Articoli

La Forma del Futuro: lo stile Pininfarina in mostra a Torino

È stata inaugurata presso il  MAUTO – Museo Nazionale dell’Automobile di Torino la mostra “La Forma del Futuro”, un percorso espositivo che racconta, con il contributo di 16 esemplari d’eccezione, la capacità di Pininfarina di immaginare il futuro e dargli forma anticipando i tempi e tendenze.

Uno stile inconfondibile

Nel corso di tre generazioni e oltre 90 anni di storia Pininfarina ha proposto concept car che hanno mostrato al mondo soluzioni formali e tecniche affascinanti improntate al rispetto dell’ambiente e delle risorse, ma pur sempre all’insegna del design. Fantasie a quattro ruote, nate per ammaliare costruttori e pubblico ai saloni automobilistici internazionali, oppure come risposta a tematiche ecologiche e crisi energetiche. Modelli che esplorano e influenzano le nuove tendenze estetiche e tecnologiche. Alcuni evolutivi, altri estremi, fuori dai canoni estetici della loro epoca.

Da tale premessa nasce  “La Forma del Futuro”, mostra che rimarrà aperta al pubblico fino al 12 settembre 2021 che non solo raccontano la storia di una prestigiosa casa di design, ma anche la vita di uomini d’ingegno che, con il loro intuito e la loro capacità di circondarsi di talenti, hanno dato un contributo fondamentale al progresso dell’automobile. 

Pininfarina in mostra a Torino

Storia di design e di uomini d’ingegno

“In un anniversario così importante per la nostra azienda, che celebriamo al Mauto con un anno di ritardo a causa dell’emergenza sanitaria – ha commentato il Presidente Paolo Pininfarina – guardiamo al nostro percorso concentrandoci su capolavori che, ciascuno a modo proprio, hanno rappresentato un salto in avanti nella concezione dell’automobile. Il design ha la capacità di migliorare continuamente la vita delle persone e fornire la risposta per immaginare un nuovo futuro. Questa è la nostra missione, e lo sarà anche per i prossimi 90 anni”. 

La mostra proposta dal Mauto non si limita a celebrare le intuizioni del passato, ma intende stimolare una riflessione sull’auto di domani. “La forma del futuro è sempre al centro di ogni nostro pensiero – commenta l’AD Silvio Angori. – Nel prossimo decennio l’automobile non sarà più come l’abbiamo pensata e realizzata per 90 anni. Sarà connessa, condivisa, elettrificata, autonoma. Noi siamo dentro questa rivoluzione. La fertilizzazione incrociata tra tutte le nostre competenze, dall’automotive all’architettura, dall’interior design all’experience design, determinerà la mobilità del futuro firmata Pininfarina”. 

Benedetto Camerana, Presidente del MAUTO, commenta: “La mostra per i 90 anni di Pininfarina rinnova l’impegno del MAUTO a promuovere una conoscenza scientifica del design dell’automobile. Celebrare la straordinaria storia del marchio torinese, esplorandone anche i percorsi futuri, per noi significa valorizzare la grande competenza del nostro territorio. Riguardando ancora una volta i capolavori presenti nella mostra, e gli altri da noi esposti in permanenza, vedo emergere una sintesi continua che definisce l’idea di un classicismo universale: ogni auto, ogni prototipo, pur rispondendo alle necessità di un momento storico e anticipandone altre in divenire, si impone allo sguardo per il suo valore senza tempo, sospeso tra passato e futuro. Il caso esemplare di questa condizione è la Cisitalia 202, un’opera d’arte industriale che dal 1947 e da Torino continua a conquistare gli occhi del mondo”.

Una mostra tra passato glorioso e futuro innovativo

Il percorso espositivo inzia con la sezione ARTE, dedicata all’icona Pininfarina per eccellenza, la Cisitalia 202. L’area STILE introduce alla ricerca in grado di dettare le scelte stilistiche degli anni a venire. Una costante nella storia di Pininfarina, sempre perseguendo l’obiettivo numero uno, ovvero la creazione di automobili che esprimano bellezza e il buon gusto tipicamente italiano. Un approccio che trova nella relazione con Ferrari, quest’anno giunta al 70° anniversario. Segue, nell’area RICERCA, una sfilata di esemplari che testimoniano la ricerca formale e aerodinamica, gli studi sulla sicurezza e sull’architettura degli interni, la sperimentazione di nuovi materiali riciclabili ed ecocompatibili, l’applicazione di propulsioni amiche dell’ambiente. Lasciando l’area RICERCA si entra nella seconda parte dell’esposizione, dove ogni vettura è uno spettacolo irripetibile. Si inizia con l’area TECNOLOGIA, dove troviamo due oggetti di ricerca applicata al mondo delle vetture da corsa. Prima del gran finale, la mostra regala, con l’area MITO, uno sguardo su quei capolavori che, grazie al loro stile senza tempo, sono entrati nell’immaginario collettivo come sinonimo di bella automobile italiana, sovente anche grazie a Hollywood: tra tutti, il Duetto guidato da Dustin Hoffman nel film Il Laureato. 

A chiudere il cerchio è l’area FUTURO perché qui troviamo la Pininfarina che verrà. Intanto due concept che, per aspetti diversi, raccontano la visione Pininfarina dell’auto di domani.

Pininfarina in mostra a Torino

Smart working kit: il nuovo concept Pininfarina per lavorare da casa

L’esigenza di lavorare in smartworking comporta inevitabilmente anche la necessità di avere a disposizione tutto ciò che serve per lavorare da casa come in ufficio. Per questo Pininfarina Architettura ha messo a disposizione la propria esperienza, proponendo la propria visione, volta al miglioramento del lavoro agile attraverso lo studio di nuovi scenari per la definizione un’esperienza lavorativa piacevole e capace di adattarsi a spazi diversi.

Lo smart working kit per lavorare da casa come in ufficio

L’azienda ha messo a lavoro un team di esperti per elaborare una sorta di smart working kit (sviluppato in sinergia con GET e Ni.Do, due studi di design), composto da elementi modulari altamente riconfigurabili, utilizzabili in sinergia o in maniera autonoma, per trasformare qualsiasi ambiente in un ufficio.

Il kit si compone di moduli componibili in grado diventare oggetti d’arredo e al tempo stesso essere trasportati ovunque, magari per spostamenti di lavoro.

Ma quali sono le componenti dello smart working kit? C’è un supporto per laptop, una CPU dotata di piccolo schermo, un proiettorecasse e microfono con sistema di cancellazione dei rumori, un purificatore dell’aria, delle luci ed un supporto per il riscaldamento o il raffreddamento di bevande. Mica male no?

Codex, Leonardo da Vinci ispira Pininfarina Segno

Codex, idea che nasce dal genio di Leonardo da Vinci

Ve lo ricordate il criptex protagonista nel film “Il Codice da Vinci”, nel quale era contenuta la mappa per ritrovare il Santo Graal?  Quello che vi mostriamo lo ricorda molto: è uno scrigno in grado di racchiudere un oggetto, conservandolo come un tesoro prezioso. Si chiama Codex ed è una creazione Pininfarina Segno, ispirata dal genio di Leonardo Da Vinci e dedicata a chi ama la storia, un racconto fatto di enigmi, citazioni e, al tempo stesso, di maestria artigiana e design.

Continua a leggere

Lapo Elkann presenta la showcar Spiaggina by Garage Italia

A sessant’anni dalla prima Spiaggina, che mostrava le sue “grazie” sulle strade prestigiose di Capri, Fiat ha voluto omaggiare la sua celebre 500 con un modello speciale, il limited edition (solo 1958 esemplari), chiamata Spiaggina ’58. Ma un tributo speciale lo hanno voluto regalare anche i Maestros di Garage Italia Customs e Lapo Elkann reinterpretato la Dolce Vita in chiave 4.0 e ha fatto rinascere l’essenza di questa vettura iconica.

Continua a leggere

,

Metamorphosis, la prima Sport Utility Bike creata per il gentleman moderno

Si chiama Metamorphosis e nasce dalla collaborazione fra Pininfarina e De Rosa. È la prima Sport Utility Bike ed è decisamente esclusiva. È stata plasmata ad immagine e somiglianza del gentleman moderno. Una creatura sofisticata, con infiniti interessi e performante in ogni settore dell’agire contemporaneo.

Continua a leggere

,

Business Aviation: Ebace 2018, l’oro dell’aeronautica a Ginevra

Nuovo giro di boa per Ebace, dal 29 al 31 maggio Ginevra, in Svizzera, dimostrandosi ancora uno degli eventi luxury più importanti nel settore aeronautico.

Continua a leggere

,

Pininfarina Segno: un progetto d’eccellenza del writing and accessories

Dopo una partnership fruttuosa durata tre anni, che ha portato alla creazione di innovativi, Pininfarina e Napkin Forever annunciano l’avvio di una vera e propria joint-venture dedicata al mondo “writing and accessories”.

Continua a leggere

Forever Pininfarina AERO: stilo per eccellenza

Si chiama Forever Pininfarina AERO il nuovo stilo realizzata da NAPKIN e sembra davvero forgiata dal vento per regalarle una forma unica e ricca di fascino: quella dell’infinito. Un oggetto davvero unico che, al di là delle nuove tendenze sulla scrittura, sarebbe davvero uno splendido complemento nell’outfit di un manager.

Continua a leggere

Icon 85 una Limited Edition
per celebrare Pininfarina

Per festeggiare gli 85 anni di vita della Pininfarina, l’azienda ha voluto creare una lifestyle collection in edizione limitata denominata Icon85, Emozioni in limited edition, firmata da Pininfarina, presentata ieri sera presso Terrazza Martini by Pininfarina in Expo.

Continua a leggere

Pininfarina disegna la stilo Carbongrafite

Iniziano ad arrivare le immagini delle fantastiche proposte delle grandi aziende del mondo dell’orologeria e della gioielleria direttamente dal Baselworld 2013:  porta la firma di Pininfarina, la prima penna Pininfarina Carbongrafite disegnata per Visconti.

La stilografica ha caratteristiche uniche sia per quanto riguarda lo stile che per la tecnica. Ha un design la cui cifra principale è la purezza unita ad un sapiente mix di dinamismo ed eleganza delle forme. Il lavoro stilistico, supportato dal know how tecnico di Visconti, ha portato alla creazione di un oggetto essenziale ed esclusivo al tempo stesso e dotato di soluzioni tecniche innovative che ne esaltano la purezza dello stile. Tra questi, il meccanismo di estrazione del pennino tramite rotazione, che ha permesso l’eliminazione del coperchio, e la clip con  il meccanismo incorporato. Altre novità importanti sono il sistema di tenuta aria a chiusura ed apertura automatica, nel pennino Smartouch tubolare in cromo 18 e nel materiale utilizzato, la carbongrafite monodirezionale, che oltre a dotare l’oggetto del giusto peso, crea un rimando con il mondo auto di Pininfarina.

La Pininfarina Carbongrafite sarà disponibile anche in versione roller e verrà prodotta in edizione limitata di 930 stilografiche e 930 rollers  in omaggio alla data di fondazione di Pininfarina, il 1930.

“Pininfarina ha realizzato per Visconti un oggetto unico nel quale la tradizione si veste di innovazione. La penna è per definizione il mezzo di espressione di pensieri, idee e progetti. Da domani saremo fieri di poter utilizzare la Pininfarina Carbongrafite, gioiello del Made in Italy più autentico, per poter firmare i nostri nuovi progetti” commenta Paolo Pininfarina, Presidente del Gruppo Pininfarina.

 “I valori del brand Visconti coincidono con quelli di Pininfarina: creatività, passione per la bellezza, ricerca di soluzioni innovative. La lunga esperienza nel campo del design del nostro partner, unita alle nostre solide competenze tecniche e alla forte propensione all’innovazione, ci hanno portato alla creazione di un oggetto che racconta una storia nuova nel campo degli strumenti di scrittura” dichiara Dante Del Vecchio, Presidente di Visconti.