Tutti pazzi per l’economia sociale: il caso Enzo Manes

vincenzo manes

Cos’è l’economia sociale?

Oggigiorno, realtà come la social economy si stanno sviluppando sempre più. Ciò accade senz’altro grazie al web, ma anche ad una visione etica sempre più moderna ed efficace. Questo è il caso del crowdfunding e di piattaforme online dedicate all’economia sociale, ma anche di personalità molto attive nel settore, come Enzo Manes. Ma prima di tutto, cos’è l’economia sociale?

L’economia sociale come la s’intende in Italia è quella che riguarda il terzo settore per la maggiore. Tuttavia, considerando i suoi sviluppi moderni, l’economia sociale può riguardare anche settori non profit e di economia sociale stessa.

A differenza di altre situazioni legate all’economia e al suo sviluppo, l’economia sociale è quella che mira allo sviluppo umano in primis e solo in seconda battuta al profitto. Un’economia sociale cerca di dare un certo valore alla società e soprattutto alla solidarietà tra gli umani operanti.

Solidarietà, utilità sociale, sostenibilità economica e lucro limitato sono alcuni tra i punti cardine considerati da un’economia sociale. Da notare che quest’ultima andrà ad interessare anche imprese commerciali come S.P.A e S.R.L e avrà l’obiettivo di investire i profitti nella causa in questione.

I settori dell’economia sociale

Ma in quali settori opera un’economia sociale? In quello educativo, sociale, finanziario, assicurativo, culturale, commerciale, industriale, etc. Insomma, non si limita ad un solo settore ma cerca di propagare un messaggio univoco in diversi contesti.

Questo accade grazie ai notevoli progressi della social economy, sviluppi che hanno permesso a piattaforme come Change.org, Job4Good, Skills for Change o Italia Non Profit di diffondersi sul web e non solo.

Vincenzo Manes e Fondazione Italia Sociale

Possiamo affermare che l’economia sociale Italiana vive in buona salute grazie a personalità come Vincenzo Manes, un professionista per quanto riguarda il settore industriale e imprenditoriale della social economy.

Come si può evincere dalla stessa biografia di Vincenzo Manes, il suo impegno verso la private equity gli ha permesso non solo di entrare a far parte di un dei gruppi leader mondiali nello sviluppo del rame e derivati, ma anche di diventare l’unico imprenditore italiano della CEPC (Committee Encouraging Corporate Philantrophy), consolidandosi verso la filantropia e l’impegno sociale.

L’impegno di Enzo Manes nel terzo settore con la Fondazione Italia Sociale è una mera dimostrazione di un’efficace promozione e diffusione di risorse a scopo donativo, risorse che garantiscono un impatto sociale positivo e rigenerativo in ambito finanziario.

La Fondazione Italia Sociale si è ispirata a modelli internazionali di successo che sono riusciti a raggiungere obiettivi d’impatto sociale ad ampio raggio, senza che questi abbiano avuto particolari finalità di lucro per raggiungere un’autonomia economica.

Cosa fa la Fondazione Italia Sociale? Nello specifico, raccoglie fondi da realtà imprenditoriali ma anche da cittadini singoli. Questo accade in base a norme costitutive che impongono di impiegare risorse finanziarie private.

Tutto ciò avviene tramite il modernissimo crowdfunding che, grazie a donazioni da terzi, la fondazione riesce a realizzare obiettivi che interessano la collettività. Si può quindi dedurre che il vero scopo della fondazione è quello di migliorare e moltiplicare risorse destinate al terzo settore e al sociale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *