Articoli

IED Roma ed Ebuzzing insieme per le start up

20140402-151243.jpg

L’Istituto Europeo di Design, IED di Roma, in collaborazione con Ebuzzing Italia, lancerà a maggio un nuovo corso per giovani creativi e aspiranti imprenditori della digital economy. Il loro obiettivo è quello di sostenere le conoscenze degli studenti che scelgono di costruire il proprio futuro, avviando una start up. In Italia la propensione all’autoimprenditorialità, infatti, è del 69%.

Continua a leggere

SMAU, il Premio Lamarck è il primo atto

smau roma 2014

Tutto pronto per l’edizione romana di Smau, evento che catalizza l’attenzione di professionisti e aziende che guardano al futuro e che vedono nell’innovazione la parola chiave per aprire le porte del futuro. La giornata inaugurale di domani al Padiglione 5 della Nuova Fiera di Roma vede l’immediata consegna del Premio Lamarck, iniziativa realizzata con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria, e che consegnerà un riconoscimento ai più brillanti progetti di business, pronti a rivoluzionare il business di imprese già strutturate, raccontati dalle startup presenti in fiera.

Continua a leggere

A Milano gli Stati Generali dell’Ecosistema Startup Italiano

59d95776-4d10-4a22-a64a-457eb992234b__O

Oggi è stato il giorno degli Stati Generali dell’Ecosistema Startup Italiano a Milano, nel palazzo della regione Lombardia. Una giornata importante, di confronto, di proposizione di idee. Una giornata di quelle che ridanno fiducia ad un ambiente intero. È stata un’occasione di dialogo per rendersi conto della situazione attuale dell’ecosistema delle start up, autentico fenomeno in crescita anche nel nostro Paese finalmente, soprattutto in vista della prossima edizione di Expo 2015.

Continua a leggere

GlassUp, nuova campagna di equity crowdfunding

glassup_render_001

GlassUp, start up modenese che hai ideato gli occhiali a realtà aumentata, ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su Seedrs, una piattaforma internazionale che per la prima volta in assoluto inserisce tra le campagne di raccolta fondi una start up non avviata nel Regno Unito. Dopo il successo della campagna di fundraising avviata suIndieGoGo, durante la quale sono stati raccolti 128.000 dollari, GlassUp ha optato per la scekta di questa nuova raccolta fondi in cui una volta superata la soglia minima della campagna – 100.000 sterline – i crowdfunder riceveranno un vero e proprio titolo di partecipazione della società, diventando così titolare di una parte massima del 20 percento di GlassUp Srl.

Continua a leggere

Building the vision: Steve Ballmer è il mattatore

È un momento particolare questo. C’è voglia di uscire dal torpore nel quale la crisi economica mondiale ci ha catapultato. E c’è voglia di emergere, di mostrare le proprie qualità. I nuovi imprenditori, quelli che fanno dell’innovazione il proprio vessillo, sono sempre di più. Ragazzi e ragazze con menti brillanti che da una piccola idea riescono a tirar fuori un’iniziativa imprenditoriale. Il web ha aperto le porte alla notorietà, ma solo chi è in grado di cogliere tutte le opportunità che esso offre riesce nell’impresa di emergere. Purtroppo talvolta le idee geniali non sono sufficienti ed ecco che in aiuto di chi ha davvero voglia di uscire dalla massa e proporre la propria iniziativa, arrivano associazioni, organizzazioni, come gli incubatori e acceleratori di impresa, ma anche e soprattutto strutture nate negli ultimi anni che sono riuscite a far decollare centinaia di start up, promuovendo un autentico movimento e creando di fatto impresa e posti di lavoro. Oggi, al teatro Eliseo di Roma si sono riunite in un evento chiamato Building the vision, organizzato nell’ambito del World Wide Rome, molte di queste straordinarie realtà, che moderate e presentate dallo strepitoso Riccardo Luna, hanno offerto il proprio biglietto da visita ad una platea di giovani estasiati e grintosi, pieni di sogni e di speranze. Sul palco di uno dei teatri storici della Capitale, sono saliti Gianmarco Carnovali, presidente di Start Up Roma, Augusto Coppola di InnovAction Lab (autentico guru in tema di start up), Gianluca Dettori del BarCamper, Luigi Capello di Luiss Enlabs, Paolo Borella di Accelerate With Us, Chiara Russo di Codemotion, che hanno raccontato le loro personali esperienze e le prospettive che le proprie organizzazioni propongono. Ma il vero mattatore del pomeriggio, è stato l’ospite d’onore dell’evento: il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, autentico protagonista che per diversi minuti si è impossessato del palco, per raccontare la propria storia e quella della fondazione del colosso americano. “Alla base di ogni impresa, c’è una grande idea che va portata avanti nel tempo, aggiornata e perfezionata. È importantissimo chiedersi quale sia l’effettiva utilità ed il valore dell’iniziativa che si vuole intraprendere, per i potenziali clienti che si vogliono conquistare. Noi siamo a vostra disposizione”. Un’iniezione di fiducia per i tantissimi startupper presenti, ai quali Ballmer ha voluto regalare una chicca. “Stiamo creando una nuova start up che si occupa di servizi e dispositivi: vogliamo reinventarci”. Una giornata davvero fantastica conclusasi con la presentazione di tre start up italiane che stanno facendo grandi cose: Le Cicogne, GamePix e Mangatar.

David Di Castro

@daviddicastro11

Crowdfuture 2013, il futuro del crowdfunding

 

Il 19 ottobre a Roma, tornerà la seconda edizione di Crowdfuture, il più importante evento sul crowdfunding in Italia. Organizzato da nois3lab e twintangibles, si svolgerà presso la sede della LUISS Università  Guido Carli, in via Parenzo 11, dalle 9.00 alle 18.00.

Crowdfuture è la convention che affronta tutti gli aspetti legati al finanziamento collettivo di idee innovative, da non perdere per gli operatori del settore, per chi desidera approfondire la conoscenza del crowdfunding  e valutarlo per realizzare un proprio progetto creativo.

Questa secondo appuntamento  sarà ricchissimo di incontri, workshop e seminari. Previsti, infatti, oltre 45 speaker nazionali e internazionali che si confronteranno con il pubblico per spiegare e discutere cos’è il crowdfunding oggi e quali sono le prospettive future. Confermata la presenza di LukeLang, co-fondatore della piattaforma di equity based crowdfunding britannica Crowdcube, che ha raccolto finora oltre 12 milioni di sterline.  Si parlerà molto dell’Italia,  il primo paese in Europa ad avere un regolamento specifico per l’equity crowdfunding, con la partecipazione della Consob.

Ivana Pais e Daniela Castrataro rappresentanti della Italian Crowdfunding Network, associazione indipendente senza scopo di lucro che si adopera per consentire un corretto sviluppo del crowdfunding in Italia, presenteranno la versione aggiornata dell’Analisi delle Piattaforme di Crowdfunding Italiane.

La conferenza, prevista la mattina, si svolgerà  su cinque track tematiche parallele: Regolamentazione Europea, Aspetti Legali, Civic Crowdfunding, Gamification, Open Source.

Nel pomeriggio, spazio a workshop e seminari.

Tutte le informazioni sull’evento, il programma in dettaglio e i biglietti al sito www.crowdfuture.net.

 

GlassUp, occhiali a realtà aumentata

Social network, lettura di email, navigazione, ma soprattutto un’esperienza sensoriale fuori dal comune.  Si chiamano GlassUp e sono gli occhiali a realtà aumentata, realizzati dalla omonima start up. E sono italiani al 100%! Il progetto è nato nel 2011, sotto la guida del CEO Francesco Giartosio, Gianluigi Tregnaghi, CTO ed esperto in ottica, e Andrea Tellarin, COO di GlassUp. Uno sguardo al futuro? Certamente sì. Di fatto i GlassUp divengono uno schermo supplementare dello smartphone, al quale vanno a collegarsi attraverso il sistema Bluetooth. Di fatto, cambia il modo di vedere le cose. Immaginate di dover leggere un sms o una mail, o magari seguire le indicazioni del vostro navigatore satellitare: non sarà più necessario chinare la testa sullo smartphone, poiché sulle lenti comparirà tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Il sistema ottico che trasmette l’immagine all’occhio è composto da display, lente, prisma e led, mentre l’elaborazione del testo è gestito da un circuito composto da batteria, memoria, bluetooth low-energy e touch pad, tramite il quale si possono impostare i filtri desiderati. L’esperienza d’uso è piacevole e non invasiva: l’utente non è costretto a spostare lo sguardo ma legge i messaggi monocromatici su sfondo trasparente, continuando ad osservare la realtà circostante.

I contenuti visualizzati vengono scelti da chi li indossa e, chiaramente, dal tipo di applicazioni presenti sul dispositivo. Sono compatibili con i sistemi Android® e iOS®, i GlassUp.

Tutto questo senza dimenticare il fattore design: sono accattivanti, giovanili, trendy e verranno prodotti in diverse linee. Non avranno nulla da invidiare a quello che in questo momento vanno per la maggiore, dal punto di vista dell’estetica. Pesano solo 65 grammi e verranno messi in commercio a febbraio 2014 ad un prezzo decisamente accessibile: 299 Euro.

Guarda il video: http://youtu.be/NIiRbtB2NJI