Tendenze per l’autunno di barba e capelli: ecco quali sono!

Barba e capelli: siamo pronti per l’autunno?

Arriva la nuova stagione e con l’autunno che si avvicina a grandi falcati, dopo un’estate bollente, è arrivato il momento anche di adeguare il nostro look. Ma quali sono le tendenze per l’autunno di barba e capelli? Bullfrog ci offre i suoi consigli per tornare al lavoro e alle nostre riunioni in condizioni apprezzabili.

Capelli ricci, lisci e…

Gestire i ricci, ad esempio, non è semplice. Infatti, se durante l’estate è concessa un po’ di libertà per un capello o una barba più “liberi”, chi si trova a domare ricci e onde poco propensi a rientrare nei ranghi, il riccio strutturato è il look ideale: uno stile che, attraverso il giusto equilibrio tra volume e naturalezza, dona anche alla chioma folta dall’aspetto spettinato una base ben strutturata.

Per chi invece ha i capelli lisci, il consiglio l’Italian Cut è l’evergreen dell’eleganza. Un taglio molto lungo sia sui lati che sulla parte superiore, strutturato esclusivamente con l’utilizzo di pettine e forbici per evidenziare la naturalezza delle lunghezze.

Per chi invece ama i look più decisi, il taglio Executive Contourn unisce eleganza e audacia: la parte superiore dei capelli viene lasciata più lunga mentre i lati e la nuca vengono sfumati. Ed è proprio il tipo di sfumatura l’elemento distintivo di questo taglio che può essere modulato in chiave armonica o più ardita.

La cura della barba

Quello che è importante, soprattutto dopo un’estate in cui la nostra pelle è stata bombardata dai raggi solari, è prenderci cura della nostra cute con prodotti di qualità; ma anche il pelo della barba (o dei baffi) stessa va ammorbidito con balsami adatti. Per ridare un senso, o definire il look, la miglior cosa da fare è affidarsi alle mani di un barber esperto, che possa regalarci una sorta di canovaccio da seguire durante l’autunno e poi nell’inverno che arriverà.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *