Articoli

Nasce Different, la nuova communication Company

Dalla fusione di Acqua Group, Young Digitals e True Company, nasce Different, la nuova Company caratterizzata da una struttura fluida di talenti trasversali che si plasma sull’unicità di ogni marca da narrare. 

Sostenere la marca, raccontarla, farla scegliere dal consumatore: le sfide di oggi per i player della comunicazione sono tante e si inseriscono in uno scenario sempre più complesso e digitale, soprattutto in questo periodo di pandemia e smart working. Ripensare i modelli di business e i processi, rendendoli analitici e creativi è la chiave vincente per tutte le agenzie che, oltre ad aver successo, puntano anche a un respiro internazionale.  

“Comprendere la trasformazione in atto è fondamentale per le agenzie di comunicazione e Different rappresenta sicuramente una novità nel nostro mercato” commenta Davide Arduini Founder Acqua Group, “la nostra azienda si basa, infatti, su un inedito business model che si rivolge a CMO/CEO per i quali la governance del marcom diventa sempre più complessa e time consuming e che necessitano di una nuova struttura organizzativa che ad oggi non esisteva. La nostra missione? Offrire le migliori soluzioni tailor-made grazie al più ampio spettro di competenze”.

“Perché dunque abbiamo pensato di creare una communication Company e non l’ennesima agenzia di pubblicità?” prosegue Massimiliano Gusmeo Founder True Company. “Noi esistiamo per raccontare alle persone il perché altri brand esistono e il loro ruolo nella vita della gente. Analitici, creativi e strategici: abbiamo un approccio neurale che lavora su tavoli trasversali; questo perché, come ci insegna il permission marketing, il contenuto deve essere rilevante per il target, soprattutto nel periodo attuale”.

“Different ha una nascita italiana, figlia al tempo stesso di una cultura internazionale, come comunica il nostro nome: la diversità è ricchezza e la contaminazione tra anime e mondi, alimenta il valore di quello che facciamo” riferisce Michele Polico Founder Young Digitals.

“In Different le cose che contano sono il talento e la capacità di creare squadra: chiunque abbia queste caratteristiche da noi sentirà sempre di essere nell’azienda giusta”.

“Siamo dei creator ma tutto ciò che creiamo – piani di comunicazione, campagne ATL, attivazioni digital – non è mai per noi stessi, bensì per la marca”, aggiunge Lorenzo Cabras Partners True Company. “Questo significa che non ci innamoriamo delle nostre idee: ci innamoriamo dei risultati che queste potranno portare ai brand. Le persone in Different hanno competenze e conoscenze liquide, una naturale attitudine a sfumare i confini della propria quotidianità in quelli del collega, perché solo così il lavoro genera un valore diverso e nuovo. In Different troviamo quelle che si definiscono T-shaped people”.

I numeri del gruppo, presentati da Roberto Frassinelli CFO & Finance Acqua Group, parlano da soli: “125 dipendenti, tra le sedi di Milano e Padova, e un fatturato di oltre 23 milioni di euro rendono Different, già dalla sua nascita, tra le più grandi società indipendenti di comunicazione completamente integrate in Italia. Un progetto tra società in crescita: il gruppo, infatti, nonostante Covid-19 è cresciuto anche nel 2020, con un EBITDA che supera i 3 milioni in aumento del 20% rispetto al 2019. Different, inoltre, partecipa al progetto ELITE, il programma di Borsa Italiana dedicato alle aziende ambiziose che con un modello di business solido hanno una chiara strategia di crescita”. 

Il gruppo può contare, infine, sul know-how fortemente specializzato e focalizzato sulle Ricerche di mercato, ovvero EMG, membro di ESOMAR.

“Un progetto non solo italiano ma dal respiro internazionale, Different, infatti, è già presente ampiamente all’estero con un network esteso e capillare, come dimostrano i numerosi clienti, partner e progetti attivi”. Conclude Andrea Cimenti Founder Acqua Group, “Siamo dunque molto orgogliosi di presentarvi oggi la nostra nuova Company in cui lavorano già i migliori manager nel nostro settore, tra cui Giorgia Francescato General Manager, Francesco Guerrera Chief Creative Officer e Fabrizio Masia Direttore Generale EMG”. 

,

Indagine “Covid-19 Business Check Up”: ecco cosa pensano i manager

Come devono comportarsi i manager nel dopo Covid-19? Difficile dirlo, ma loro qualche idea ce l’hanno. E un’idea ci arriva dall’indagine “Covid-19 Business Check Up”, realizzata attraverso un questionario online di 80 domande al quale hanno risposto 500 manager rappresentanti aziende di ogni dimensione, da Lenovys, società di consulenza strategica che il Financial Times ha inserito nello special ranking “FT 1000” riguardante le 1000 aziende europee indipendenti con il maggior tasso di innovatività e crescita organica. Un dato importante che emerge immediatamente è che l’87% dei manager italiani considera le proprie capacità di leadership e manageriali non all’altezza nella gestione e motivazione dei collaboratori, l’82% è convinto che i dirigenti dovranno sviluppare le loro competenze per gestire complessità e variabilità nella fase dell’emergenza Covid-19.

Nuove convinzioni sono maturate

Il 67% prevede la necessità di adeguare velocemente la strategia e assicurare un’esecuzione rapida; il 65% sente come prioritario definire nuove modalità di interazioni con i clienti mentre il 78% afferma che le persone dovranno cambiare rapidamente e creare nuove abitudini. La crisi ha anche messo in discussione l’equilibrio tra vita privata e vita professionale dei manager italiani: il 59% del campione ritiene di dover dedicare più tempo alla vita privata.

Ma veniamo alle aspettative di guadagno. Più del 60% degli intervistati ha dichiarato di aspettarsi una riduzione del fatturato superiore al 10% nel 2020. Tale dato sale al 74% concentrando l’analisi sul primo semestre del 2020. Risulta invece un quadro più ottimistico per il 2021, dove il 75% dei rispondenti prevede infatti un ritorno ad una situazione paragonabile a quella antecedente il Covid-19.

Le sfide del post Covid-19

Tra le principali sfide c’è quella di ottimizzare i processi operativi, produttivi e non. Quasi metà del campione si ritiene fortemente impreparato ad affrontare questo tema e il 37% lo ritiene un aspetto che potrebbe diventare critico. In merito alla digitalizzazione, il 41% dei manager la ritiene una sfida prioritaria in quanto molto rilevante per il business e alla quale associa un livello di preparazione aziendale basso.

In merito ai futuri investimenti, 9 manager su 10 hanno dichiarato che non taglieranno gli investimenti ed in particolare circa il 70% li aumenterà su aree quali: politiche di sviluppo, lancio nuovi prodotti e servizi, miglioramento di processi, introduzione di soluzioni IT, ricerca di nuovi canali di vendita.

“Uno degli aspetti più significativi dell’indagine svolta si riferisce al fatto che i manager italiani ritengono le capacità sociali e relazionali prioritarie per raggiungere l’eccellenza rispetto a quelle più tecniche. Infatti se osserviamo i problemi che i manager soffrono di più, il primo posto spetta proprio a quelli connessi agli sprechi legati alle persone e ai processi «sociali» all’interno dell’azienda. – ha affermato Luciano Attolico, fondatore di Lenovys – Sempre di più manager e leader delle aziende dovranno essere capaci di costruire una formazione continua approfondendo e aggiornando costantemente le proprie  competenze in un contesto complesso ed in rapidissima evoluzione, anche dal punto di sociale, come quello attuale”

MepLaw: la law firm italiana diventa internazionale

In Italia esiste una antica e consolidata tradizione del “diritto” e molti avvocati italiani sono noti nel mondo. Purtroppo però sono pochi gli Studi legali abbastanza organizzati e dinamici da “internazionalizzarsi” davvero, in questo battuti sopratutto dagli Usa, che da anni hanno una visione della professione molto più “manageriale”.

Continua a leggere

Borse perfette per il manager: 24 ore, porta pc, cartelle multitasca

Borse per il manager: un accessorio ormai comune

Le borse sono sempre state un grande segno di riconoscimento del genere femminile, ma negli ultimi anni, questo accessorio è divenuto un oggetto molto comune anche tra gli uomini. I canonici segni distintivi dell’uomo, sono stati ormai spostati dalle scarpe, dalle camicie e dalle cravatte, alle borse.

Continua a leggere

Biografie e curriculum: ecco le differenze per i professionisti

Scrivere una biografia è un qualcosa di ben diverso rispetto alla scrittura di un curriculum, cerchiamo dunque di fornire alcune indicazioni a tal riguardo.

Continua a leggere

Il ruolo dell’Amministratore Delegato in Italia: le Google Trends 2018, le mansioni e il salario

All’interno di una grande azienda il ruolo dell’Amministratore Delegato è determinante. Arrivare a ricoprire questa carica significa essere in grado di affrontare, superare e gestire elevate responsabilità che vertono su tutti gli aspetti amministrativi, logistici, pratici e finanziari di una società.

Continua a leggere

,

5 motivi per cui i manager dovrebbero amare l’autunno

C’è chi odia questa stagione, eppure analizzando bene i vari fattori, l’autunno ci sembra decisamente la stagione migliore per chi fa business. No, non siamo impazziti. Cadono le foglie, le condizioni atmosferiche sono certamente meno favorevoli rispetto alla bella stagione, eppure abbiamo trovato 5 motivi per cui i manager dovrebbero amare l’autunno.

Continua a leggere

,

Indagine Lenovys: i manager dormono poco e…

Manager fa molto spesso rima con… stress! Sì, lo sappiamo che l’assonanza non c’è, ma quel che sappiamo è che spesso i professionisti cadono vittime di questo annoso problema. Perché? Impegni, pressioni, scadenze da rispettare e chi più ne ha, più ne metta. Tuttavia qualche volta, sono le abitudini anche a determinare lo stress.

Continua a leggere

,

Viaggi spesso per lavoro? Ecco la classifica dei migliori aeroporti del mondo

Quando si viaggia per lavoro, ci si deve spesso abituare alle attese in aeroporto, aspettando le coincidenze o semplicemente a causa di ritardi. L’aeroporto rappresenta molto spesso un fattore, durante le trasferte di lavoro. Ebbene, edreams.it, ha pubblicato la classifica dei migliori aeroporti del mondo, risultato di un’analisi sulle 50.000 recensioni dei clienti internazionali dell’agenzia di viaggi online leader in Europa.

Continua a leggere

È uscito Uomo&Manager di Aprile! Ed è gratis!

Il numero di Uomo&Manager di Aprile 2018 è uscito e ora è possibile scaricarlo gratuitamente! La rivista edita da DCNETWORK di David Di Castro Editore, è ormai da tempo un punto di riferimento prezioso nel settore del business e nella comunità dei professionisti di sesso maschile e questo le consente di intraprendere la via della distribuzione gratuita. Questo senza scalfire e compromettere la qualità del giornale stesso!

Continua a leggere

In certi giorni negativi, prendiamo esempio dai rami degli alberi…

Ci sono giorni in cui tutto appare difficile. Notizie buone non arrivano ed anzi siamo tempestati di “no” che ci fanno riflettere. Sono questi i momenti in cui vorremmo mollare tutto.

Continua a leggere

Come tonificare gli addominali se sei un manager

Avere degli addominali definiti e tonici aiuta a dare al proprio corpo, soprattutto nella zona dell’addome, un aspetto più snello, ma per ottenere dei buoni risultati ci vuole costanza e seguire i passi giusti.

Continua a leggere