Articoli

Un device per gestire tutto: questo vogliono gli italiani

aquantive-trascina-giu-microsoft-oneri-per-6-2-miliardi-di-dollari-638x425

Secondo una recente ricerca condotta da Microsoft tra oltre 1.700 italiani su MS.com e MSN.it, l’utilizzo dei device di ultima generazione sta rivoluzionando le modalità con cui i consumatori italiani fruiscono dell’intrattenimento, nel proprio salotto e in mobilità.

Continua a leggere

Digitali per crescere: a Roma il 5° LED italiano

IMG_0775

È stato inaugurato all’Università La Sapienza di Roma un nuovo Laboratorio di Esperienza Digitale (LED), destinato a diventare un punto di erogazione di formazione gratuita per le PMI, i professionisti e i giovani del territorio, focalizzando l’attenzione su due differenti elementi: Cloud Computing e Mobility.

Continua a leggere

Nokia, si allarga la famiglia Lumia

1200-nokia_lumia_930_family

In occasione del Microsoft’s Build 2014, Nokia ha svelato tre nuovi modelli della famiglia Lumia: il Lumia 630, il primo dual-SIM di gamma, il Lumia 635 e il modello di punta il Lumia 930. Tutti e tre usufruiranno del sistema operativo Windows 8.1 (che introduce novità come la  tastiera World Flow più agevole e l’Action Center per avvicinare le persone a ciò che più interessa loro) e integrano il “SensorCore”, un innovativo sensore di movimento a basso consumo energetico per utilizzare Bing Health and Fitness.

Continua a leggere

Yammer, l’Enterprise Social Network di Microsoft

Schermata 2014-02-21 alle 16.29.25

Otto milioni di utenti in tutto il mondo. Offre la possibilità di creare gruppi di lavoro, condividere documenti importanti, partecipare a conversazioni virtuali, cercare informazioni e restare sempre aggiornati ed in contatto con gli altri componenti della rete. Si chiama Yammer ed è l’Enterprise Social Network di Microsoft. Dopo un solo anno dall’acquisizione, Yammer ha registrato una crescita su base annuale del 55% di utenti, di oltre il 200% dei network a pagamento e di circa il 100% dell’attività user. Quello del Social Enterprise è un trend emergente che pian piano si sta radicando anche in Italia, dove questo genere di utilizzo del social web sta diventando molto richiesto.

Il grande vantaggio che offre Yammer è quello di assicurare all’utente di entrare in contatto con le persone ideali, rispondenti alle proprie esigenze, condividere informazioni tra i team e organizzare progetti comuni, in modo assolutamente sicuro con messaggi visibili solo all’interno dell’organizzazione. Ovviamente l’app è disponibile per Windows, Windows Phone iPhone, iPad e Android.

Continua a leggere

Building the vision: Steve Ballmer è il mattatore

È un momento particolare questo. C’è voglia di uscire dal torpore nel quale la crisi economica mondiale ci ha catapultato. E c’è voglia di emergere, di mostrare le proprie qualità. I nuovi imprenditori, quelli che fanno dell’innovazione il proprio vessillo, sono sempre di più. Ragazzi e ragazze con menti brillanti che da una piccola idea riescono a tirar fuori un’iniziativa imprenditoriale. Il web ha aperto le porte alla notorietà, ma solo chi è in grado di cogliere tutte le opportunità che esso offre riesce nell’impresa di emergere. Purtroppo talvolta le idee geniali non sono sufficienti ed ecco che in aiuto di chi ha davvero voglia di uscire dalla massa e proporre la propria iniziativa, arrivano associazioni, organizzazioni, come gli incubatori e acceleratori di impresa, ma anche e soprattutto strutture nate negli ultimi anni che sono riuscite a far decollare centinaia di start up, promuovendo un autentico movimento e creando di fatto impresa e posti di lavoro. Oggi, al teatro Eliseo di Roma si sono riunite in un evento chiamato Building the vision, organizzato nell’ambito del World Wide Rome, molte di queste straordinarie realtà, che moderate e presentate dallo strepitoso Riccardo Luna, hanno offerto il proprio biglietto da visita ad una platea di giovani estasiati e grintosi, pieni di sogni e di speranze. Sul palco di uno dei teatri storici della Capitale, sono saliti Gianmarco Carnovali, presidente di Start Up Roma, Augusto Coppola di InnovAction Lab (autentico guru in tema di start up), Gianluca Dettori del BarCamper, Luigi Capello di Luiss Enlabs, Paolo Borella di Accelerate With Us, Chiara Russo di Codemotion, che hanno raccontato le loro personali esperienze e le prospettive che le proprie organizzazioni propongono. Ma il vero mattatore del pomeriggio, è stato l’ospite d’onore dell’evento: il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, autentico protagonista che per diversi minuti si è impossessato del palco, per raccontare la propria storia e quella della fondazione del colosso americano. “Alla base di ogni impresa, c’è una grande idea che va portata avanti nel tempo, aggiornata e perfezionata. È importantissimo chiedersi quale sia l’effettiva utilità ed il valore dell’iniziativa che si vuole intraprendere, per i potenziali clienti che si vogliono conquistare. Noi siamo a vostra disposizione”. Un’iniezione di fiducia per i tantissimi startupper presenti, ai quali Ballmer ha voluto regalare una chicca. “Stiamo creando una nuova start up che si occupa di servizi e dispositivi: vogliamo reinventarci”. Una giornata davvero fantastica conclusasi con la presentazione di tre start up italiane che stanno facendo grandi cose: Le Cicogne, GamePix e Mangatar.

David Di Castro

@daviddicastro11

Google, dove si lavora meglio

È Google l’azienda nella quale si lavora meglio in tutto il mondo. Questo è quanto sostiene l’osservatorio internazionale Great Place to Work. È la politica sul personale, assolutamente innovativa a far propendere la scelta verso la Big G americana. Google ha infatti istituito iniziative straordinarie, come ad esempio quella legata al fatto che il 20% delle ore di lavoro per sviluppare le proprie idee. Di fatto ha giocato un ruolo determinante nella scelta la disponibilità del colosso di Mountain View verso i dipendenti, puntando sulla loro soddisfazione.

Alle spalle di Google si sono piazzate altre tre aziende della Silicon Valley, ovvero Sas, NetApp e Microsoft. E le italiane? Purtroppo, ma per noi non è una sorpresa, tra le prime 25 non ce ne è nemmeno una…

Al via la 50ª edizione dello SMAU

Ha preso il via a Milano la cinquantesima edizione dello Smau, appuntamento attesissimo per appassionati di tecnologia, ma ormai divenuto punto di riferimento anche per chi vuol fare impresa o presentare progetti. Avaya, Aruba, Cisco, Dell, Fujitsu, Huawei, IBM, Infor, Intel, Lenovo, Microsoft, NetApp, Salesforce, Sap, Teamsystem, Vodafone, Wacom e Zucchetti sono solo una parte delle grandi aziende presenti all’evento che da questa mattina ha aperto i battenti a Fieramilanocity  nei Padiglioni 1 e 2, per una tre giorni in cui opportunità sarà la parola chiave. Accanto ai grandi player del digital Smau ospita una nuova area denominata IBX Innovazione per il Business Expo, che raccoglierà l’ecosistema dell’innovazione italiana: tantissime startup, laboratori, centri di ricerca, acceleratori d’innovazione e gli Assessorati alle Attività Produttive e all’Innovazione delle principali Regioni Italiane. Un Village Anci Lombardia sarà invece dedicato ai Comuni e alle Autonomie locali della Regione volto a facilitare l’incontro e la condivisione di esperienze con imprese e pubbliche amministrazioni in visita.

 

Tecnologia e innovazione convivono in un unico ambiente per offrire ad appassionati e addetti ai lavori di trovare la propria strada. da un lato l’area dedicata alle tecnologie digitali per le imprese con il proprio calendario di eventi, premi e workshop a cura delle più prestigiose scuole di formazione manageriale italiane, School of Management del Politecnico di Milano e Sda Bocconi School of Management e società di consulenza come Gartner, dall’altro un’area che ospiterà oltre 200 strutture tra centri di ricerca, laboratori, incubatori, acceleratori di innovazione e startup, provenienti da tutta Italia accompagnati dagli Assessorati alle Attività Produttive, Innovazione delle più dinamiche Regioni Italiane, tra cui, per citarne alcune, Regione Lombardia, Piemonte, Toscana, Veneto, Puglia e molte altre.

Dpixel, Italia Startup, l’associazione che riunisce l’ecosistema di startup italiane, il Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT, Bergamo Sviluppo, Teze Mechatronics, PoliHub, H-Farm, 2i3T – Incubatore Imprese dell’Università di Torino, Enne3, I3P – Incubatore Imprese Innovative Politecnico di Torino, M31, Treviso Tecnologia e molti altri, sono presenti con il proprio sistema di giovani imprese. Più di 50 sono le startup provenienti dalle diverse città d’Italia e conosciute nel 2013 durante il Roadshow Smau.

Durante la kermesse milanese saranno assegnati due premi: il “Premio Smart City” giunto alla sua seconda edizione milanese, e il “Premio e-Government: i campioni del riuso” in cui saranno premiati i migliori progetti a riuso grazie alle tecnologie digitali.

David Di Castro
@daviddicastro11

Interbrand: Apple vale più della Coca-Cola

Nella vita cambiano molte cose e anche quelle che sembrano ormai radicate e immodificabili, possono subire delle variazioni. Succede quindi, in ambito imprenditoriale e aziendale, che il colosso Coca-Cola, dopo tredici anni di leadership assoluta, perda lo scettro della redditività a favore dei giganti della tecnologia Apple e Google. Poco male, la Coca-Cola detiene comunque la terza posizione nella classifica stilata Interbrand.

L’azienda di Cupertino ora vale 98,3 miliardi di dollari ed ha mostrato una crescita del 28% rispetto al 2012. Google si attesta al secondo posto, mentre nelle altre posizioni tra le prime dieci figurano IBM, Samsung, Microsoft e Intel. E le aziende italiane? Prada è al 72° posto, mentre Ferrari figura al 98°. C’è poco da dire, siamo ancora molto indietro…

David Di Castro

@daviddicastro11

 

 

 

 

Microsoft presenta Surface2 e Surface Pro2

A partire dal 22 ottobre, presso i punti vendita Microsoft e sul sito http://www.MicrosoftStore.com, saranno in vendita due nuovi prodotti del colosso americano. Microsoft Corp. ha annunciato oggi i nuovi tablet Microsoft Surface: Surface 2 e Surface Pro. Inizialmente saranno disponibili in 22 mercati – che comprendono Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti – e verranno distribuiti in Cina all’inizio di novembre..

Surface 2 e Surface Pro 2 presentano entrambi aggiornamenti significativi, miglioramenti in termini di potenza di elaborazione, durata della batteria, visualizzazione e risoluzione della fotocamera, nonché un supporto integrato ottimizzato con doppia angolazione per un utilizzo più confortevole, sia alla scrivania che senza appoggio. Grazie ai miglioramenti di Windows RT 8.1 e Windows 8.1 Pro, Surface 2 e Surface Pro 2 sono ancora più potenti e personalizzabili

Surface 2
Surface 2 è il tablet ideale per l’utilizzo personale. Offre tutte le funzionalità di intrattenimento e di gioco che l’utente si aspetta da un tablet, oltre alla possibilità di svolgere attività lavorative. È basato su un processore NVIDIA Tegra 4, per garantire maggior velocità e fluidità nell’esecuzione delle app, nonché una durata della batteria prolungata fino a 10 ore nella riproduzione di video. Il display HD ClearType da 10,6 pollici offre un rendering video da 1080p per una visione ottimale di programmi e film, la porta USB di dimensioni standard è stata aggiornata alla versione USB 3.0 per garantire trasferimenti di file fino a quattro volte più veloci. È stata inoltre aumentata fino a 3,5 megapixel la risoluzione della fotocamera anteriore e fino a 5 megapixel la risoluzione della fotocamera posteriore, entrambe in grado di catturare video con risoluzione 1080p e offrono prestazioni migliorate in ambienti scarsamente illuminati, così che le conversazioni con i contatti preferiti saranno ora ancora più nitide e chiare.

Surface 2 viene fornito con Windows RT 8.1 e con miglioramenti in aree chiave quali personalizzazione, ricerca, multitasking, app native, esperienza Windows Store e connettività cloud. L’utente avrà inoltre a disposizione il nuovo Xbox Music per riprodurre in streaming milioni di brani musicali gratuitamente, un’app Video aggiornata e giochi entusiasmanti disponibili su Windows Store come Halo: Spartan Assault, per un divertimento senza sosta. Per le attività di lavoro, Surface 2 offre una versione di Microsoft Office 2013 RT precaricata che include Outlook RT. Per iniziare a lavorare è sufficiente fare clic su una cover Touch o con tasti. Surface 2 è disponibile nella configurazione da 32 GB e da 64 GB a partire da 439 Euro.

Surface Pro 2
Surface Pro 2 è il successore di Surface Pro e si può considerare un vero e proprio dispositivo sostitutivo del computer portatile, in grado di eseguire qualsiasi prodotto software Windows, inclusa l’intera famiglia di prodotti Microsoft Office2, oltre alle app del Windows Store. Surface Pro 2 offre la portabilità e la semplicità di un tablet e al tempo stesso – quando necessario – la potenza e la flessibilità di un computer portatile. Il processore Intel Core i5 di quarta generazione, combinato con altri miglioramenti, garantisce prestazioni elevate e fino al 60% in più di durata della batteria rispetto a Surface Pro. Surface Pro 2 sarà disponibile a partire da 889 Euro con configurazione da 64 GB e da 128 GB con 4 GB di RAM e con configurazione da 256 GB e da 512 GB con 8 GB di RAM.

David Di Castro

@daviddicastro11

 

Apple, l’azienda che vale di più

Apple non perde nemmeno quest’anno la sua leadership come marchio più ricco del mondo. L’azienda di Cupertino infatti continua ad essere al comando nella Brandz Top 100, realizzata da Millward Brown Optimor. Con un valore di 185 miliardi di dollari, la Mela precede nella lista dei grandi marchi del mondo tutti, anche la competitor diretta, Samsung che figura “solo” al 30° posto, pur avendo aumento il suo valore del 51% rispetto ad un anno fa. Google segue Apple al secondo posto, pur con una differenza di valore di svariate decine di miliardi. Al terzo posto troviamo IBM, con un valore di 112,536 miliardi. Sotto i 100 miliardi troviamo nella classifica McDonald’s, Coca Cola, AT&T, Microsoft, Marlboro, Visa e China Mobile.