventarci e pensare in modo elastico

Ferragosto alle porte e gli ultimi giorni di agosto ci separano da un rientro tra grandi incertezze. Cosa ci aspetta? Cosa accadrà? Il grande caldo di questa estate ha spinto chi ha potuto verso mete vacanziere, anche per respirare aria pura dopo i mesi di lockdown. Un po’ di divertimento e relax, prima di affrontare uno dei periodi più difficili.

La versatilità e la capacità di reinventarsi

E già perché si prevede un autunno molto caldo e non certo a causa del meteo. Una sana preoccupazione aleggia un po’ in tutti noi che proviamo sempre a guardare oltre il nostro naso: cosa accadrà a settembre? Ce la faranno le aziende a ricominciare con il giusto piglio? Collaboratori, dipendenti, ma anche i lavoratori di domani, hanno realmente compreso ciò che ci è capitato e le grandi trasformazioni in atto?

La speranza è che la risposta a questi interrogativi sia un sì. Dopo tutto, noi italiani siamo bravi a ricostruire: lo abbiamo fatto dopo due guerre mondiali, lo possiamo fare ora. Ma c’è la necessità assoluta che tutti, dal gradino più basso a quello più alto, siano disposti a mettersi in discussione, a rivedere le proprie pretese. Il mondo dopo il Covid-19 è cambiato e ci siamo dovuti rendere conto che le nostre certezze non sono poi così… certe. Tutto può cambiare in breve tempo ed ecco che le doti che maggiormente sono e saranno apprezzate saranno la versatilità e la capacita di reinventarsi. La cultura generale sarà fondamentale e lo sviluppo delle passioni, facendole diventare progetti per un business da mettere in piedi, può rappresentare un’ancora di salvataggio per ogni evenienza.

Tecnologia ok, ma in modo professionale

La tecnologia deve essere considerata per tutti noi una grande alleata, ma non bisogna commettere l’errore di sottovalutarne il potenziale. Perché essa è in grado di farci intraprendere un percorso vincente se la sappiamo usare a dovere, ma rischia di farci perdere capitali importanti se non siamo capaci di trarne benefici. Immaginiamo una piccola attività commerciale che decide di togliersi spese fisse asfissianti e puntare tutto sull’e-commerce: se il proprietario non sa davvero cosa sia la Seo, la Serp, o quali siano gli investimenti da mettere sul piatto per realizzare il suo progetto, rischia di fallire prima ancora di cominciare. La passione è una cosa, il business è un’altra. Saper utilizzare il computer molto bene per il proprio diletto, non significa essere in grado di sviluppare su internet un progetto imprenditoriale.

Pensare in modo elastico

Settembre non è così lontano e Natale è molto più vicino di quanto sembra. Pensiamo bene a cosa vogliamo fare e analizziamo i pro e i contro. Dopo tutto, in questi giorni, di tempo per riflettere ne abbiamo. Facciamolo e soprattutto alleniamo la nostra mente a pensare in modo elastico. Potrebbe essere questa la nuova skill che può portarci ad essere dei vincenti