Volkswagen, il Bulli tornerà a nuova vita sulla base del concept I.D. BUZZ

concept I.D. BUZZ

Ci piacciono le storie, quelle imprenditoriali. Ma anche quelle di prodotti e idee che la storia l’hanno fatta. E la notizia, ufficiale, che il concept I.D. BUZZ della Volkswagen, esposto per la prima volta al Salone di Detroit 2017 lo scorso gennaio, sarà ulteriormente sviluppato per la produzione in serie, ci ha fatto enormemente piacere.

Ci riporta alla mente gli anni in cui il furgoncino Volkswagen era un emblema di libertà e simbolo di una gioventù che sarebbe diventata importantissima per noi tutti.

Il CEO Volkswagen Herbert Diess spiega: “Fin dal suo debutto ai Saloni dell’auto internazionali di Detroit e poi di Ginevra, abbiamo ricevuto migliaia di messaggi nei quali i nostri clienti ci chiedevano di realizzare una versione di serie dell’ I.D. BUZZ”.

Non a caso, per l’annuncio è stata scelta Pebble Beach, come spiega sempre Diess: “Il Microbus, come il Bulli viene chiamato in America, è sempre stato parte del lifestyle californiano. Ora ne riproponiamo il concetto sviluppandolo nell’ambito della futura e-Generation della Volkswagen e inventando quindi il Bulli elettrico”.

I modelli prodotti in serie avranno le batterie alloggiate nel pianale. Grazie alla compattezza della motorizzazione elettrica, gli assi possono essere collocati molto distanti fra loro. Questo determina un passo molto ampio e sbalzi ridotti, a tutto vantaggio di generosi spazi interni. Diess afferma: “Così l’auto appare compatta esternamente ma all’interno offre tanto spazio quanto un grande van”. Uno schema costruttivo che garantisce a conducente e passeggeri molto spazio per viaggiare.

Con una lunghezza di 4.942 mm, una larghezza di 1.976 mm e un’altezza di 1.963 mm, il concept I.D. BUZZ si caratterizza per un’ampiezza interna straordinaria. La versione di serie, basata sul pianale modulare per veicoli elettrici (MEB), incorporerà molte idee di design e offrirà anche un’architettura variabile dei sedili, connettività interattiva e alti livelli di guida autonoma.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *