Articoli

,

Sanificazione degli ambienti: ecco il PHS, nato da una start up 100% made in Italy

Santificazione di uffici e ambienti lavorativi o abitativi. È un problema di molti nella lotta contro il Covid-19. Non è semplice trovare soluzioni se non fidandosi a ditte specializzate nel settore della santificazione.

Un’idea interessante arriva da una start up italiana: si chiama PHS (Pro Health System) ed è il primo “robot killer” 100% Made in Italy,

Funziona grazie ad una combinazione di raggi Uv-C e Ozono ed è in grado di debellare il virus andando a compiere una sanificazione approfondita degli ambienti, senza l’utilizzo di prodotti chimici, debellando sino al 99% dei patogeni presenti sul tutte le superfici.

Ideato e prodotto da RayBotics, neonata start-up, spin-off di due storiche realtà italiane (Klain Robotics e Gruppo Purity) che operano nel settore delle nuove tecnologie e nella robotica industriale, collaborativa e mobile, PHS nasce ad aprile grazie all’intuizione dei due Co-Founder, Fabio Greco e Enzo Catenacci che, in piena emergenza sanitaria, hanno deciso di affrontare una nuova sfida, mettendo in campo le loro conoscenze per creare il primo robot sanificatore davvero versatile e utilizzabile in qualsiasi ambiente.

“Erano i primi di marzoracconta Fabio Greco, Co-Founder RayBotics – quando con Enzo ci siamo incontrati a Brescia, in quello che è stato il nostro ultimo aperitivo prima del lockdown e, analizzando le tecnologie utilizzate fino a quel momento per la sanificazione industriale, ci siamo subito resi conto che i dispositivi attualmente sul mercato (di cui nessuno italiano peraltro) utilizzavano tutti con successo gli Uv-C ma avevano un grande limite perché non erano in grado di disinfettare le zone d’ombra non colpite dai raggi”.

Atena Startup Battle arriva a Roma: ecco come partecipare

Battaglia fra startup a Roma

Si svolgerà a Roma la prossima tappa dell’Atena Startup Battle, la competizione tra le più innovative startup italiane, ideata da TMP Group. Dopo la presentazione nazionale a Milano, il prossimo 24 febbraio l’evento si svolgerà nella Capitale.

Continua a leggere

L’ufficio per una start up: ecco da dove cominciare!

Ufficio per una start up? Attenzione a costi e dettagli

Partire non è mai facile, a prescindere dal proprio progetto o dal percorso che si vuole intraprendere. Lanciare una start up non è cosa semplice, ma una volta risolte le questioni burocratiche e ammettendo che nel business plan ci sia una piccola somma disponibile (e non si sia costretti ad iniziare all’interno di un coworking), potrebbe essere una buona idea pensare a metter su un ufficio funzionale, pratico e che sia di rappresentanza.

Continua a leggere

,

Start up, incubatori e acceleratori italiani: ecco la situazione!

Start up, incubatori e acceleratori, un legame solido e inscindibile che spesso determina la trasformazione di idee in aziende vere e proprie.

Continua a leggere

Start up hi-tech: raddoppiato il valore complessivo del settore

È certamente questo il momento perfetto per chi ha in mente di mettere in piedi una start up hi-tech. C’è un grande interesse e soprattutto c’è la sensazione che questi piccoli grandi ecosistemi siano il modo migliore per creare imprese valide. A testimoniarlo un dato inconfutabile: nel 2018 le startup hi-tech italiane hanno raccolto 267 milioni di euro in più rispetto al 2017, quasi raddoppiando il valore complessivo del settore.

Continua a leggere

Buone notizie per le start up italiane: presentato Amazon Launchpad

Uno dei problemi che spesso incontrano le start up quando iniziano la propria attività è quella di farsi conoscere e lanciare i propri prodotti e le proprie idee nel modo migliore.  Amazon.it ha presentato oggi Amazon Launchpad (già disponibile in altri Paesi), un nuovo programma che renderà alle start up italiane più semplice tale lavoro.

Continua a leggere

,

SPINEBIKE, un progetto ambizioso ed estremamente cool!

Le e-bike stanno, con grande rapidità, entrando a far parte delle nostre vite. Soprattutto in determinate città, l’utilizzo della bicicletta elettrica è diventato il modo migliore per spostarsi, sia nel tragitto da casa al lavoro, che per essere puntuale tra un appuntamento e l’altro.

Continua a leggere

Bioeconomia: le start up ci puntano con decisione

La Bioeconomia potrebbe essere un forte fattore di sviluppo nei prossimi anni. Oggi in Europa vale circa 2.200 miliardi annui e garantisce il lavoro a oltre 18 milioni di persone. Quella italiana – terzo mercato europeo dopo quello tedesco e francese – vale oltre 260 miliardi (8,3% del Pil) e occupa 1,7 milioni di persone.

Continua a leggere

Italia Startup promuove un Marketplace per le start up!

Una vetrina per mettere in luce i prodotti e i servizi delle start up. Si tratta del progetto “Marketplace delle startup e per le startup” promosso da Italia Startup.

Continua a leggere

,

Microsoft for Startups: arrivano 500 milioni di dollari per le nuove imprese

Microsoft crede nelle start up e ci crede da sempre. L’ultima conferma arriva dalla scelta dell’aziende statunitense di investire 500 milioni di dollari nei prossimi due anni in Microsoft for Startups, un nuovo programma globale che offre agli startupper la possibilità di accedere a risorse tecnologiche, modelli di business e a un network di partner e contatti con l’obiettivo di accrescere la base clienti e di conseguenza il business delle startup stesse.

Continua a leggere

Start up: la crescita e le problematiche per cominciare

Start up che guardano al futuro, con imprese e idee innovative: un fenomeno che in Italia ha preso piede con una rapidità sorprendente, tuttavia, le distanze con la maggior parte delle altre superpotenze economiche sono elevatissime.

Continua a leggere

Incubatori e acceleratori: il primo report sull’impatto sociale in Italia

Incubatori, ovvero il modo migliore per start up e giovani professionisti per farsi guidare nel mondo degli affari. A volte, infatti, a fronte di una buona idea, ci sono situazioni in cui per i giovani manager è difficile arrivare ad ottenere risultati tangibili. Ed ecco che entrano in ballo gli incubatoi di start up.

Continua a leggere