Articoli

Randstad, arrivano le crociere business a bordo di un veliero fantastico

Fare formazione a bordo di uno splendido veliero, in pratica una crociera business. Sarà possibile dal 22 al 30 settembre tra Napoli e Gaeta. Randstad, tra gli operatori top nei servizi per le risorse umane, organizza a bordo del suggestivo vascello copia di un Dutch Clipper, del XIX secolo, crociere di business fra i porti di Napoli, Capri, Ponza e Gaeta e workshop tematici sul mondo del lavoro.

Continua a leggere

,

Randstad Workmonitor: 7 italiani su 10 non vogliono un capo più giovane

Una squadra formata da giovani e meno giovani porta certamente innovazione in un’azienda. Ma, secondo l’ultima edizione del Randstad Workmonitor – l’indagine trimestrale sul mondo del lavoro di Randstad, secondo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane, condotta in 34 Paesi del mondo su un campione di 400 lavoratori di età compresa fra 18 e 65 anni per ogni nazione, circa il 70% dei lavoratori italiani non vuole un capo più giovane.

Continua a leggere

2018, cresce l’ottimismo dei lavoratori

Il 2018? Sarà un anno positivo. Almeno questo è quello che pensano i lavoratori italiani. Cresce la fiducia, infatti, nei confronti del sistema e nelle aziende. Quasi un dipendente su due – il 48%, ben sette punti in più rispetto a un anno fa – è ottimista sulla crescita economica nei prossimi dodici mesi. Questo è quanto emerge dall’Economic Outlook 2018 del Randstad Workmonitor, l’indagine trimestrale sul mondo del lavoro di Randstad, secondo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane, condotta in 33 Paesi del mondo su un campione di 400 lavoratori per ogni nazione di età compresa fra 18 e 65 anni.

Continua a leggere

Il personal coach? Una figura sempre più richiesta!

Formazione, apprendimento di nuove informazioni e competenze. Il businessman moderno vuole essere sempre al top. E per farlo prende in considerazione ogni possibilità. La grande maggioranza dei lavoratori italiani ritiene che l’apprendimento continuo sia fondamentale per migliorare la propria competitività sul mercato del lavoro (96%) e per restare aggiornato sull’evoluzione del proprio ambito professionale (81%).

Continua a leggere