,

Trasformare un vecchio edificio in un ufficio green

ufficio green

Il basso impatto ambientale, per ottenere un altissimo impatto in quanto a produttività dei dipendenti: è una logica che sta sempre più spesso diffondendosi nel settore del terziario. Dunque il green comincia a diventare un elemento presente non solo nelle case degli italiani, ma anche negli uffici delle aziende del nostro Paese.

È un concetto che viene applicato agli spazi lavorativi per due motivazioni principali: da un lato un ufficio eco-sostenibile e green fa un favore al pianeta. Dall’altro sviluppa un tipo di comfort che il dipendente apprezza sempre di più. Quando chi lavora è felice e si trova a proprio agio, poi, aumentano le performance e dunque la produttività. Questo comfort viene dato anche dalle logiche del design green, le quali diventano i pilastri della trasformazione di un vecchio edificio.

Dal vecchio al nuovo: la riqualificazione edilizia

L’architettura di oggi sta riscoprendo sempre più spesso il trend del riuso creativo. In cosa consiste? Si prende un qualcosa che si trova al termine del proprio ciclo di vita, e lo si trasforma impiegandolo per creare qualcos’altro. Questa fase di passaggio può essere affrontata in due modi: o il materiale viene trasformato radicalmente, oppure vengono apportate delle semplici modifiche all’oggetto originale. In sintesi, gli elementi di scarto diventano i grandi protagonisti della trasformazione di un ambiente: il tutto in chiave di design eco-sostenibile. Va però aggiunto che il fai da te è spesso sconsigliato. Per eseguire i lavori è necessario affidarsi a dei professionisti del settore: costoro possono essere trovati grazie al passaparola o anche online su portali che permettono di avere diversi preventivi per le ristrutturazioni che coprono diverse città come per esempio Roma. Infine, quali sono i materiali che meglio si prestano al riuso creativo? Abbiamo i pallet di legno, grandi protagonisti di questo trend, insieme al vetro e ad altri oggetti inconsueti come gli pneumatici delle auto.

Ufficio green: quali interventi considerare?

Sono numerosi gli interventi necessari per la trasformazione di un vecchio edificio in un ufficio green. Chiaramente il design, pur essendo importante, da solo non può essere sufficiente. Questo per via del risparmio energetico, un obiettivo che può essere realizzato solo tramite due fasi: l’isolamento termico dell’edificio e l’installazione di finestre intelligenti. Queste ultime sono capaci di regolare il calore in ingresso senza diminuire l’illuminazione naturale. Oltre all’uso dei materiali riciclati, attenzione anche alle vernici: devono essere naturali, per non inquinare l’ambiente e l’ufficio. Tornando all’illuminazione, è bene installare le lampadine a LED per abbattere drasticamente i consumi. Infine, l’active design: un trend che vede l’allestimento di un ufficio secondo la logica dell’attività fisica dei dipendenti.

Trasformare un vecchio edificio in un ufficio green è una missione complessa, ma al tempo stesso stimolante: lo è per chi si impegna in questa missione, ma anche per i dipendenti.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *