Articoli

Green Job, il lockdown potrebbe averci aperto gli occhi?

Uno dei pochi aspetti positivi del lockdown da Coronavirus, è stato il fatto che, viaggiando di meno, per passione o per lavoro, l’inquinamento atmosferico si è ridotto, in diversi settori.

L’impatto che il nostro stile di vita ha sull’ambiente non può non essere considerato, ecco perché forse, il mondo del lavoro, può contribuire a migliorare la situazione.

Green Job, ora c’è richiesta di esperti

Su LinkedIn si sono moltiplicate le conversazioni sui cambiamenti climatici tra i membri della piattaforma e per questo l’azienda ha voluto condividere alcuni spunti su come il settore della sostenibilità sia cambiato nell’ultimo anno, fornendo anche il commento del Senior Economist di LinkedIn Mariano Mamertino, che ha arricchito i dati con alcuni elementi di contesto.

Dai dati emersi, risulta che il numero di professionisti nel campo della sostenibilità in Europa è aumentato del 13% nell’ultimo anno, registrando un incremento maggiore della media globale del 7,5%.

Anche la domanda di “green job” è cresciuta, con un aumento dei posti di lavoro legati alla sostenibilità in Europa pari al 49%.

Secondo i nuovi dati di LinkedIn, il più grande network professionale al mondo, l’Italia risulta essere uno dei paesi migliori per una carriera nell’ambito dei “green job”, ovvero legati al settore della sostenibilità, con Milano al 7° posto a livello mondiale per la concentrazione di professionisti della sostenibilità.

Anche la domanda di lavori legati alla sostenibilità è aumentata, con una crescita del 49% dei posti di lavoro disponibili su LinkedIn per ruoli legati alla sostenibilità in Europa durante l’ultimo anno, anche prima che la pandemia di COVID-19 prendesse piede a livello globale.

Mentre i consumatori, le imprese e gli investitori diventano sempre più consapevoli dell’impatto relativo ai cambiamenti climatici, LinkedIn, per comprendere lo sviluppo dei cosiddetti “green job”, ha analizzato il numero di annunci di lavoro legati alla sostenibilità sulla sua piattaforma, nonché i membri che hanno incluso in qualche modo la parola sostenibilità nella descrizione del loro ruolo aziendale.

L’opinione di Mariano Mamertino, Senior Economist di LinkedIn

“Guardando al futuro, una delle poche conseguenze positive legate all’attuale crisi sanitaria è da riscontrarsi nel settore della sostenibilità. La crisi ha contribuito a ridurre l’inquinamento, e ciò potrebbe dare una certa carica a iniziative relative alla sostenibilità ambientale, che erano necessarie da tempo. E da questo punto di vista, le amministrazioni locali di città come Milano, Manchester o Liverpool hanno già annunciato dei piani volti a ripensare le modalità con le quali queste città possono essere più rispettose dell’ambiente. Dal punto di vista dei dati, abbiamo registrato un aumento del 13% del numero di professionisti della sostenibilità in tutta Europa, così come un +49% della domanda di lavori verdi nell’ultimo anno. Aldilà dei nostri dati, le iniziative recentemente annunciate da diverse amministrazioni pubbliche ci danno prova del peso e della particolare attenzione che ci aspettiamo sarà data al tema della sostenibilità anche in futuro”.

Buone notizie: le aziende ricominciano ad assumere. E questi top manager…

Buone notizie per chi cerca lavoro. Le aziende ricominciano ad assumere. Con la fine del lockdown e la conseguente graduale riapertura di molte attività, torna necessario il reintegro di forza lavoro. Questo almeno emerge da uno studio di LinkedIn.

Il social network ha preso in esame i dati aggiornati relativi ai tassi di assunzione in Italia dall’inizio dell’emergenza Coronavirus

Numeri in salita per le assunzioni

Secondo lo studio, questa fase della crisi, il tasso di assunzioni in Italia sta iniziando a stabilizzarsi. Viene registrato un -44% anno su anno, rispetto ai dati aggiornati al 23 maggio, che rappresenta comunque una crescita di 18 punti percentuali rispetto al -62% anno su anno, segnalato qualche settimana fa.

 In un periodo nel quale l’impatto economico del Covid-19 è stato devastante in quasi tutti i settori dell’economia mondiale, ci sono comunque settori industriali che hanno continuato ad assumere, e ruoli professionali che hanno continuato a registrare un gran numero di candidature.

I manager più ricercati dalle aziende

Tra questi ruoli, i 5 che hanno registrato un numero maggiore di candidature sono: i professionisti in materia legale (legal specialist), i director of operations, i responsabili della logistica (logistics manager), i direttori delle vendite e gli specialisti dedicati al servizio alla clientela (customer specialist). Questi ruoli, in controtendenza rispetto a molti altri, hanno registrato il maggiore aumento percentuale in termini di candidature tra marzo e aprile 2020.

Lavorare a casa senza stress: ecco i consigli degli esperti di LinkedIn

Lavorare con i figli in casa o in spazi condivisi non è facile, ma in questo momento è assolutamente necessario. Il tuo bell’ufficio ti manca? Ora non puoi far nulla, ma puoi organizzare le cose in modo da limitare i danni… In tal senso, arrivano i consigli di LinkedIn,  più grande network professionale al mondo, tesi a migliorare la vita a chi deve affrontare le difficoltà dello smart working in… compagnia e lavorare a casa senza stress.

Continua a leggere

Obiettivi e opportunità: uno studio di LinkedIn ci dice cosa ne pensano gli italiani

Obiettivi e opportunità, due parole molto legate fra loro nel mondo del lavoro. Ma come vengono percepite da manager, professionisti e lavoratori? LinkedIn ha annunciato oggi il lancio della ricerca LinkedIn Opportunity Index 2020.

Continua a leggere

Buoni propositi per il 2020: come iniziare al meglio il nuovo anno lavorativo

Cosa desideriamo per il 2020? Tutti vogliamo il meglio, ma siamo sicuri di avere le idee chiare? Page Personnel, brand di PageGroup leader di mercato nella ricerca e selezione di impiegati e giovani professionisti qualificati, ha voluto condividere alcuni consigli utili su come iniziare al meglio il 2020 in ambito lavorativo.

Continua a leggere

,

LinkedIn Emerging Jobs Italia 2019: la top 10 dei lavori emergenti

LinkedIn Emerging Jobs Italia 2019: ecco cosa ha detto

Nuovo e interessante studio di LinkedIn sul mondo del lavoro ed in particolare dei professionisti. Il social ha diramato i dati di LinkedIn Emerging Jobs Italia 2019, una nuova ricerca, la prima nel suo genere per il nostro paese, che rivela la classifica delle figure professionali e delle competenze che hanno registrato il tasso di crescita più elevato negli ultimi 4 anni (2015-2019) in Italia. Dunque utilissimo per capire quali sono i lavori emergenti, a vantaggio dei giovani.

Continua a leggere

Open for business: il nuovo servizio di LinkedIn per imprenditori e liberi professionisti

LinkedIn ha annunciato il lancio di un’altra novità interessante a supporto di piccole aziende e liberi professionisti. Si tratta di Open for Business, una funzione che consente ai liberi professionisti e ai piccoli imprenditori di aggiungere i propri servizi al profilo LinkedIn, facilmente individuabili attraverso le ricerche sulla piattaforma.

Continua a leggere

,

Intelligenza Artificiale: quanti professionisti in Italia e in Europa?

L’Intelligenza Artificiale sta diventando sempre più un punto cardine nel mondo di chi fa business e un recente studio di LinkedIn, il più grande network professionale online del mondo, prende in esame proprio questo aspetto.

Continua a leggere

,

6 consigli per cogliere le opportunità professionali in autunno secondo LinkedIn

LinkedIn è oggi una delle piattaforme migliori per chi è alla ricerca di un lavoro, o ne cerca uno nuovo. E con la fine ormai conclamata dell’estate iniziano ad arrivare le nuove esigenze per le aziende. Per mettersi in evidenza e farsi notare, LinkedIn ha stilato una lista di 6 consigli per cogliere le opportunità professionali in autunno.

Continua a leggere

,

Chi ha influito (e influisce) nelle scelte lavorative?

Scelte lavorative: lo studio commissionato da LinkedIn dà indicazioni chiare

Ciascuno di noi ha un proprio punto di riferimento nella vita. Ed il mondo del lavoro non fa eccezione. Ma quali sono le figure legate alla vita personale e lavorativa hanno influito, e influiscono tutt’ora, sulle scelte lavorative dei professionisti italiani?

Continua a leggere

,

Le tendenze del lavoro in Italia: ecco lo studio di LinkedIn

Recruiter Sentiment Italia 2019 di LinkedIn: le tendenze del lavoro in Italia

Quali sono le principali tendenze del mercato del lavoro in Italia? LinkedIn, il social network dei professionisti, ha annunciato i dati del Recruiter Sentiment Italia 2019, una nuova ricerca, la prima nel suo genere a livello globale e locale, che delinea con chiarezza la situazione.

Continua a leggere

,

Cosa vogliono gli italiani per il proprio lavoro del futuro?

Futuro e lavoro, due parole chiave per i professionisti del nostro tempo. Ne abbiamo parlato anche sul numero di Dicembre di Uomo&Manager, ma ora arriva anche una ricerca di LinkedIn, social network per professionisti che vogliono fare rete, a diffondere dati davvero interessanti.

Continua a leggere