Articoli

Coaching da remoto: può essere un valido aiuto per migliorarsi

Quanto conta il benessere personale e la serenità nel lavoro? Forse mai come oggi la risposta a questa domanda è: tantissimo. Sarà che ci sentiamo tutti più timorosi, insicuri, ma nel che è certo è che ciascuno di noi avrebbe bisogno della famosa spalla alla quale aggrapparsi in un momento come questo. In tal senso il coaching da remoto può essere uno strumento utilissimo quando il morale scende e gli obiettivi si offuscano.

“In questo periodo di grande incertezza, il coaching è un valido alleato della leadership perché aiuta nel fare chiarezza sulla strategia e sulla congruenza tra valori, direzione e azioni”, ha affermato Raffaella Iaselli, Coach certificata di CoachHub. “C’è l’esercizio mentale ‘take the advantage’ che consiste nel ricercare sempre la parte vantaggiosa davanti a una criticità o un ostacolo. Il solo fatto di porsi questa domanda e di attivarsi nella ricerca della risposta ci sposta dal rimuginare negativamente sull’accaduto cambiando l’approccio da passivo ad attivo con ottimismo e creatività”.

Di aziende che offrono questo tipo di supporto ce ne sono, anche se dovrebbero essere di più. Per gli esperti di CoachHub, piattaforma per il coaching digitale, il coaching da remoto può certamente essere utile per migliorare e supportare il benessere e la salute mentale del personale, oltre che a sostenerne lo sviluppo. Secondo lo studio Global HR negli ultimi 18 mesi, il 25% dei dipendenti ha ricevuto formazione aggiuntiva focalizzata sul benessere.

Sebbene il coaching a distanza esistesse già, il Global Coaching Study di ICF del 2020 ha registrato un forte incremento di richiesta durante la pandemia, con un aumento dell’uso delle piattaforme audio-video (74%) da parte dei coach. Quali sono stati i benefici? Eccone alcuni che sono stati segnalati.

  • Migliorare il benessere psicologico: il coaching virtuale rafforza la consapevolezza e la capacità di regolazione emotiva dei coachee, aiutandoli a trovare soluzioni e nuovi modi di pensare. La possibilità di accedere a un coaching individuale permette di ricevere il supporto necessario nel momento in cui se ne ha realmente bisogno.
  • Rafforzare il senso di scopo: i dati di CoachHub evidenziano che il 91% dei coachee ha aumentato il proprio senso di scopo dopo un percorso di coaching digitale. Il coaching, infatti, può aiutare a capire come crescere, quale direzione prendere e quale contributo si può dare alla propria azienda.
  • Aumentare il coinvolgimento: oltre a mantenere alto il livello di engagement e soddisfazione della forza lavoro, il coaching remoto è uno strumento importante per attirare le risorse migliori. Costruire una cultura organizzativa basata sullo sviluppo delle persone è il primo passo per fidelizzare e trattenere i talenti.