Articoli

,

Marcello Albergoni: “LinkedIn connette i professionisti”

Chi non è su LinkedIn alzi la mano! Sono certo che chiunque stia leggendo questo articolo, la propria l’ha tenuta bassa. Nato come piattaforma di recruiting, oggi è divenuto un vero social network dedicato ai professionisti di tutti i settori. In Italia ci ha messo un po’ a decollare, ma i numeri attuali stabiliscono con chiarezza che è divenuto un punto di riferimento importante: sono otto milioni gli iscritti in Italia a LinkedIn, a testimonianza del fatto che il team del Belpaese ha fatto le cose davvero alla grande. L’introduzione recente di Pulse, la nuova app e molte altre novità hanno reso il social dei professionisti ancor più accattivante e “vivibile”. A guidare l’azienda, nel nostro Paese c’è Marcello Albergoni, Head of Italy di LinkedIn: con lui abbiamo voluto fare un quadro preciso di cosa sia questo straordinario strumento di lavoro per gli italiani e non solo.

Continua a leggere

, ,

Uomo&Manager di Gennaio è uscito! Ed è gratis!

Il numero di Uomo&Manager di Gennaio è uscito e ora è possibile scaricarlo gratuitamente! La rivista edita da DC NETWORK di Valerio Di Castro Editore, è ormai da tempo un punto di riferimento prezioso nel settore del business e nella comunità dei professionisti di sesso maschile e questo le consente di intraprendere una nuova via, quella della distribuzione gratuita. Questo senza scalfire e compromettere la qualità del giornale stesso!

Continua a leggere

Storico sorpasso: Google vale più di Apple

google6

Un sorpasso storico nell’ambito delle grandi multinazionali, o major per dirla come quelli bravi. Google è ora il brand che vale di più al mondo ed ha scalzato nientemeno che Apple.

Continua a leggere

Social network, un canale che deve crescere

I social network sono un canale di comunicazione, promozione, contatto tra aziende e clienti. È vero, ma è così solo per il 43% delle aziende e P.A. Sono stati, infatti, presentati i risultati di una ricerca condotta da Business International, in collaborazione con Oracle, nell’ambito di un convegno dal titolo “Reagire in un mondo Condiviso – Come trasformare a proprio vantaggio l’evoluzione relazionale nei Social Media”, che ha letteralmente sconvolto. In un mondo ormai totalmente digitalizzato, in cui il ruolo dei social network è conclamato almeno quanto quello dell’utilizzo di internet, in Italia nemmeno della metà delle aziende e P.A. ne fa uso. La ricerca ha coinvolto 52 aziende nel bimestre ottobre-novembre 2013 (dunque recentissimo) ed il risultato è che il 43% delle aziende li utilizza, mentre il 35% afferma che “lo sfruttamento dei canali social non è in linea con le linee di business attuali”. Il 22% ha ammesso che entro i prossimi 12 mesi inizierà ad utilizzare i social network. La ricerca ha altresì dimostrato che Facebook è il social più utilizzato e conosciuto, insieme a LinkedIn (dedicato principalmente ai professionisti e alle aziende e molto poco ad interazioni… di stampo “ludico”), mentre You Tube è il canale che sceglierà il 91% delle realtà che investiranno in questo ambito nell’arco del prossimo anno, che sarà affiancato a Facebook per il quale è emerso un plebiscito di preferenze.

C’è ancora molta strada da fare… Il servizio completo sulla ricerca, con approfondimenti e curiosità ulteriori, potrete trovarlo nel numero di Dicembre di Uomo&Manager, che sarà disponibile su Edicola Apple, Lekiosk e Ultima Kiosk tra pochissimi giorni!

David Di Castro
@daviddicastro11