Articoli

Hangar21, a Milano un polo tecnologico per la produzione multimediale

C’è tutto il coraggio e lo spirito imprenditoriale di tre manager Under 35 nella creazione a Milano di Hangar21, il più innovativo e completo polo tecnologico per la produzione multimediale in Italia, creato per diffondere la cultura digitale e concretizzare le idee di chiunque voglia esprimere il proprio talento attraverso la realizzazione di contenuti creativi e digitali.

È già stata denominata “la casa dei talenti” e forse è proprio così. È una struttura di circa 1000 metri quadrati (costata circa 700 mila Euro) che ha aperto lo scorso 8 marzo in via Tortona 27 nel cuore del Fashion District e del Salone del Mobile e può contare su tecnologie all’avanguardia per la realizzazione di eventi digitali e fisici, sale di registrazione per video e podcast con annessa regia per lo streaming e la postproduzione, ambienti dedicati a shooting fotografici, un roof di 300 mq per scenografie ed eventi outdoor e infine una sala riunioni, un bar e una zona per la lettura e il relax. Insomma una sorta di terra promessa per fa della creatività il proprio business core. Micro e macro influencer, web creator, artisti, musicisti, sportivi e ambassador trovano in Hangar21 la location perfetta per confrontarsi, sperimentare e far emergere talento e creatività dalla produzione di ogni tipo di contenuto, come video, audio ed eventi ibridi, ma anche la possibilità di creare sinergie e progetti di ogni genere.  

Hangar21 è frutto di un investimento importante da parte di TMP Group, media company internazionale nata nel 2012 e punto di riferimento in Italia nella comunicazione digitale, che in meno di due anni e in momento economico falcidiato dalla pandemia è passata da un fatturato vicino al milione di euro a oltre tre milioni di euro, con un trend di crescita sia dei ricavi (+27%) sia dei clienti (+169%) solo nell’ultimo anno. Tra le collaborazioni e i progetti di successo che vanta la società milanese con brand multinazionali si possono citare: IBM, RCS, TIM, Red Bull, Cassa Depositi e Prestiti, CONI, Confindustria, Lavazza, L’Oreal, Maserati e Microsoft; per i quali ha sviluppato – anche in partnership – format di eventi completamente digitali e innovativi sfruttando tecnologie avanzate di realtà virtuale e aumentata.

I manager alla guida del progetto

A dirigere questa splendida realtà ci sono tre giovanissimi manager: Roberto Rosati, 33 anni, Amministratore Delegato di TMP Group, con decennale esperienza imprenditorialenel settore dell’experience marketing al servizio di grandi eventi sportivi (come l’Olimpiade Invernale del 2006), già cofondatore di Eventitalia Network (2015) e di Sportellence (2018) da qualche mese è membro della Commissione comunicazione nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria; Davide Maestri, 34 anni, è Direttore Generale di TMP Group, il primo ad avere avuto l’idea di realizzare il progetto Hangar21, dopo aver lavorato in alcune realtà multinazionali e aver affrontato come manager nel settore digitale diverse sfide professionali gestendo e creando gruppi di lavoro, costruendo strategie e identità per i brand e sviluppando unità di business innovative e di valore; Margherita Leder, 26 anni, è Direttrice Operativa di TMP Group, laureata in Giurisprudenza presso l’Università Bocconi di Milano, è l’unica rappresentante italiana under-30 in Europa nell’ambito della tecnologia blockchain in INATBA (International Association of Trusted Blockchain Applications). 

“Abbiamo dato il via a una rivoluzione nel mondo della produzione, creando una casa che permette di gestire tutta la filiera della produzione in un unico luogo, potendosi così concentrare su obiettivi concreti e sulla creatività”. Roberto Rosati, Amministratore Delegato TMP Group.

“La nostra crescita racconta una strategia di management contemporaneo dall’approccio moderno nella gestione del talento interno, puntando su giovani e diversità di genere e allenando estetica, efficacia e talento a partire dal nostro gruppo”. Davide Maestri, Direttore Generale TMP Group.

“Portiamo avanti valori europei come competenza, uguaglianza e sostenibilità sociale e ambientale in tutti i nostri processi, dalle collaborazioni  con enti no profit come UNICEF Italia alle attività industriali con grandi multinazionali”. Margherita Leder, Direttrice Operativa TMP Group.

Hangar 21 - Margherita Leder, Davide Maestri e Roberto Rosati