Articoli

Expo 2015: una grande occasione

È stata una giornata importante quella di oggi per l’Expo 2015 di Milano. Il Presidente del Consiglio Enrico Letta, infatti, si è recato nel capoluogo meneghino per un vertice che ha visto partecipare anche i ministri Massimo Bray (Cultura), Maurizio Lupi (Infrastrutture) e Nunzia De Girolamo (Politiche Agricole), oltre al sindaco di Milano Giuliano Pisapia, al governatore della Lombardia Roberto Maroni e il presidente della provincia di Milano Guido Podestà, al termine del quale è stato nominato il commissario unico per l’evento: Giuseppe Sala. “L’Expo 2015 rappresenta una delle priorità di questo Governo. Milano sarà capitale europea, come è sempre stata, ma questa scelta è sostenuta dall’intero Paese”, ha detto il Premier che poi ha aggiunto che “la nomina del commissario unico Beppe Sala rappresenta un punto fondamentale e insostituibile e voglio dirgli che il suo lavoro avrà il nostro sostegno”. Ora il 2015 e l’Expo di Milano appaiono davvero dietro l’angolo.

Jean Nouvel e l’ufficio da abitare

20130413-203002.jpg

“Progetto: ufficio da abitare”, è stata questa la grande attrazione del Salone Internazionale del Mobile di Milano 2013, che porta la firma del grande architetto francese Jean Nouvel. Nell’ambito di SaloneUfficio, Nouvel ha presentato la sua idea di ufficio da abitare. Inedite situazioni per un ufficio che deve essere vivibile e piacevole, proprio per migliorare la produttività di chi lo frequenta ogni giorno. Gli ambienti sono posti attorno ad un monolite centrale: un appartamento classico di un centro città adibito ad ufficio; una serie di uffici contigui disposti in maniera razionale e strutturata, ma caratterizzati da un razionalismo generoso; un capannone riconvertito in ufficio, per ottimizzarne il potenziale spaziale e una rappresentazione delle interazioni obbligatorie tra spazio domestico e di lavoro; piani e scaffali da accatastare e impilare, per creare situazioni sempre diverse: un “paesaggio” che si forma come fosse la sagoma di una città. Insomma, design, elementi architettonici fantastici, ma principalmente al centro dei pensieri del progetto c’è la volontà dell’autore di mettere il professionista in condizione di provare piacere nel lavorare…

Il network Cowo si allarga

Il coworking Work-On di Milano entra nel network Cowo. Uno spazio ampio di 200 metri quadrati, già sede operativa di architetti, designer, grafici e mediatori civili, organizzato per ospitare ben 25 postazioni di coworking a disposizione di chi ne avesse la necessità.

Facilmente raggiungibile da ogni zona della città, offre un comodo parcheggio a pagamento in autosilo proprio di fronte.

I servizi integrativi che sono resi disponibili al Cowo Milano/Work On sono: stampante, fotocopiatrice, fax, scanner, telefono, sala d’attesa, spazio ristoro, magazzino, consulenza informatica.

Orario di apertura: dalle 9.00 alle 18.30, con possibilità di opzione 24/7 con chiavi personali.

Una nuova opportunità di lavoro che va ad aggiungersi alle tante che stanno nascendo. A testimonianza che questo nuovo modo di gestire la propria attività, sta prendendo sempre più piede anche nel nostro Paese.